Aeroporto Internazionale di Tuzla

Aeroporto Internazionale di Tuzla
aeroporto
Tuzla Airport.jpg
Codice IATATZL
Codice ICAOLQTZ
Nome commerciale(EN) Tuzla International Airport (BS) Međunarodni aerodrom Tuzla
(HR) Međunarodna zračna luka Tuzla
(SR) Међународни аеродром Тузла
Descrizione
Tipocivile
GestoreBHDCA
StatoBosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
EntitàFederazione di Bosnia ed Erzegovina
CittàTuzla
PosizioneŽivinice
Costruzione1998
Altitudine238,9632 m s.l.m.
Coordinate44°27′31″N 18°43′29″E / 44.458611°N 18.724722°E44.458611; 18.724722Coordinate: 44°27′31″N 18°43′29″E / 44.458611°N 18.724722°E44.458611; 18.724722
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Bosnia ed Erzegovina
LQTZ
LQTZ
Sito webtuzla-airport.ba/bs/pocetna/
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
09/272 485 x 45 masfalto
Statistiche (2015)
Passeggeri in transito259 074
Traffico cargo236 246
Ministero delle comunicazioni e trasporti, direttorato aviazione civile[1]

L'aeroporto Internazionale di Tuzla, o anche semplicemente aeroporto di Tuzla, in bosniaco Međunarodni aerodrom Tuzla, in croato Međunarodna zračna luka Tuzla, in serbo Међународни аеродром Тузла, (IATA: TZLICAO: LQTZ) e noto con il nome commerciale di Tuzla International Airport, è un aeroporto bosniaco situato presso la città di Tuzla, nell'omonimo cantone; l'aeroporto si trova nel territorio comunale di Živinice, 15 km a sud del capoluogo. Con 259 074 passeggeri nel 2015 l'aeroporto è il 2º in Bosnia ed Erzegovina per numero di passeggeri, dopo l'aeroporto di Sarajevo[2]. Nella stessa area dell'aeroporto si trova l'aeroporto militare di Tuzla.

StoriaModifica

 
La torre di controllo dell'aeroporto nel 1995.

Ai tempi dell ex-Jugoslavia l'aeroporto di Tuzla era il più grande aeroporto militare del Paese ed ospitava il 350º squadrone di ricognizione aerea. Allo scoppio della guerra in Bosnia ed Erzegovina nel 1992 lo scalo fu posto sotto il controllo della forza di protezione delle Nazioni Unite (UNPROFOR) fino al 1996, quando divenne l'hub principale per le Implementation Force (IFOR), in carica per l'implementazione delle condizioni previste dagli accordi di Dayton.

Nel 1998 il Cantone di Tuzla decretò la conversione della struttura ad aeroporto civile. L'aeroporto internazionale di Tuzla aprì il 10 ottobre 1998.

Dopo il ritiro completo dei contingenti militari internazionali, il gestore dell'aeroporto internazionale di Tuzla cominciò ad implementare i requisiti tecnici previsti dall'organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) finché il 5 giugno 2008 l'aeroporto ottenne il certificato provvisorio per uso aeroportuale pubblico per il trasporto aereo internazionale valido per un anno, mentre il certificato definitivo fu ricevuto il 5 giugno 2009, dopo un audit da parte di enti autorizzati dall'aviazione civile della Bosnia ed Erzegovina[3].

Nel giugno del 2015 la compagnia aerea a basso costo ungherese Wizz Air aprì una base operativa presso lo scalo di Tuzla, formalmente facendone la base per un Airbus A320[4]. In seguito lo scalo bosniaco divenne un hub per la compagnia low-cost con un bacino di utenza che include Croazia e Serbia, incrementando considerevolmente il traffico e moltiplicando le destinazioni internazionali.

TerminalModifica

 
L'area per il controllo passaporti.

L'edificio del terminal passeggeri è stato aperto nel 1998 con una capacità massima di 350 passeggeri l'ora. Questo è equipaggiato con un gate per arrivi e partenze, due banchi per il check-in, servizi per passeggeri portatori di handicap, banchi di biglietteria aerea e servizi di sicurezza di frontiera equipaggiati con scanner a raggi X e controlli doganali. Con l'aumento del traffico dei passeggeri del 2015 il governo del cantone di Tuzla ha stanziato 2 milioni di BAM (1 milione di euro) per la costruzione di un secondo terminal oltre a 500.000 BAM per l'installazione del sistema luminoso di avvicinamento ALS per la pista di atterraggio[5].

