Apri il menu principale

9 (Eros Ramazzotti)

album di Eros Ramazzotti del 2003
9
ArtistaEros Ramazzotti
Tipo albumStudio
Pubblicazione30 maggio 2003
Durata51:12
Dischi1
Tracce13
GenerePop rock
Pop
EtichettaBMG Ariola
ProduttoreEros Ramazzotti, Claudio Guidetti
Registrazionesettembre 2001 - giugno 2002
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[1]
(vendite: 20 000+)
Austria Austria[2]
(vendite: 15 000+)
Danimarca Danimarca[3]
(vendite: 20 000+)
Francia Francia (2)[4]
(vendite: 211 000+)
Grecia Grecia[5]
(vendite: 10 000)
Messico Messico[6]
(vendite: 75 000)
Norvegia Norvegia[7]
(vendite: 20 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[8]
(vendite: 40 000+)
Rep. Ceca Rep. Ceca[9]
(vendite: 5 000+)
Russia Russia[10]
(vendite: 10 000+)
Spagna Spagna[11]
(vendite: 50 000+)
Svezia Svezia[12]
(vendite: 40 000+)
Ungheria Ungheria[13]
(vendite: 10 000)
Dischi di platinoBelgio Belgio[14]
(vendite: 50 000+)
Germania Germania[15]
(vendite: 300 000+)
Italia Italia (11)
(vendite: 1 100 000+)
Svizzera Svizzera (3)[16]
(vendite: 120 000+)
Eros Ramazzotti - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. Un'emozione per sempre
    Pubblicato: 25 aprile 2003
  2. Un attimo di pace
    Pubblicato: 5 settembre 2003
  3. Solo ieri
    Pubblicato: 16 gennaio 2004
  4. Ti vorrei rivivere
    Pubblicato: 2004

9 è un album del cantautore italiano Eros Ramazzotti, pubblicato il 30 maggio 2003 ed arrivato in prima posizione per 14 settimane in Italia rimanendo in classifica 105 settimane ed in Svizzera per 10 settimane rimanendo in classifica 69 settimane, la seconda posizione in Germania rimanendo in classifica 38 settimane e la quinta nei Paesi Bassi rimanendo in classifica 49 settimane.[17]

DescrizioneModifica

Il titolo dell'album si riferisce al fatto che si tratta del nono disco registrato in studio dal cantante. Ramazzotti ha inoltre dichiarato di aver scelto 9 come titolo dell'album perché si tratta del numero che, in ambito calcistico, viene spesso assegnato ai grandi centravanti: il numero diviene così una metafora usata per suggerire all'ascoltatore che nella vita bisogna sempre giocare d'attacco.[18]

I brani inclusi nell'album hanno come tematica fondamentale la fine del matrimonio tra il cantautore e la show girl Michelle Hunziker,[19] alla quale sono esplicitamente dichiarati alcuni brani, come ad esempio Solo ieri[18] e C'è una melodia.[19]

In particolare, questo è quanto dichiarato da Ramazzotti sull'album 9 in occasione della conferenza stampa di presentazione del lavoro discografico stesso:[20] «È un disco creato in un momento particolare della mia vita, lo si avverte soprattutto nei testi. Certo, anche nei momenti felici ho sempre scritto melodie struggenti, ce l'ho nel DNA, ma questo album è un disco-diario personale.»

Il brano Ti vorrei rivivere fa invece riferimento ad una storia d'amore precedentemente vissuta dal cantautore.[19] All'interno del disco è presente anche un brano dedicato ad Aurora Ramazzotti, figlia del cantautore. Il brano in questione, Canzone per lei, è però dedicato anche a tutti quei padri separati che vorrebbero passare più tempo con i loro bambini.[21]

L'altra figura femminile alla quale si fa riferimento all'interno del disco è quella della madre di Ramazzotti, Raffaella, scomparsa un anno prima dell'uscita dell'album. Alla donna è dedicato il pezzo Mamarà, che trae il titolo dal nomignolo attribuitole dai suoi figli.[20] Ramazzotti ha dichiarato di aver voluto ricordare i momenti gioiosi vissuti con la madre, e di aver perciò scelto un sound tra il raggae e il calypso, evitando così di scivolare in una melodia da lui definita strappalacrime.[18]

Il singolo di lancio del disco, Un'emozione per sempre era stato inizialmente inciso da Alex Baroni, ma mai pubblicato. Ramazzotti ha affermato di aver voluto cantare tale brano per ricordare il cantante e amico scomparso prematuramente.[18][20]

I due brani Un attimo di pace e Piccola pietra sono due inni contro la guerra; in particolare, il primo dei due brani fa riferimento soprattutto alla guerra del gossip e dei falsi pettegolezzi.[22]

