Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL

società scientifica italiana
(Reindirizzamento da Accademia Nazionale dei XL)
Accademia nazionale delle scienze detta dei Quaranta
Accademia nazionale delle scienze detta dei XL
Accademia dei XL, 29 09 2019.jpg
Il "Villino Rosso" a Villa Torlonia a Roma, sede della presidenza e dell'archivio dell'Accademia
AbbreviazioneANSXL
Tipoaccademia
Fondazione1782
Sede centraleItalia Roma
Altre sediVerona
Sito web

L'Accademia nazionale delle scienze detta dei XL (dei Quaranta) è una società scientifica italiana fondata nel 1782 a Verona.

OriginiModifica

Nel 1766 il matematico Antonio Maria Lorgna inizia a proporre l'idea di costituire una Accademia che comprenda i migliori scienziati italiani, al di sopra degli stati di appartenenza.

Nel 1781 Lorgna riceve l'appoggio dei maggiori scienziati, tra i quali Alessandro Volta, Lazzaro Spallanzani e Ruggero Giuseppe Boscovich.

Nel 1782 l'Accademia viene fondata con il nome di Società italiana delle scienze detta dei XL[1] dai quaranta maggiori uomini di scienza dell'epoca.

PremiModifica

L'Accademia dispensa numerosi premi. Da ricordare:

  • la Medaglia Matteucci, «istituita per premiare rilevanti contributi al progresso della scienza apportati con opere o scoperte da fisici italiani e stranieri», così chiamata in onore del fisico, fisiologo e patriota italiano Carlo Matteucci[2];
  • la Medaglia dei XL per la matematica e per le scienze fisiche e naturali[3].
  • la Medaglia dei XL Emilia Chiancone conferita agli studiosi italiani che, con opere e scoperte, abbiano dato un significativo contributo, riconosciuto a livello internazionale, al progresso delle scienze biologiche[4].

NoteModifica

  1. ^ Accademia di agricoltura, scienze e lettere di Verona, Anton Maria Lorgna nel 250º anniversario della nascita, Convegno svoltosi il 28 settembre 1985 a Verona, Palazzo Erbisti, Verona: Grafiche Fiorini, 1985
  2. ^ Accademia nazionale delle scienze detta dei XL, medaglia Matteucci., su accademiaxl.it. URL consultato il 17 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2011).
  3. ^ Elenco dei premiati con medaglia d'oro dei XL, su accademiaxl.it. URL consultato il 5 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  4. ^ Medaglia dei XL Emilia Chiancone. Il bando – Accademia XL, su accademiaxl.it. URL consultato il 22 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN124371478 · ISNI (EN0000 0001 0941 3897 · LCCN (ENn83054707 · GND (DE1056146-8 · BNF (FRcb11951723q (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83054707