Apri il menu principale

A Dying Machine

album dei Tremonti del 2018
A Dying Machine
ArtistaTremonti
Tipo albumStudio
Pubblicazione8 giugno 2018
Durata61:48
Dischi1
Tracce14
GenereThrash metal
Heavy metal
EtichettaNapalm
ProduttoreMichael "Elvis" Baskette
RegistrazioneStudio Barbarosa, Orlando (Florida)
FormatiCD, 2 LP, download digitale
Tremonti - cronologia
Album precedente
(2016)
Album successivo
Singoli
  1. A Dying Machine
    Pubblicato: 6 aprile 2018
  2. Take You with Me
    Pubblicato: 16 aprile 2018
  3. Bringer of War
    Pubblicato: 11 maggio 2018
  4. As the Silence Becomes Me
    Pubblicato: 1º giugno 2018
  5. Trust
    Pubblicato: 11 settembre 2018

A Dying Machine è il quarto album in studio del gruppo musicale statunitense Tremonti, pubblicato l'8 giugno 2018 dalla Napalm Records.[1]

DescrizioneModifica

Si tratta del primo concept album nella carriera del gruppo e funge da accompagnamento musicale all'omonimo libro scritto dal frontman Mark Tremonti insieme a John Shirley, la cui storia è ambientata nel XXII secolo ed è incentrata su un'androide creata e programmata da un uomo per amarlo soltanto per riempire il vuoto causato dalla morte della sua ex-moglie.[2]

Dal punto di vista musicale, A Dying Machine risulta più dinamico e differente rispetto alle precedenti pubblicazioni dei Tremonti,[3] mantenendo le sonorità heavy metal e melodic rock ma esplorando anche blues rock (The First the Last) e trip hop (la strumentale Found).[4]

TracceModifica

Testi e musiche di Tremonti.

  1. Bringer of War – 4:53
  2. From the Sky – 3:42
  3. A Dying Machine – 6:18
  4. Trust – 4:38
  5. Throw Them to the Lions – 3:20
  6. Make It Hurt – 4:12
  7. Traipse – 4:22
  8. The First the Last – 4:41
  9. A Lot Like Sin – 4:31
  10. The Day When Legions Burned – 3:09
  11. As the Silence Becomes Me – 5:17
  12. Take You with Me – 4:19
  13. Desolation – 4:29
  14. Found – 3:57
Tracce bonus nelle edizioni giapponese e di Walmart
  1. Now or Never
  2. Desolation (Acoustic)

FormazioneModifica

Gruppo
Altri musicisti
  • Michael "Elvis" Baskette – arrangiamento, strumenti ad arco, tastiera, programmazione
  • Jef Moll – arrangiamento, strumenti ad arco, tastiera, programmazione
Produzione

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Chad Childers, Tremonti Reveal 'A Dying Machine' Street Date + Album Details, Loudwire, 28 marzo 2018. URL consultato il 2 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Christa Titus, Mark Tremonti Discusses Concept Album 'A Dying Machine': Exclusive, Billboard, 16 aprile 2018. URL consultato il 4 agosto 2018.
  3. ^ (EN) MARK TREMONTI On 'A Dying Machine': 'I Tried To Make The Music As Dynamic And Diverse As Any Album', Blabbermouth.net, 9 giugno 2018. URL consultato il 4 agosto 2018.
  4. ^ Sophia Melfi, Tremonti - A Dying Machine, SpazioRock, 5 giugno 2018. URL consultato il 4 agosto 2018.
  5. ^ a b c d e f g (NL) Tremonti - A Dying Machine, Ultratop. URL consultato il 4 agosto 2018.
  6. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 15 June 2018 - 21 June 2018, Official Charts Company. URL consultato il 4 agosto 2018.
  7. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 40: 15 June 2018 - 21 June 2018, Official Charts Company. URL consultato il 4 agosto 2018.
  8. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 15 June 2018 - 21 June 2018, Official Charts Company. URL consultato il 4 agosto 2018.
  9. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 15 June 2018 - 21 June 2018, Official Charts Company. URL consultato il 4 agosto 2018.
  10. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.
  11. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.
  12. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.
  13. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Independent Albums), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.
  14. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Rock Albums), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.
  15. ^ (EN) Tremonti - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 4 agosto 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal