Apri il menu principale

ʿAbd Allāh al-ʿAzzām

attivista palestinese
(Reindirizzamento da Abd Allah Azzam)

ʿAbd Allāh Yūsuf al-ʿAzzām (Jenin, 1941Peshāwar, 24 novembre 1989) è stato un attivista palestinese. È il pensatore "fondamentalista" cui si ispirarono tanto il saudita Osama Bin Laden quanto l'egiziano Ayman al-Ẓawāhirī.[1]

BiografiaModifica

Dopo essersi spostato nel 1967 in Giordania, il giovane al-ʿAzzām si diresse alla volta dell'Arabia Saudita,[2] per giungere infine nel 1979 in Pakistan, paese allora in prima linea nell'opera di organizzazione il contrasto alle forze armate sovietiche, che avevano invaso il confinante Afghanistan.

Qui, nella città di Peshāwar, egli fondò il movimento dei Mujāhidīn,[3] massicciamente finanziato dal Pakistan e dall'Arabia Saudita, per il quale egli riuscì personalmente a trovare abbondanti sovvenzioni anche negli Stati Uniti, nel periodo 1985-1989, grazie all'aiuto dello shaykh Tamīm al-ʿAdnānī.[4]

Al-ʿAzzām morì nel 1989 all'età di 48 anni con due suoi figli in seguito a un attentato dinamitardo che fece esplodere la sua autovettura, senza che si potessero identificare con certezza i mandanti della strage.[5]

Alla sua memoria, l'organizzazione radicale islamica al-Qa'ida ha intitolato suoi gruppi militanti, chiamandoli "Brigate ʿAbd Allāh al-ʿAzzām".[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Review: Bin Laden biography, 20 novembre 2001. URL consultato il 3 agosto 2018.
  2. ^ Copia archiviata, su newyorker.com. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2014).
  3. ^ (EN) Stephen E. Atkins, Encyclopedia of Modern Worldwide Extremists and Extremist Groups, Greenwood Publishing Group, 2004, ISBN 9780313324857. URL consultato il 3 agosto 2018.
  4. ^ (EN) Assaf Moghadam e Brian Fishman, Fault Lines in Global Jihad: Organizational, Strategic, and Ideological Fissures, Taylor & Francis, 10 maggio 2011, ISBN 9781136710582. URL consultato il 3 agosto 2018.
  5. ^ Jihad magazine, "Bloody Friday", Issue 63, January 1990
  6. ^ The Abdullah Azzam Brigades, an organization affiliated with Al-Qaeda and the global jihad, is likely responsible for the terrorist attack on a Japanese oil tanker in the Stra... Archiviato l'11 settembre 2010 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51941424 · ISNI (EN0000 0000 6658 2040 · LCCN (ENn78034482 · GND (DE1055980377 · BNF (FRcb146109609 (data) · NLA (EN41740893
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie