Acchittocca

Acchittocca è un gruppo di autori italiani di giochi da tavolo nato nel 2001[1] a Roma e formato da Flaminia Brasini, Virginio Gigli, Stefano Luperto e Antonio Tinto.

Sono autori, sia come gruppo che come singoli, di molti giochi in stile tedesco, apprezzati in tutto il mondo.

LudografiaModifica

Giochi pubblicati come Acchittocca[2]:

  • 2006 - Leonardo da Vinci (Tilsit, dV Giochi)
  • 2007 - Ghost for Sale (What's your Game)
  • 2008 - Comuni (HUCH!)
  • 2009 - Egizia (Hans im Gluck)
  • 2019 - Terramara (Quined Games)
  • 2019 - Egizia: Shifting Sands (Stronghold Games)
  • 2020 - Alma Mater (Eggertspiele)

I singoli autori hanno inoltre pubblicato giochi a proprio nome, in particolare Flaminia Brasini[3] e Virginio Gigli[4] sono autori anche di:

Mentre il solo Gigli è co-autore anche del seguente gioco:

  • 2015 - Grand Austria Hotel, insieme a Simone Luciani (Lookout Games, Cranio Creations)

Stefano Luperto è anche autore di[5]:

Antonio Tinto è anche autore di[6]:

  • 2015 - La Torre dei Mostri, con Simone Luciano (Cranio Creations)
  • 2019 - Mystery House: Adventures in a Box (Cranio Creations)

Premi e riconoscimentiModifica

Gli autori hanno avuto i seguenti premi e riconoscimenti:

Deutscher Spiele Preis

  • 2007 - Leonardo Da Vinci: 9º classificato
  • 2010 - Egizia: 7º classificato

NoteModifica

  1. ^ Acchittocca, su studiogiochi. URL consultato il 17 maggio 2020.
  2. ^ (EN) Acchitocca, in BoardGameGeek. URL consultato il 17 maggio 2020.
  3. ^ (EN) Flaminia Brasini, in BoardGameGeek. URL consultato il 17 maggio 2020.
  4. ^ (EN) Virginio Gigli, in BoardGameGeek. URL consultato il 17 maggio 2020.
  5. ^ (EN) Stefano Luperto, in BoardGameGeek. URL consultato il 17 maggio 2020.
  6. ^ (EN) Antonio Tinto, in BoardGameGeek. URL consultato il 17 maggio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi da tavolo