31P/Schwassmann-Wachmann

cometa

31P/Schwassmann-Wachmann, o Cometa Schwassmann-Wachmann 2, è una cometa periodica del Sistema solare, scoperta il 17 gennaio 1929 da Arnold Schwassmann e Arno Arthur Wachmann dall'Osservatorio di Amburgo, in Germania[2].

31P/Schwassmann-Wachmann
Stella madreSole
Scoperta17 gennaio 1929
ScopritoriArnold Schwassmann
Arno Arthur Wachmann
ClassificazioneCometa
Designazioni
alternative
1929 I; 1935 III; 1942 I;
1948 VII; 1955 I; 1961 VII;
1968 II; 1974 XIII; 1981 VI;
1987 XIX; 1994 II
Parametri orbitali
(all'epoca 2461840,5
19 marzo 2028[1])
Semiasse maggiore4,230784 au
Perielio3,4080876 au
Afelio5,053 au
Periodo orbitale8,7 anni
Inclinazione orbitale4,54924°
Eccentricità0,1944548
Longitudine del
nodo ascendente
114.10902°
Argom. del perielio18.17602°
Par. Tisserand (TJ)2,993[2] (calcolato)
Ultimo perielio6 luglio 2019
Prossimo perielio19 marzo 2028
MOID da Giove0,0592533 au
Dati fisici
Dimensioni6,2 km (diametro)[2]
Dati osservativi
Magnitudine ass.7,2

La cometa è stata osservata in tutti i successivi ritorni.

La cometa appartiene alla famiglia delle comete gioviane [3]. L'orbita da essa percorsa è stata influenzata da ripetuti incontri con il gigante gassoso. L'ultimo, avvenuto il 18 marzo 1997 (0,25 UA), ha mutato il periodo orbitale da 6,39 a 8,72 anni e la distanza perielica da 2,07 a 3,41 AU. Il prossimo incontro, previsto per il 28 novembre 2033 dovrebbe avere effetto opposto e quindi ridurre il periodo orbitale e la distanza perielica.

  1. ^ I dati di 31/P dal sito MPC.
  2. ^ a b c I dati di 31/P dal sito JPL.
  3. ^ (EN) List of Jupiter-Family and Halley-Family Comets, su physics.ucf.edu. URL consultato il 7 settembre 2008.

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85118530 · J9U (ENHE987007560879405171
  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare