Apri il menu principale

Accademia del Frignano "Lo Scoltenna"

L'Accademia del Frignano "Lo Scoltenna" promuove la letteratura, la scienza e l'arte, con particolare riguardo al Frignano, e le diffonde mediante eventi e pubblicazioni. Ha sede a Pievepelago, nell'Appennino modenese, dove è stata fondata nel 1902. Ha personalità giuridica, riconosciuta con il Decreto del Presidente della Repubblica n° 1139, del 26-11-1969 - G.U. n° 39 del 13-02-1970. Lo statuto ha ottenuto l'approvazione dal Ministero della Pubblica Istruzione e la società è regolarmente iscritta al n. 22 P.G. del Tribunale di Modena. Prende la sua denominazione dal torrente Scoltenna, che nasce nell'alto Appennino modenese e, attraversata Pievepelago, confluisce nel Panaro.

L'attività principale è la promozione di studi territoriali relativi al Frignano, di cui vengono organizzate presentazioni pubbliche a cadenza periodica.

Dal 1958, inizialmente su iniziativa di Carlo Bo, l'accademia organizza, insieme ad altri enti, il Premio Letterario Frignano, che offre un riconoscimento ai migliori autori di narrativa per adulti e ragazzi a livello nazionale. Dal 2002 consegna annualmente il premio "Accademia 'Lo Scoltenna'" ad un frignanese che si sia distinto, a livello nazionale o internazionale, nel proprio ambito di competenza. A cadenza biennale, insieme ai Comuni di Fiumalbo e Pievepelago assegna i premi "Voltina d'oro" e Fontana d'la piazza" per componimenti di poesia dialettale provenienti da tutta l'Italia.

L'attività di pubblicazione degli studi è iniziata nel 1902 con gli "Atti e memorie", seguita dal 1956 da "Rassegna Frignanese". Dal 2009 è iniziata la pubblicazione in rete degli studi stessi e di una sezione particolarmente ricca di documentazione per il periodo seicentesco e del secolo successivo. [1] Di quest'ultima, il filone più importante sono gli scritti relativi ad un friganese illustre a livello internazionale: Raimondo Montecuccoli, comandante delle armate imperiali alla battaglia della Raab. [2]. In particolare, sono presenti gli scritti di Galeazzo Gualdo Priorato sulla vita del grande generale. Altro autore seguito dall'Accademia è Girolamo Tiraboschi. Oltre agli studi storici, di fatto prevalenti, altra sezione di rilievo è quella degli studi naturalistici riguardanti l'Appennino modenese. Insieme al Lions Club di Pavullo e del Frignano, l'accademia ha in proprietà il Museo naturalistico del Frignano, allestito presso il Castello di Montecuccolo. [3] Ridotta, ma in fase di espansione, è la raccolta di studi su altri aspetti attuali del territorio.

Opere in lineaModifica

  • Galeazzo Gualdo Priorato Historia delle guerre di Ferdinando II e Ferdinando III Imperatori e del Re Filippo IV di Spagna contro Gustavo Adolfo Re di Svetia e Luigi XIII Re di Francia edizione di Bologna, 1641
  • Galeazzo Gualdo Priorato Historia della Sacra Real Maestà di Christina Alessandra regina di Svetia 1656
  • Avviso mandato a S. Maestà Cesarea dal Sig. Conte Montecuccoli dopo la battaglia di San Gottardo. Vienna e Roma, 1664

NoteModifica

  1. ^ Pubblicazioni monografiche[collegamento interrotto]
  2. ^ documenti su Montecuccoli
  3. ^ Museo naturalistico del Frignano Archiviato il 14 maggio 2006 in Internet Archive.

Collegamenti esterniModifica

Accademia - sito ufficiale

  Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia