Apri il menu principale

AIRPod

è il prototipo di un veicolo che si propone come mezzo di trasporto a propulsione alternativa
AIRPod
MDI Air Pod (1).JPG
L'AIRPod al Salone dell'automobile di Ginevra 2009.
Descrizione generale
Costruttore Lussemburgo  Motor Development International
Produzione dal 2009 al 2012
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 2070 mm
Larghezza 1600 mm
Altezza 1740 mm
Massa 220 kg

L'AIRPod è il prototipo di un veicolo che si propone come mezzo di trasporto a propulsione alternativa e di mobilità sostenibile, alimentato ad aria compressa. La produzione del veicolo fa capo alla Motor Development International. L'AIRPod è stato presentato in tre modelli, che variano a seconda dei posti a sedere e della quantità di merce da trasportare, mantenendo sempre lo stesso telaio di base.[1]

Della cosiddetta "auto ad aria", già esposta al Salone di Ginevra del 2009, è stata più volte annunciata l'immissione sul mercato, fino alla previsione di una sua disponibilità sui mercati dalla metà del 2013, a un costo di circa 7.000 €.[2]

Tra le varie novità che questo modello dovrebbe portare sul mercato, oltre al particolare motore dal quale è alimentato, sono i costi energetici (il pieno di aria compressa costerà circa 1 € ricaricando l'automobile con strumenti amatoriali; il prezzo salirebbe a 2 € in una stazione di servizio) e il fatto che non verrà venduto in concessionaria, bensì direttamente nelle fabbriche, dove verrà assemblato l'80% del prodotto. A tale scopo, la Motor Development International è intenzionata a impiantare 50 officine di produzione, distribuite in tutta Europa, ognuna delle quali sarà in grado di produrre 7.000 veicoli all'anno.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) AIRPod, Motor Development International (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2014).
  2. ^ a b Vincenzo Borgomeo, Ci siamo, arriva l'auto ad aria, 7000 euro e 100 km con 1 euro, La Repubblica, 7 giugno 2012. URL consultato il 7 giugno 2012.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica