Apri il menu principale

Adriano Sansa

politico, magistrato e scrittore italiano
Adriano Sansa

Sindaco di Genova
Durata mandato 5 dicembre 1993 –
30 novembre 1997
Predecessore Vittorio Stelo
Successore Giuseppe Pericu

Dati generali
Partito politico Indipendente di centrosinistra
Professione magistrato

Adriano Sansa (Pola, 27 agosto 1940) è un politico, magistrato e scrittore italiano.

BiografiaModifica

Sansa è nato a Pola in Istria, all'epoca nel Regno d'Italia e oggi in Croazia. In seguito al passaggio della città alla Jugoslavia nel 1947 si trasferì con la famiglia a Genova come profugo durante l'esodo istriano e poi divenne magistrato. Nel 1967 ha cominciato a scrivere poesie e nel 1993 si è candidato come indipendente di centrosinistra a sindaco di Genova e vinse le elezioni al secondo turno con il 59,2% dei voti.

Alle elezioni del 1997 non venne più candidato dall'Ulivo a causa di "insufficiente capacità di interlocuzione" e al suo posto fu scelto Giuseppe Pericu che poi vinse le elezioni[1]; Sansa partecipò comunque alle elezioni appoggiato dalla lista civica "Noi per Sansa, Sansa per Genova" ottenendo il 13,47% dei voti.

Ritornato in magistratura nel 1997, tuttora è presidente del Tribunale per i minorenni di Genova[2] e abita sulle colline nel quartiere genovese di Sant'Ilario.

OpereModifica

  • Vigilia, Sabatelli. (1967) Opera prima
  • La memoria e la speranza. Un'idea di giustizia per i nostri anni, Marietti, 1990, ISBN 88-211-6880-8
  • Onore di pianti. In memoria dei martiri di Sicilia, Marietti, 1993, ISBN 88-211-6301-6
  • Affetti e indignazione. Poesie scelte (1967-1995), All'Insegna del Pesce d'Oro, 1995, ISBN 88-444-1290-X
  • Il dono dell'inquietudine, Il Nuovo Melangolo, 2003, ISBN 88-7018-494-3
  • La speranza del testimone, Il Nuovo Melangolo, 2010, ISBN 88-7018-765-9

NoteModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN60413888 · ISNI (EN0000 0000 2343 0047 · SBN IT\ICCU\CFIV\113607 · LCCN (ENn81136871