Apri il menu principale
Amref Health Africa
Amref.jpg
Logo dell'Amref
TipoONG
Fondazione1957
Sede centraleKenya Nairobi
Area di azioneAfrica Sub-sahariana (Etiopia, Kenya, Sudafrica, Tanzania, Uganda, Sud Sudan)
Sito web

Amref Health Africa (African Medical and Research Foundation) è una organizzazione non governativa internazionale fondata nel 1957 e tutt'oggi attiva che si propone di migliorare la salute in Africa attraverso il coinvolgimento attivo delle comunità locali. L'organizzazione si avvale principalmente di personale africano (97% circa) e destina gran parte delle proprie risorse alla formazione di personale medico in loco. Amref è attiva in Etiopia, Kenya, Sudafrica, Tanzania, Uganda e Sud Sudan ed è attualmente la più grande organizzazione medica senza fini di lucro del continente africano. Il servizio più celebre fra quelli realizzati da Amref è quello dei Flying Doctors, personale medico aerotrasportato che porta la propria assistenza nelle zone più remote e inaccessibili dell'Africa. La divisione italiana di Amref, Amref Italia, è stata fondata nel 1987; dal 2007 fa parte di AGIRE.

StoriaModifica

Amref Health Africa fu fondata nel 1957 da tre chirurghi: il britannico Michael Wood, il neozelandese Archibald McIndoe e lo statunitense Tom Rees. All'epoca, Wood e McIndoe abitavano in Kenya, nei pressi del Kilimanjaro, e avevano dunque un'esperienza diretta delle condizioni dell'assistenza medica nell'Africa Orientale: un dottore per ogni 30.000 persone, pochissime strutture ospedaliere in pessime condizioni, moltissime aree rurali praticamente irraggiungibili a causa della mancanza di strade. Wood, McIndoe e Rees iniziarono il loro progetto finanziando e creando un servizio di Flying Doctors.

Gradualmente, il servizio offerto da Amref divenne noto alle popolazioni locali, molte delle quali si attivarono per costruire piste d'atterraggio nei pressi dei villaggi; al contempo, l'attività dei Flying Doctors africani iniziò a ricevere donazioni. L'organizzazione si sviluppò negli ultimi decenni del XX secolo aprendo filiali in molti paesi europei, inclusa l'Italia (con la creazione di Amref Italia nel 1987).

Progetti in generaleModifica

Amref conduce una serie di progetti paralleli, tutti volti al miglioramento delle condizioni sanitarie dei paesi africani. Le principali aree in cui Amref opera riguardano:

  • la lotta all'AIDS e alle altre malattie sessualmente trasmissibili
  • la lotta alla malaria
  • diffusione nel territorio delle misure igieniche fondamentali e delle fonti di acqua incontaminata
  • salute della famiglia
  • servizi clinici, risposta alle emergenze sanitarie
  • addestramento di personale medico presso le popolazioni locali
  • istruzione
  • assistenza ai bambini di strada di Nairobi
  • assistenza in Uganda rivolta ai night commuters
  • progetto "un vaccino per AMREF" organizzato in collaborazione con ANTER

StrutturaModifica

Amref ha la propria sede a Nairobi, in Kenya, e filiali operative in Etiopia, Kenya, Sudafrica, Tanzania, Uganda, Zambia e Malawi. Gli uffici nei paesi occidentali, che raccolgono fondi per l'organizzazione, sono dislocati in Austria, Canada, Francia, Germania, Italia, Monaco, Paesi Bassi, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti d'America.

Premi e riconoscimentiModifica

  • Nel 1999 Amref ha vinto il Conrad Hilton Foundation Humanitarian Award, prestigioso riconoscimento mondiale conferito annualmente a un’organizzazione umanitaria non governativa, “per essersi particolarmente distinta nell’alleviare le sofferenze umane e per rappresentare un modello ed un esempio di organizzazione capace di favorire uno sviluppo reale e sostenibile ”.
  • Nel 2005 è stata insignita del Gates Award for Global Health dalla Fondazione Bill & Melinda Gates per la salute globale con questa motivazione: “Amref è più che una voce in Africa. È azione: atti di compassione, di intelligenza, che perseguono obiettivi. Ha appreso come si può migliorare veramente la salute in Africa chiedendo direttamente agli africani cosa fare e come farlo al meglio”.
  • Nel 2018 è stato consegnato ad Amref il Princess of Asturias Award per la cooperazione internazionale. Il riconoscimento è attribuito a individui, enti o organizzazioni che si siano distinte per le loro attività in ambito umanistico, sociale o scientifico.

PromotoriModifica

Produzione videoModifica

  • Sono stato negro pure io - G. Covatta
  • Bimbi neri notti bianche - G. Covatta
  • TV Slum
  • This is my sister

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0621 4210 · LCCN (ENno2014112968 · WorldCat Identities (ENno2014-112968