Aedh di Scozia

re di Scozia

Áed Mac Cináeda, in inglese Aedh, Edus o Heth MacKenneth (... – Nrurim, 878), è stato re di Scozia dall'877 all'878.

Aedh di Scozia
Áed, king of Scots.jpg
Ritratto di Aedh di Scozia, opera di Jacob de Wet II, oggi parte della Royal Collection (fine XVII secolo).
Re di Scozia
In carica877 –
878
PredecessoreCostantino I
SuccessoreGiric e Eochaid
Nome completoÁed Mac Cináeda
Altri titoliRe dei Pitti
MorteNrurim, 878
Luogo di sepolturaAbbazia di Iona
Casa realeAlpin
PadreKenneth I di Scozia
FigliCostantino
Donald
ReligioneCristianesimo

BiografiaModifica

Le dubbie originiModifica

Era figlio minore di Kenneth I di Scozia e fratello del predecessore, Costantino I.[1][2] In realtà il suo legame con gli Alpin non è certo, perché viene menzionato come figlio di Kenneth I solo a partire dall'XI secolo, e ciò ha portato gli storici a sospettare che la parentela sia stata un'invenzione di alcuni cronachisti scozzesi medievali.[1]

Era detto Aedh Piede Alato per la sua prestanza fisica, come spiegato da Giovanni di Fordun.[2]

Breve regno e morteModifica

Divenne re degli Scozzesi e dei Pitti nell'877, quando il fratello Costantino morì in un agguato dei suoi nemici.[1][2][3] In realtà, che fosse stato parente o no del vecchio re, potrebbe comunque essersi trattata di un'usurpazione in violazione della legge della tanistry: la sua ascesa non venne riconosciuta da molti signori scozzesi che gli si opposero fin dall'inizio, scatenando così una guerra civile.[1][2]

Dopo pochi mesi si scontrò in battaglia coi suoi avversari presso Strathallan, vicino Stirling, e venne sconfitto. Gravemente ferito, soccombette poco tempo dopo nella vicina città di Nrurim, oggi non più esistente.[1][2][3] Aveva regnato per un anno scarso.

DiscendenzaModifica

Aedh ebbe due figli noti:[1]

  • Costantino, che divenne in seguito re di Scozia;
  • Donald.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Eochaid IV di Dalriada Áed Find di Dalriada  
 
 
Alpin II di Dalriada  
 
 
 
Kenneth I di Scozia  
 
 
 
 
 
 
 
Aedh di Scozia  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (EN) 1, su Scotland Kings, fmg.ac, p. 149.
  2. ^ a b c d e (EN) Giovanni di Fordun, XVI, in Chronica gentis Scotorum, IV.
  3. ^ a b (EN) Cronaca dei re di Alba. URL consultato il 21 ottobre 2022 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2007).

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316739280 · GND (DE102318026X