TracceModifica

Edizione italianaModifica

Il disco è costituito da 13 tracce:[23]

  1. Un attimo di pace – 4:35 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  2. Solo ieri – 4:09 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  3. Un'emozione per sempre – 3:56 (Maurizio Fabrizio, Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  4. Ti vorrei rivivere – 4:29 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  5. Il buio ha i tuoi occhi – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  6. Un'ancora nel vento – 4:07 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  7. Piccola pietra – 4:06 (Maurizio Fabrizio, Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  8. Mamarà – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  9. L'uomo che guardava le nuvole – 3:42 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  10. Canzone per lei – 3:40 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti, Fabrizio Lamberti)
  11. Non ti prometto niente – 4:05 (Adelio Cogliati, Eros Ramazzotti)
  12. Falsa partenza – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  13. C'è una melodia – 2:20 (Adelio Cogliati, Eros Ramazzotti)

Edizione spagnolaModifica

L'edizione in lingua spagnola contiene le stesse 13 tracce della versione italiana, appositamente adattate da Mila Ortíz Martín.[24]

  1. Un segundo de paz – 4:35 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  2. Solo ayer – 4:09 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  3. Una emoción para siempre – 3:56 (Maurizio Fabrizio, A. Cogliati, C. Guidetti, E. Ramazzotti)
  4. Revivirte otra vez – 4:29 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  5. La noche son tus ojos – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  6. Un ancla en el viento – 4:07 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  7. Piedra pequeña – 4:06 (Maurizio Fabrizio, A. Cogliati, C. Guidetti, E. Ramazzotti)
  8. Mamará, una gran mujer – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  9. El hombre que miraba las nubes – 3:42 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  10. Canción para ella – 3:40 (A. Cogliati, C. Guidetti, E. Ramazzotti, Fabrizio Lamberti)
  11. No te prometo nada – 4:05 (Adelio Cogliati, Eros Ramazzotti)
  12. Falsa salida – 4:01 (Adelio Cogliati, Claudio Guidetti, Eros Ramazzotti)
  13. Hay una melodia – 2:20 (Adelio Cogliati, Eros Ramazzotti)

Durata totale: 51:12

FormazioneModifica

ClassificheModifica

Classifica (2003) Posizione
massima
Austria[25] 002 2
Belgio (Fiandre)[26] 3
Belgio (Vallonia)[27] 3
Danimarca[28] 2
Finlandia[29] 9
Francia[30] 5
Germania[31] 2
Grecia[5] 1
Italia[32] 1
Paesi Bassi[33] 5
Polonia[34] 18
Portogallo[35] 27
Svezia[36] 14
Svizzera[37] 1
Ungheria[38] 4
Stati Uniti (Billboard Latin Albums)[39] 30
Stati Uniti (Billboard Latin Pop Albums)[39] 9

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2003) Posizione
Austria[40] 25
Belgio (Fiandre)[41] 54
Belgio (Vallonia)[42] 34
Francia[43] 57
Italia[44] 1
Svizzera[45] 1
Classifica (2004) Posizione
Italia[46] 14
Svizzera[47] 69

