Apri il menu principale
'o Re
'o Re.jpg
Ornella Muti e Giancarlo Giannini in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1989
Durata95 min
Generestorico
RegiaLuigi Magni
SoggettoLuigi Magni
SceneggiaturaLuigi Magni
ProduttoreGiovanni Di Clemente
Casa di produzioneClemi Cinematografica, Titanus Produzione
FotografiaFranco di Giacomo
MontaggioRuggero Mastroianni
MusicheNicola Piovani
ScenografiaLucia Mirisola
CostumiLucia Mirisola
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

'o Re è un film del 1989 scritto, sceneggiato e diretto da Luigi Magni, vincitore di un Nastro d'Argento per i migliori costumi (Lucia Mirisola) e di due David di Donatello per il miglior attore non protagonista (Carlo Croccolo) e i migliori costumi.

Indice

TramaModifica

Roma, 1862. Francesco II di Borbone, re delle Due Sicilie spodestato da Garibaldi e costretto a lasciare la sua capitale, trascorre il proprio esilio nella città pontificia insieme alla moglie Maria Sofia e al fedele maggiordomo Rafele. Il giovane ex sovrano è preda dei sensi di colpa per non aver saputo difendere il trono, il che rende il suo esilio malinconico, segnato dalla nostalgia per Napoli e dalle incomprensioni con la moglie, la quale mostra invece tutta la propria ostinazione nel voler recuperare il trono perduto.

Maria Sofia mantiene i contatti con i lealisti, braccati come briganti dal nuovo stato italiano, e cerca di spronare l'indolente marito alla riscossa contro gli invasori. Ma Francesco non ha né la voglia né i mezzi per condurre la battaglia a cui Maria Sofia lo sprona: la sua posizione economica si fa sempre più difficoltosa. Rafele è costretto infatti a vendere alla spicciolata i beni della famiglia reale per garantire loro il sostentamento .

Francesco è turbato dalle angustie della moglie per quel figlio tanto desiderato e non ancora arrivato. Scampato ad alcuni attentati, tenterà in un primo momento di organizzare la ripresa del trono, ma infine ripiegherà sulla dimensione intima della famiglia, della religione e del soprannaturale, ritrovando un rapporto sereno con la moglie, nonostante la dura prova della morte precoce della figlia che avevano finalmente generato.

ProduzioneModifica

Malgrado la vicenda riguardi l'ultimo dei sovrani delle Due Sicilie e molti personaggi, tra cui il protagonista, parlino in lingua napoletana, il film si riferisce all'esilio romano, pertanto è ambientato a Roma e nelle campagne circostanti.

Colonna sonoraModifica

Le musiche sono composte e dirette da Nicola Piovani. Il brano sui titoli di testa, 'o Re (Magni - Pagano - Piovani), è cantato da Angela Pagano; il brano finale del film, Ninna nanna Ninna nannà ( Citarella - Piovani), è cantato da Isabella Perricone; nel corso del film Donato Citarella canta il classico ottocentesco Te voglio bene assaje (di Anonimo).

DistribuzioneModifica

RiconoscimentiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica