Apri il menu principale
.25 ACP
.25 ACP.jpg
Descrizione
Tipocartuccia per pistola
OrigineBelgio Belgio
Storia
ProgettistaJohn Browning
Data progettazione1905
Periodo produzione1905 - oggi
Specifiche tecniche
Diametro proiettile6,37 mm
Diametro collo7,01 mm
Diametro base7,06 mm
Diametro fondello7,67 mm
Spessore fondello1.09 mm
Lunghezza bossolo15,62
Lunghezza cartuccia23,11
Capsula a percussioneBoxer Small Pistol
voci di munizioni presenti su Wikipedia

La .25 ACP o .25 Auto (6,35x16SR) è una cartuccia semi-rimmed introdotta da John Browning nel 1905 insieme alla pistola FN M1905.

Essendo uno dei calibri più piccoli esistenti, il suo proiettile dal peso di 3,3 grammi (gr 50) ha una velocità di 232 m/s (760 ft/s).

Nonostante l'elevata velocità iniziale della cartuccia, il suo potere frenante è basso (in particolare a causa della sua testata blindata). A questo punto, le cartucce calibro 22 dotate di testate adattate sono molto più efficaci.

Questa munizione divenne molto popolare con la pistola automatica Browning per tutta la prima metà del ventesimo secolo. Quest'arma è stata copiata in tutto il mondo, propagando così le munizioni da 6,35 mm.

Rispetto ai più comuni 38 e 22 calibri, ha un maggiore potere di penetrazione ed è più affidabile poiché è progettato per le pistole.

Anche se le dimensioni sono ridotte, molto vicino a un .22, ha un rinculo e una stampa più grande.

Armi che utilizzano il .25 ACPModifica

BibliografiaModifica

  • João Alexandre Voss de OLIVEIRA; Gérson GOMES, Dias FLORES, Érico Marcelo. Tiro de Combate Policial. 2ª Edição, 2000.

Altri progettiModifica

  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi