4ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

edizione del festival cinematografico italiano

La 4ª edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (denominata 4ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica - Biennale di Venezia) si svolse a Venezia dal 10 al 31 agosto del 1936; diretta da Ottavio Croze, ne venne cambiata la denominazione in Mostra internazionale d'arte cinematografica, e, per la prima volta, fu insediata una giuria internazionale.[1][2] Presero parte registi importanti come Max Ophüls, René Clair, Frank Capra, John Ford, Josef von Sternberg e Marcel L'Herbier; fra i divi presenti grande popolarità ebbe Amedeo Nazzari[3]. Tra i film in concorso, ve ne fu anche uno dei primi esperimenti a colori (girato in Technicolor in tricromia): Il sentiero del pino solitario di Henry Hathaway.

Giuria internazionaleModifica

Film in concorsoModifica

AustriaModifica

BelgioModifica

CecoslovacchiaModifica

EgittoModifica

FranciaModifica

GermaniaModifica

Gran BretagnaModifica

IndiaModifica

ItaliaModifica

Paesi BassiModifica

PoloniaModifica

SpagnaModifica

Stati Uniti d'AmericaModifica

SvizzeraModifica

UngheriaModifica

PremiModifica

 
Paul Muni, Coppa Volpi 1936

NoteModifica

  1. ^ VENEZIA, MOSTRA DEL CINEMA DI in "Enciclopedia del Cinema", su www.treccani.it. URL consultato il 15 giugno 2021.
  2. ^ Angela Patalano, Festival del Cinema di Venezia: storia, curiosità e recensioni, su CulturaMente, 27 febbraio 2021. URL consultato il 15 giugno 2021.
  3. ^ Storia della Mostra del Cinema, su La Biennale di Venezia, 7 dicembre 2017. URL consultato il 15 giugno 2021.

Collegamenti esterniModifica