Acipenseriformes

ordine di pesci
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acipenseriformi
Sturgeon.jpg
Acipenser sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Chondrostei
Ordine Acipenseriformes
Berg, 1940
Famiglie

Gli Acipenseriformi (Acipenseriformes Berg, 1940) sono un ordine che comprende 27 specie di primitivi pesci ossei, suddivisi in due famiglie attuali, Acipenseridae (gli storioni) e Polyodontidae (i pesci spatola).[1]

DescrizioneModifica

Le specie appartenenti all'ordine presentano le seguenti caratteristiche fisiche in comune:

PaleontologiaModifica

Si suppone che gli acipenseriformi siano strettamente imparentati con alcuni pesci predatori risalenti al Triassico, come Birgeria. I primi fossili attribuiti a quest'ordine risalgono sempre al Triassico (circa 220 milioni di anni fa), con il genere Errolichthys del Madagascar e dell'Europa. Nella parte iniziale del Giurassico (circa 200 - 180 milioni di anni fa) è nota la famiglia dei condrosteidi (Chondrosteidae), con forme quali Chondrosteus, Strongylosteus e Gyrosteus, alcune delle quali potevano oltrepassare i 5 metri di lunghezza. All'inizio del Cretaceo (circa 120 milioni di anni fa) si svilupparono altre forme come i peipiaosteidi, lunghi circa un metro e dal cranio corto. Le origini delle forme attuali vanno ricercate nel corso del Cretaceo: nel Cretaceo inferiore (circa 120 milioni di anni fa) in Cina è noto il più antico pesce spatola, Protopsephurus, mentre in Nordamerica nel Cretaceo superiore si svilupparono i primi storioni (Priscosturion). Nel corso del Cenozoico sopravvissero solo storioni e pesci spatola (come Crossopholis dell'Eocene).

TassonomiaModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Eschmeyer, W. N. & Fong, J. D., Pisces. In: Zhang, Z.-Q. (Ed.) Animal biodiversity: An outline of higher-level classification and survey of taxonomic richness (PDF), in Zootaxa, vol. 3148, 23 dicembre 2011, pp. 7–12, ISSN 1175-5334 (WC · ACNP). URL consultato l'11 luglio 2014.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 53143