A Night at Birdland, Vol. 2

album di Art Blakey del 1954
(Reindirizzamento da A Night at Birdland Vol. 2)
A Night at Birdland Vol. 2
ArtistaArt Blakey
Tipo albumLive
Pubblicazione21 febbraio 1954
Durata52:20
Dischi1
Tracce7
GenereJazz
Hard bop
EtichettaBlue Note Records
ProduttoreAlfred Lion
RegistrazioneBirdland New York
Art Blakey - cronologia
Album successivo

A Night at Birdland Vol. 2 è un album del percussionista jazz Art Blakey registrato dal vivo nel 1954 al Birdland di New York.

L'album è stato pubblicato come LP per l'etichetta Blue Note Records (BLP 1522) e conteneva i primi 3 brani musicali, il sesto ed il settimo.

La stessa etichetta ne ha poi pubblicato una successiva edizione su Compact disc nel 1987 a cui sono stati aggiunti i brani 4 e 5, in precedenza inseriti nell'album A Night at Birdland, Vol. 3 pubblicato nel 1983 in Giappone, nel quale compaiono anche le due bonus tracks inserite nella versione in Compact disc di A Night at Birdland, Vol. 1.

TracceModifica

  1. Wee-dot (J.J. Johnson, Leo Parker) – 6:45
  2. If I had you (Shapiro, Campbell, Connelly) – 3:28
  3. Quicksilver (Alternate master) (Horace Silver) – 8:44
  4. The way you look tonight (J. Kern, D. Fields) – 9:55 (bonus track su CD)
  5. Lou's blues (Lou Donaldson) – 3:55 (bonus track su CD)
  6. Now's the time (Charlie Parker) – 8:20
  7. Confirmation (Charlie Parker) – 9:56

FormazioneModifica

Art Blakey Quintet:'

Personale tecnicoModifica

  • Leonard Feather – Note di copertina
  • Michael Cuscuna - Note aggiuntive nell'edizione in CD del 1987
  • Alfred Lion - Produttore
  • Michael Cuscuna – Produttore dell'edizione del 1987
  • Reid Miles – design di copertina
  • Rudy Van Gelder – Ingegnere di registrazione
  • Ron McMaster - Trasposizione digitale
  • Francis Wolff – Fotografia di copertina

ClassificheModifica

Classifica (2021) Posizione
massima
Grecia[1] 37

NoteModifica

  1. ^ (EN) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales Chart (Combined) - Week: 15/2021, IFPI Greece. URL consultato il 26 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2021).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz