Adriano Gè

calciatore italiano
Adriano Gè
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1954
Carriera
Giovanili
1935-1936 Sampierdarenese
Squadre di club1
1936-1937 Pontedecimo ? (?)
1937-1938 Liguria 0 (0)
1938-1939 Messina 18 (8)
1939-1940 Savona 23 (13)
1940-1941 Ilva Savona 19 (6)
1941-1942 Cuneo 23 (25)
1942-1943 Atalanta 28 (12)
1944 Genova 1893 12 (8)
1945-1946 Atalanta 17 (4)
1946-1948 Cremonese 33 (7)
1948-1949 Cosenza 28 (4)
1949-1951 Casertana 49 (33)
1953-1954 Corniglianese ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Adriano Gè (Sampierdarena, 7 gennaio 1919Genova, 11 novembre 1996) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Giocava nel ruolo di ala.

Caratteristiche tecnicheModifica

Gè era un attaccante che faceva della rapidità il suo punto di forza, caratteristica a cui abbinava freddezza in fase realizzativa e un buon tiro[1].

CarrieraModifica

Cresciuto in squadre liguri (Sampierdarenese[2], Pontedecimo e Liguria), nel 1938 si trasferisce al Sud, ingaggiato per una stagione dal Messina[3]. Tornato in Liguria, milita per due stagioni a Savona, la prima nel Savona e la seguente nell'Ilva Savona, e per una nel Cuneo, entrambe in Serie C, e con la maglia dei piemontesi si mette in luce realizzando 25 reti in 23 partite. Questo exploit gli vale il trasferimento all'Atalanta, con cui debutta in Serie A nella stagione 1942-1943, realizzando 12 reti in massima serie e contribuendo all'agevole salvezza dei bergamaschi.

Dopo l'interruzione guerra, durante la quale ha indossato la maglia del Genova 1893 nel Campionato Alta Italia 1944, ha militato nell'Atalanta anche nell'anomalo campionato 1945-1946, nel quale ha offerto un rendimento inferiore a quello delle stagioni precedenti[1]. Nell'estate 1946 viene posto in lista di trasferimento[4], e scende tra i cadetti con la maglia della Cremonese, dove rimane due stagioni: titolare nella prima, perde il posto in squadra nella seconda, nella quale disputa 3 partite di campionato. In seguito milita nel Cosenza e nella Casertana, in Serie C, prima di chiudere la carriera riavvicinandosi a casa, nella Corniglianese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 28 presenze e 12 reti nella Serie A a girone unico e 33 presenze e 7 reti in Serie B.

È scomparso nel 1986 all'età di 77 anni.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Savona: 1939-1940
Cuneo: 1941-1942

Competizioni regionaliModifica

Casertana: 1949-1950

NoteModifica

  1. ^ a b Profilo su Enciclopediadelcalcio.it
  2. ^ Le liste di trasferimento offrono una tangibile dimostrazione della crescita del movimento calcistico italiano, Il Littoriale, 8-9 agosto 1936, pp.6-7-8
  3. ^ Stagione 1938-1939 Messinastory.it
  4. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella stagione 1946-1947, Il Corriere dello Sport, 28 agosto 1946, pagg.2-3

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Dario Marchetti (a cura di), Adriano Gè, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.