NoteModifica

  1. ^ erosramazzotti.tv, http://www.erosramazzotti.tv/?f=hay%20una%20melodia. URL consultato il 15 settembre 2010.
  2. ^ (DE) Eros Ramazzotti, 9 – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 15 settembre 2010.
  3. ^ hitlisten.nu, http://hitlisten.nu/default.asp?w=39&y=2003&list=a40. URL consultato il 24 novembre 2015.
  4. ^ infodisc.fr, https://web.archive.org/web/20111124042945/http://infodisc.fr/CDCertif_O2.php?debut=600. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2011).
  5. ^ a b (EL) Top 50 Ξένων Άλμπουμ - Εβδομάδα 30/11-06/12, IFPI. URL consultato il 25 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2003).
  6. ^ (ES) Certificaciones - Eros Ramazzotti, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 17 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2015).
  7. ^ SØK I TROFÉER, IFPI. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2007).: Certificazioni dei dischi d'oro e di platino consegnati in Norvegia (consultare i dati relativi al 2003).
  8. ^ Gould/Platina, NVPI. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2010).
  9. ^ erosramazzotti.tv, http://www.erosramazzotti.tv/?f=hay%20una%20melodia. URL consultato il 15 settembre 2010.
  10. ^ 2m-online.ru, https://web.archive.org/web/20090124001144/http://2m-online.ru/gold_n_platinum/detail.php?COUNTRY=5069. URL consultato il 24 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2009).
  11. ^ afyvecharts.blogspot.it, https://afyvecharts.blogspot.it/2007/08/2003-albumes-1-parte.html. URL consultato il 24 novembre 2015.
  12. ^ Eros Ramazzotti: oltre 450 mila copie per 9, su musicalnews.com. URL consultato il 24 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2015).
  13. ^ www.mahasz.hu, http://zene.slagerlistak.hu/arany-es-platinalemezek/adatbazis/2001. URL consultato il 24 novembre 2015.
  14. ^ erosramazzotti.tv, http://www.erosramazzotti.tv/?f=hay%20una%20melodia. URL consultato il 15 settembre 2010.
  15. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, www.musikindustrie.de. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2010).
  16. ^ (EN) Awards 2005, swisscharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  17. ^ Eros Ramazzotti ritorna con l'album «9», Corriere della Sera, 10 aprile 2003. URL consultato il 10 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2015).
  18. ^ a b c d Eros racconta i testi dell’album “9”, canzone per canzone…, www.radioitalia.it, 30 maggio 2003. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2009).
  19. ^ a b c Giacomo Pellicciotti, Ramazzotti: la mia vita ricomincia dal 9, la Repubblica, 30 maggio 2003. URL consultato il 15 settembre 2010.
  20. ^ a b c Mario Luzzatto Fegiz, Eros, una dedica a Michelle e un sogno segreto: Battisti, Corriere della Sera, 30 maggio 2003. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2015).
  21. ^ Laura Putti, Ramazzotti: È stata dura ma l'energia mi ha salvato, la Repubblica, 15 giugno 2003. URL consultato il 15 settembre 2010.
  22. ^ Eros Ramazzotti scala le classifiche, www.radioitalia.it, 10 giugno 2003. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2009).
  23. ^ Scheda del disco "9", www.mondadorishop.it. URL consultato il 9 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2010).
  24. ^ (EN) Scheda dell'album "9", All Music Guide. URL consultato il 10 settembre 2010.
  25. ^ Andamento dell'album nelle classifiche austriache, austriancharts.at. URL consultato il 15 settembre 2010.
  26. ^ Andamento dell'album nelle classifiche del Belgio (Fiandre), www.ultratop.be. URL consultato il 15 settembre 2010.
  27. ^ Andamento dell'album nelle classifiche del Belgio (Vallonia), www.ultratop.be. URL consultato il 15 settembre 2010.
  28. ^ Andamento dell'album nelle classifiche danesi, danishcharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  29. ^ Andamento dell'album nelle classifiche finlandesi, finnishcharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  30. ^ Andamento dell'album nelle classifiche francesi, lescharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  31. ^ (DE) RAMAZZOTTI, EROS: 9 (Longplay), musicline.de. URL consultato il 25 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2016).
  32. ^ Andamento dell'album nella Top20 italiana, italiancharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  33. ^ Andamento dell'album nelle classifiche dei Paesi Bassi, dutchcharts.nl. URL consultato il 15 settembre 2010.
  34. ^ Classifica polacca del 23 giugno 2003, OLIS. URL consultato il 15 settembre 2010.
  35. ^ Andamento dell'album nelle classifiche portoghesi, portuguesecharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  36. ^ Andamento dell'album nelle classifiche svedesi, swedishcharts.com. URL consultato il 15 settembre 2010.
  37. ^ Andamento dell'album nelle classifiche svizzere, hitparade.ch. URL consultato il 15 settembre 2010.
  38. ^ Classifica degli album più venduti in Ungheria tra l'11 agosto 2003 e il 17 agosto 2003, Mahasz. URL consultato il 15 settembre 2010.
  39. ^ a b (EN) L'album nelle classifiche di Billboard, Billboard. URL consultato il 15 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2009).
  40. ^ (DE) JAHRESHITPARADE 2003 - ALBUMS, austriancharts.at. URL consultato il 19 settembre 2010.
  41. ^ (DE) JAAROVERZICHTEN 2003 - ALBUMS, www.ultratop.be. URL consultato il 19 settembre 2010.
  42. ^ (FR) RAPPORTS ANNUELS 2003 - ALBUMS, www.ultratop.be. URL consultato il 19 settembre 2010.
  43. ^ (FR) Classement Albums - année 2003, www.disqueenfrance.com. URL consultato il 19 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2011).
  44. ^ Classifiche annuali 2003, FIMI, 12 gennaio 2004. URL consultato il 19 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2013).
  45. ^ (EN) Swiss Year-End Charts 2003, swisscharts.com. URL consultato il 19 settembre 2010.
  46. ^ Classifiche annuali Fimi-ACNielsen, FIMI, 12 gennaio 2005. URL consultato il 19 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  47. ^ (EN) Swiss Year-End Charts 2004, swisscharts.com. URL consultato il 19 settembre 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica