Apri il menu principale
Afar
Flag of the Afar Region (1994-2012).svg
Bandiera del popolo afar
 
Luogo d'origineCorno d'Africa
Popolazione2.644.002 ca.
LinguaLingua afar
ReligioneIslam
Gruppi correlatiAgaw, Amhara, Begia, Oromo, Saho, Somali, Harar, Tigrini, Tigrè e altri popoli cuscitici[1]
Distribuzione
Etiopia Etiopia 1.812.002[2]
Eritrea Eritrea 526.000[3]
Gibuti Gibuti 306.000[3]

Afàr o Dáncali (in alfabeto afar Qafár, in alfabeto feera ዐፋር traslitterato in ʿāfār, in arabo: عفار, in amarico አፋር) è un gruppo etnico nomade del Corno d'Africa, che risiede principalmente nel deserto della Dancalia, nella Regione di Afar, in Etiopia. Presenti anche in Eritrea e Gibuti. La loro figura è snella e i loro lineamenti molto fini. I Dancali allevano cammelli e vendono il sale ricavato dal suolo, che si è impregnato grazie all'evaporazione di antichi laghi costieri. La forma delle abitazioni varia a seconda di diverse tecniche di costruzione e dei materiali disponibili sul luogo. In generale, si tratta di piccole capanne con armatura di rami, ricoperte di stuoie, a forma di cupola emisferica. In luoghi rocciosi, le abitazioni si annidano intorno alle caverne naturali, come piccoli alveari. Nelle regioni costiere, più povere di vegetazione, si costruiscono ricoveri di forma cilindrica, con pietre sovrapposte a secco, alti due metri e coperti con stuoie o pelli di bue.

Praticano l'Islam, al quale si convertirono attorno al X secolo sotto la pressione dei mercanti arabi.

Indice

NoteModifica

  1. ^ Sandra F. Joireman, Institutional Change in the Horn of Africa: The Allocation of Property Rights and Implications for Development, Universal-Publishers, 1997, p. 1, ISBN 1581120001.
  2. ^ Central Statistical Agency of Ethiopia (CSA) - 2017, Central Statistical Agency of Ethiopia (CSA). URL consultato il 24 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  3. ^ a b Afar, Ethnologue. URL consultato l'8 novembre 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85001492 · BNF (FRcb11959537s (data)