Černihiv

(Reindirizzamento da Černigov)
Černihiv
comune
(UK) Чернігів
Černihiv – Stemma Černihiv – Bandiera
Černihiv – Veduta
Localizzazione
StatoUcraina Ucraina
Oblast'Flag of Chernihiv Oblast.svg Černihiv
DistrettoČernihiv
Amministrazione
SindacoVladyslav Atrošenko
Territorio
Coordinate51°29′38″N 31°17′41″E / 51.493889°N 31.294722°E51.493889; 31.294722 (Černihiv)
Altitudine136 m s.l.m.
Superficie79 km²
Abitanti294 727 (2015)
Densità3 730,72 ab./km²
Altre informazioni
Lingueucraino
Cod. postale14000
Prefisso+380 462
Fuso orarioUTC+2
Codice KOATUU7410100000
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Černihiv
Černihiv
Černihiv – Mappa
Sito istituzionale

Černihiv (in ucraino: Чернігів?) è una città dell'Ucraina settentrionale, capoluogo dell'omonima oblast' e dell'omonimo distretto. Nel 2015 aveva una popolazione di 294 727 abitanti[1]

Geografia fisicaModifica

Černihiv è situata sulla punta settentrionale della pianura del Dnipro sulle rive del fiume Desna, affluente di sinistra del Dnipro.

StoriaModifica

La città fu fondata probabilmente tra il VII[2] e l'VIII secolo[3] ma la sua prima menzione documentata è nel 907 nel trattato Rus'-bizantino firmato tra la Rus' di Kiev, della quale faceva parte, e l'Impero bizantino.[4] Probabilmente già negli ultimi anni del X secolo la città aveva governanti propri; a quest'epoca risale la Tomba Nera, uno dei più grandi kurgan dell'Europa orientale. A partire dagli inizi dell'XI secolo, essa divenne sede di un potente Principato retto da Mstislav Vladimirovič; i principi di Černihiv furono spesso in conflitto con gli omologhi di Kiev e spesso si impadronirono del trono kievano. Dopo un'epoca di prosperità la città fu distrutta dai tatari nel 1239.[3]

Dopo un periodo terribilmente oscuro, la città divenne parte integrante del Granducato di Lituania nel 1353. Il khan del Khanato di Crimea Meñli I Giray mise Černihiv a ferro e fuoco nuovamente nel 1482 e nel 1497. Tra il XV e il XVII secolo la città cambiò i suoi conquistatori diverse volte, passando dal Granducato lituano al Granducato di Mosca (tra il 1408 ed il 1503) e poi alla Confederazione polacco-lituana (fino al 1648) fino a quando nel 1667 il Trattato di Andrusovo non diede la città alla sovranità russa, diventando un importante centro dell'Etmanato cosacco.

Con l'abolizione dell'etmanato Černihiv divenne un centro amministrativo regionale all'interno dell'Impero russo, retta da un Governatore generale nominato direttamente da San Pietroburgo. Dal 1797 divenne la capitale del Governatorato della Piccola Russia che nel 1802 fu suddiviso nel Governatorato di Černigov e in quello di Poltava.

SimboliModifica

Lo stemma di Černihiv, adottato con decisione del comitato esecutivo del consiglio comunale dei deputati del popoli il 1º dicembre 1992, è composto da uno scudo francese moderno argentato sul quale è raffigurata un'aquila nera ad ali spiegate e in posizione trionfante, volta a simboleggiare la forza e il coraggio; nella zampa sinistra impugna una croce bordonata d'oro allungata che taglia in diagonale lo stemma, a raffigurare le basi spirituali e l'influenza del cristianesimo nella storia della città. Sul capo dell'aquila è posta una corona nobile dorata a cinque punte, simbolo del titolo di città.[5]

La bandiera è strettamente imparentata con lo stemma: può essere di forma rettangolare, con proporzioni 2:3, o quadrata di colore bianco con l'aquila nera coronata dello stemma posta al centro. La testa dell'aquila è girata verso l'asta della bandiera e sul retro della bandiera vi deve essere la sua immagine speculare.[6]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

L'architettura monumentale della città di Černihiv testimonia due diversi periodi di prosperità nella storia di questa città, il periodo di appartenenza alla Rus' di Kiev (XI e XII secolo) e quello dell'Etmanato cosacco (tra la fine del XVII secolo e gli inizi del XVIII).

Architetture religioseModifica

Aree verdiModifica

Architetture civiliModifica

Tra i più importanti palazzi residenziali occorre citare quelli edificati intorno al XVII secolo, periodo nel quale i Cosacchi erano di stanza nella città. Per questo motivo i due palazzi più importanti sono il palazzo del Polkovnyk (alto ufficiale) Lyzohub (edificato intorno al 1690) e del Polkovnyk Polubutok (edificato intorno al 1700).

CulturaModifica

MuseiModifica

Teatri e musicaModifica

Infrastrutture e trasportiModifica

Nella viabilità cittadina il ponte storico più antico è il Ponte Rosso. Il ponte più importante, il ponte stradale sul Desna, è stato quasi completamente distrutto durante l'invasione russa dell'Ucraina del 2022.

FerroviaModifica

La città è servita dalla stazione di Černihiv.

Mobilità urbanaModifica

La mobilità urbana è organizzata con una rete di autobus e filobus.

 
I giocatori del Desna nel 2014.

SportModifica

CalcioModifica

La principale squadra maschile di calcio di Černihiv è il Desna Černihiv fondata nel 1960, e che disputa le sue partite nello Stadio Jurij Gagarin. La Žinočyj Futbol'nyj Klub Lehenda, nota come ŽFK Legenda Černigov, è la principale squadra femminile cittadina.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ http://database.ukrcensus.gov.ua/PXWEB2007/ukr/publ_new1/2015/zb_nas_14.pdf
  2. ^ (EN) Černihiv, in Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  3. ^ a b Černigov, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  4. ^ (PL) Słownik geograficzny Królestwa Polskiego i innych krajów słowiańskich, I, p. 826.
  5. ^ (UK) Герб, su chernigiv-rada.gov.ua.
  6. ^ (UK) Прапор, su chernigiv-rada.gov.ua. URL consultato il 28 febbraio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN235578017 · GND (DE4245594-7
  Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Ucraina