Presso il terminal si trovano anche agenzie di autonoleggio, mentre all'esterno il terminal è dotato di diversi parcheggi.

Aree di stazionamento e manovraModifica

Aree di stazionamentoModifica

L'aeroporto internazionale di Tuzla è dotato di tre aree di stazionamento, di cui due in funzione al momento: una per gli aerei passeggeri ed una per il traffico merci, ciascuna di dimensioni 116 x 106 m. Le aree di stazionamento sono state progettate per qualsiasi tipo di aeromobile: due aerei di dimensione media come il Boeing 737 o l'Airbus A320 possono essere parcheggiati contemporaneamente nei pressi del terminal passeggeri. Per l'area dedicata ai cargo, due Ilyushin Il-76 o Airbus A330 possono essere presenti allo stesso tempo in due posizioni separate o, alternativamente, un Antonov An-124 Ruslan o un Boeing 747 in una solo posizione di carico.

L'aeroporto di Tuzla ha firmato accordi per 130 voli per trasporto merci nel 2016 con Turkish Airlines; un altro vettore per voli cargo è il turco MyCargo.

Per via del doppio utilizzo (civile e militare) dell'aeroporto internazionale di Tuzla, di fianco alla pista di rullaggio F, ci sono 31 postazioni per il parcheggio di elicotteri Bell UH-1 o simili, a servizio del 3º squadrone elicotteri della Brigata Aeronautica e Difesa Aerea.

Aree di manovraModifica

Tra le aree di manovra, l'aeroporto di Tuzla conta cinque vie di rullaggio (denominate A, B, C, D, E e F, quest'ultima parallela alla pista di atterraggio) e una sola pista di atterraggio con orientamento 94°/274° (09/27) di dimensioni 2485 x 45 m[6].

L'aeroporto è classificato dall'ICAO come ILS CAT I[6].


StatisticheModifica

PasseggeriModifica

Mese/ Anno[7] gennaio febbraio marzo aprile Maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre Totale Var.
2016 19.235 19.939 23.598 24.829 27.326 26.673 - - - - - - 141.600  +46,8%
2015 12.960 12.005 14.474 17.311 18.082 21.563 33.666 33.007 28.900 27.167 22.462 17.427 259.074  +71,2%
2014 8.276 6.455 7.289 9.495 9.343 12.195 19.887 19.253 16.967 16.299 12.363 13.531 151.353  +146,1%
2013 1 0 0 0 455 6.251 11.868 11.000 9.071 8.673 7.359 6.835 61.513  +1.367,7%
2012 8 0 51 13 2 854 1.762 1.243 195 59 4 0 4.191  -7,4%
2011 0 0 12 54 8 1.143 1.506 965 10 426 403 0 4.527 -

Rotte più trafficateModifica

Pos. Aeroporto Passeggeri tot.[8]
(in partenza e arrivo, 2015)
1   Dortmund 43 502
2   Göteborg-Landvetter 42 875
3   Malmö-Sturup 37 341
4   Basilea-Mulhouse-Friburgo 36 978

NoteModifica

  1. ^ (EN) The statistical data traffic at BH airports, su Bosnia and Herzegovina Directorate of Civil Aviation (BHDCA).
  2. ^ (EN) Estratto dal sito del direttorato dell'aviazione civile della Bosnia ed Erzegovina, BHDCA.
  3. ^ (EN) Airport History, su tuzla-airport.ba (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2011).
  4. ^ (EN) Wizz Air opens Tuzla base, su exyuaviation.com, 28 giugno 2015.
  5. ^ (BS) 2 miliona KM za izgradnju zgrade terminala na Tuzlanskom aerodromu, su biznis.ba, 9 dicembre 2015. URL consultato il 5 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  6. ^ a b (EN) Basic Airport Characteristics, su tuzla-airport.ba (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2016).
  7. ^ http://www.bhdca.gov.ba/index.php/en/
  8. ^ (EN) Dortmund is most popular destination from Tuzla, su flyingbosnian.blogspot.com, 21 aprile 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica