Apri il menu principale

È nata una stella (film 1954)

film del 1954 diretto da George Cukor
È nata una stella
Judy Garland in A Star is Born trailer.jpg
Judy Garland nel trailer del film
Titolo originaleA Star is Born
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1954
Durata154 min (169 versione DVD)
Generemusicale, drammatico
RegiaGeorge Cukor
SoggettoWilliam A. Wellman, Robert Carson, Alan Campbell, Dorothy Parker
SceneggiaturaMoss Hart
ProduttoreSidney Luft Vern Alves associato
Produttore esecutivoJack L. Warner (non accreditato)
Casa di produzioneWarner Bros. Pictures e Transcona Enterprises
Distribuzione in italianoWB (1955)
FotografiaSam Leavitt
MontaggioFolmar Blangsted
Effetti specialiHans F. Koenekamp
MusicheHarold Arlen, Leonard Gershe, L. Wolfe Gilbert, Johnny Green, Ray Heindorf, Howard Jackson, Jose Melis, Moïse Simons, Marion Sunshine
ScenografiaMalcolm C. Bert, Gene Allen George James Hopkins Arredatore
CostumiJean Louis e Mary Ann Nyberg Irene Sharaff per la sequenza Born in a Trunk
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

È nata una stella (A Star is Born) è un film del 1954 diretto da George Cukor. È il secondo film più famoso di Judy Garland dopo Il mago di Oz (1939).

Tale film è il remake di È nata una stella del 1937. Un altro remake è uscito nel 1976 ed un altro ancora nel 2018.

Indice

TramaModifica

Norman Maine, famoso attore cinematografico in declino, viene salvato dalla cantante Ester Blodgett da una figuraccia nel bel mezzo di uno spettacolo. Grato del gesto, l'attore decide di lanciare la promettente cantante fino a portarla al successo, mentre la sua stella piano piano si oscura, e, nonostante i due si sposino, la decadenza di Norman porta l'attore a togliersi da mezzo volontariamente.

CuriositàModifica

  • È il primo film musicale ed a colori di George Cukor.
  • La versione del film uscita in DVD è più lunga di circa 15 minuti rispetto a quella doppiata per le sale cinematografiche; di conseguenza queste nuove scene sono state doppiate per l'occasione, mentre il resto del film contiene il doppiaggio originale d'epoca.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Alberto Olivero nelle scene inserite.
  2. ^ (EN) Librarian of Congress Names 25 More Films to National Film Registry, Library of Congress, 27 dicembre 2000. URL consultato il 6 gennaio 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN225720615 · LCCN (ENn87841056 · GND (DE4575834-7 · BNF (FRcb16591939g (data) · WorldCat Identities (ENn87-841056
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema