20th Century Animation

studio d'animazione statunitense
(Reindirizzamento da 20th Century Fox Animation)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo studio d'animazione televisivo, parte di Disney Television Studios, vedi 20th Television Animation.
20th Century Animation
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSussidiaria
Fondazione1994 a Century City
Sede principaleCentury City
Gruppo20th Century Studios (The Walt Disney Company)
Persone chiaveRobert Baird (Co-Presidente)
SettoreCinematografico
ProdottiFilm d'animazione

20th Century Animation è uno studio di animazione divisione di 20th Century Studios (precedentemente nota come 20th Century Fox, dal 2019 parte di The Walt Disney Studios), sussidiaria di The Walt Disney Company.

Conosciuto precedentemente come Fox Family Films, Fox Animation Studios e 20th Century Fox Animation, lo studio si trova a Century City, Los Angeles, e si occupa della produzione di lungometraggi animati.

In passato ha controllato Blue Sky Studios, chiusa nel 2021, e Fox Animation Studios, chiusa nel 2000.

StoriaModifica

Nel febbraio 1994 viene fondata Fox Family Films, come una delle quattro divisioni cinematografiche di 20th Century Fox sotto la direzione di John Matoian. Come parte di un piano iniziale per produrre più film, la divisione avrebbe dovuto produrre sei lungometraggi all'anno. Nel marzo dello stesso anno, Chris Meledandri diventa vicepresidente esecutivo della divisione. Il maggio successivo, viene annunciata l'assunzione di Don Bluth e Gary Goldman per un nuovo studio d'animazione da 100 milioni di dollari che iniziò la costruzione quell'anno a Phoenix, in Arizona. In tre anni, lo studio d'animazione avrebbe prodotto e distribuito il suo primo film, Anastasia.

Negli anni produce vari film live-action tra cui Power Rangers - Il film (1995) e Mamma ho preso il morbillo. Nell'agosto del 1997, Fox Family riduce il numero di film live action. Nel gennaio del 1998, R.L. Stine concorda con Fox Family Films un adattamento cinematografico della serie di libri Goosebumps con la produzione di Tim Burton.[1]

20th Century AnimationModifica

Nel 1998, in seguito al successo di Anastasia, la divisione viene ribattezzata Fox Animation Studios e rifocalizzata verso i lungometraggi d'animazione.

Nel 1999 cambiò il nome in 20th Century Fox Animation. All'inizio di dicembre del 1999, il vicepresidente di 20th Century Fox Animation, Chuck Richardson, divenne direttore generale e vicepresidente senior della sussidiaria di Fox, Blue Sky Studios, con il compito di preparare Blue Sky per la produzione di lungometraggi di animazione.

Nel settembre 2017, Locksmith Animation ha stipulato un accordo di produzione pluriennale con 20th Century Fox per la distribuzione dei loro film, con Locksmith che mira a rilasciare un film ogni 12-18 mesi. L'accordo serviva a rafforzare la produzione di Blue Sky e sostituire la mancata distribuzione dei film DreamWorks Animation, passata a Universal Pictures.

Il 30 ottobre 2017, Andrea Miloro e Robert Baird vengono nominati co-presidenti dello studio e lo stesso giorno e ricevono la supervisione diretta di Blue Sky, che quindi passa sotto il controllo diretto di 20th Century Fox Animation, e dell'accordo con Locksmith Animation.

Nell'ottobre del 2018 The Walt Disney Company annuncia l'acquisizione di 21st Century Fox e di tutte le sue controllate, compresa 20th Century Fox Animation.[2] Nel maggio del 2019 Disney integra 20th Century Fox Animation (inclusa Blue Sky Studios) all'interno dei The Walt Disney Studios. Con l'acquisizione da parte di Disney, l'accordo con Locksmith è saltato, che passa a Warner Bros. Il primo e unico film distribuito dell'accordo è Ron's Gone Wrong.

Il 28 gennaio 2020, a seguito di una riorganizzazione aziendale, viene eliminato il marchio "Fox" da tutti gli studi. La 20th Century Fox Animation viene rinominata 20th Century Animation.

Il 9 febbraio 2021 Disney annuncia che dall'aprile successivo avrebbe chiuso Blue Sky e l'immediato stop alla produzione dei lungometraggi in lavorazione nello studio.

Filmografia parzialeModifica

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata, su ew.com. URL consultato il 2 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2014).
  2. ^ Disney acquista 21th Century Fox per 52,4 miliardi di dollari, su repubblica.it, 14 dicembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN135249189 · LCCN (ENno2007091688 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007091688