Apri il menu principale
Acqua di Giò
Logo acqua di giò.png
CategoriaEau de Toilettes
CasaArmani
GenereUomo
ProfumiereAlberto Morillas
Anno di creazione1996
FamigliaFloreale-fruttato
Note olfattive
TestaVioletta, Pesca, Ananas, Limone
CuoreGelsomino, Giacinto, Mughetto, Ylang-Ylang
FondoMuschio, Sandalo, Storace, Ambra grigia
Versione alternativa
Nome alt.Acqua di Giò Pour Homme
Anno alt.1996
Famiglia alt.Aromatica-acquatico
Note olfattive
Testa alt.Bergamotto calabrese, Limone, Limetta, Mandarino verde
Cuore alt.Coriandolo, Nota marina, Fresia, Ciclamino
Fondo alt.Legno di Cedro, Patchouli indonesiano, Muschio di Quercia

Acqua di Giò è un profumo, della casa di moda Armani. Ispirato all'isola di Pantelleria, dove lo stilista trascorre le vacanze, Acqua di Giò è un profumo fresco e trasparente; sebbene sia nata prima la versione femminile, figlia del profumo Giò, di cui richiama il nome e le forme della bottiglietta, la versione maschile ha avuto maggior successo, guadagnandosi il maggior impegno pubblicitario e diventando uno dei profumi per uomo più venduti al mondo.

Indice

PackagingModifica

 
Acqua di Giò uomo e donna

La fragranza è contenuta in un flacone molto semplice, di vetro satinato trasparente, terminante con un tappo grigio perla; la semplicità del flacone si ripresenta anche sulla scatola bianca, ornata solo dal Nome e dal marchio. Il design è firmato dall'artista francese Fabien Baron.

EdizioniModifica

  • Acqua di Giò Diving Experience Set (2007): edizione limitata, per il suo decimo compleanno lo stilista regala alla fragranza, rimasta invariata nella sua composizione, un nuovo volto alla confezione, con flacone autografato inserito in una borsa di pelle grigia liscia, il tutto racchiuso da una scatola dello stesso colore, e con allegato un booklet fotografico del fotografo Peter Lindbergh.
  • Acqua di Giò Scuba Deep Sea Edition (2010): dedicata all'"UNICEF Tap Project", Armani ridisegna la scatola rendendola di plastica, colorandola in modo che il flacone sembri immerso nell'acqua.

PromozioneModifica

Acqua di Giò ha un volto storico, quello del modello tedesco Lars Burmeister; lo spot che infatti è stato usato fin dall'anno di lancio del profumo, diventato ormai un classico della pubblicità, ha un carattere molto minimalistico: si alternano le riprese del corpo bagnato e del volto del modello, e lo stesso che si tuffa da uno scoglio e nuota, il tutto strettamente in bianco e nero, con le note del brano Textuell di Oval, il regista dello spot era Herb Ritts. Il volto sui cartelloni invece è quello di Larry Scott. Nel 2007 una nuova campagna firmata dal fotografo Peter Lindbergh, rinnova il volto della fragranza. Le fotografie sono raccolte in un booklet contenuto nella edizione limitata Diving Experience set. Dal 2012 al 2015 testimonial del profumo è stato il modello Simon Nessman.[1] Nel 2015 viene sostituito dal modello Jason Morgan.[2]

SolidarietàModifica

Dal 31 gennaio 2010 parte il progetto "Acqua For Life"[3]: per ogni confezione di Acqua di Giò acquistata e fino al raggiungimento di 50.000 $, 1$ viene donato al progetto Unicef "UNICEF Tap Project", attraverso cui l'organizzazione raccoglie fondi per distribuire acqua potabile a bambini che non hanno tale risorsa (1$ corrispondono a circa 40 giorni di acqua potabile[4])

NoteModifica

  1. ^ Il top model Simon Nessman per Acqua di Giò, su queerblog.it, 1º aprile 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  2. ^ Acqua di Giò di Giorgio Armani e il fascino irresistibile di Jason Morgan, su fashionblog.it, 13 dicembre 2014. URL consultato il 24 marzo 2015.
  3. ^ Make Up, Skincare, Fragrances, Must Haves, Gifts, Looks and Tips | Giorgio Armani Beauty Archiviato il 22 marzo 2010 in Internet Archive.
  4. ^ http://www.suddando.org/index.php?option=com_content&view=article&id=59:qonly-1-for-40-days-of-clean-drinking-waterq&catid=7:ambienteterritorio[collegamento interrotto]

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • www.armani.com, su armani.com. URL consultato il 25 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2006).
  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda