Şanlıurfa

comune turco
Şanlıurfa
comune
(KU) Riha
(AR) الرها
Şanlıurfa – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoTurchia Turchia
RegioneAnatolia Sud Orientale
ProvinciaŞanlıurfa
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoZeynel Abidin Beyazgül (AKP)
Territorio
Coordinate37°09′30″N 38°47′30″E / 37.158333°N 38.791667°E37.158333; 38.791667 (Şanlıurfa)Coordinate: 37°09′30″N 38°47′30″E / 37.158333°N 38.791667°E37.158333; 38.791667 (Şanlıurfa)
Altitudine549 m s.l.m.
Superficie3 668,76 km²
Abitanti395 000 (2003)
Densità107,67 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale63 000
Fuso orarioUTC+2
Targa63
Cartografia
Mappa di localizzazione: Turchia
Şanlıurfa
Şanlıurfa
Sito istituzionale

Şanlıurfa (in curdo: Riha; in arabo: الرها ‎, al-Ruha, talvolta chiamata semplicemente Urfa e nell'antichità Edessa) è una città della Turchia. Nei pressi della città (18 km) l'importante sito archeologico di Göbekli Tepe che, fra l'altro, ha rivelato l'edificio religioso più antico della storia umana.

CaratteristicheModifica

 
Cortile principale della moschea Mevlid-i Halil di Şanlıurfa

Capoluogo della provincia omonima ha una popolazione di circa 390.000 abitanti (2004) composta da curdi, turchi e arabi. Fino all'inizio del secolo la popolazione della città era per un terzo costituita da cristiani, soprattutto armeni, decimati dal genocidio del 1915-16 o emigrati.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Edessa (Mesopotamia).

Nel VI secolo d.C. - secondo il Messale Romano avvenne il 3 luglio - vi sarebbero stati traslati i resti mortali di San Tommaso Apostolo.

SocietàModifica

La città è eterogenea dal punto di vista etno-linguistico. La popolazione è composta da curdi, turchi e arabi. La città è tendenzialmente conservatrice e rappresenta una roccaforte del Partito della Giustizia e dello Sviluppo.

CulturaModifica

Tipica di Urfa è il Şıllık, una crepe dolce ripiena di noci.[1]

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Kristberg Kristbergsson e Jorge Oliveira, Traditional Foods: General and Consumer Aspects, Springer, 9 marzo 2016, ISBN 978-1-4899-7648-2.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133797710 · LCCN (ENn88118501 · WorldCat Identities (ENlccn-n88118501
  Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Turchia