Africa Occidentale Tedesca

Impero coloniale tedesco

Africa Occidentale Tedesca (in tedesco Deutsch-Westafrika) era la designazione utilizzata per i protettorati in Africa occidentale tra il 1884 e il 1919. Il termine veniva utilizzato normalmente per indicare le colonie tedesche del Kamerun e del Togoland; più raramente, veniva compresa anche la colonia germanica dell'Africa Tedesca del Sud-Ovest (odierna Namibia tranne l'enclave britannica di Walvis Bay, in tedesco Walfischbucht) in tale denominazione. L'Africa Occidentale Tedesca esistette come unità amministrativa solo per alcuni anni, tuttavia il termine venne utilizzato nel linguaggio commerciale e vernacolare ancora per parecchi anni in seguito.

L'espressione Deutsch-Westafrika può essere ritrovata anche in altre denominazioni:

TerritoriModifica

L'Africa Occidentale Tedesca tra il 1884 e il 1919 consisteva delle seguenti aree (escludendo l'Africa Tedesca del Sud-Ovest):[3]

Territorio Periodo Area (circa) Popolazione (circa) Paesi attuali
Altkamerun
(senza il nord-est)
1884–1919 488.000 km²[4] 2.588.000   Camerun
  Nigeria
Ambasbay/Victoria[5] 1887–1919 ? 12.000   Camerun
Entenschnabel 1894–1911 12.000 km² ?   Camerun
  Ciad
Kapitaï und Koba 1884–1885 2.310 km² 35.000   Guinea
Mahinland 1885 ? 10.000   Nigeria
Neukamerun
(Deutsch-Kongo)
1911–1919 295.000 km² 2.000.000[6]   Gabon
  Rep. del Congo
  Ciad
  Rep. Centrafricana
Area di Salaga (Est) 1899–1919 ? ?   Ghana
Togoland 1884–1919 87.200 km²[7] 1.000.000   Ghana
  Togo
Totale 879.510 km² 5.645.000

NoteModifica

  1. ^ (DE) Heinrich Schnee (a cura di), Deutsch-Westafrikanische Handels Gesellschaft, in Deutsches Kolonial-Lexikon, Leipzig, Quelle & Meyer, 1920. URL consultato il 16 marzo 2015.
  2. ^ (DE) Heinrich Schnee (a cura di), Deutsch-Westafrikanische Bank, in Deutsches Kolonial-Lexikon, Leipzig, Quelle & Meyer, 1920. URL consultato il 16 marzo 2015.
  3. ^ Per statistiche riguardanti le singole entità territoriali vedere Statistische Angaben zu den deutschen Kolonien Deutsches Historisches Museum Archiviato il 10 ottobre 2012 in Internet Archive.
  4. ^ Escludendo l' "Entenschnabel"
  5. ^ (DE) Horst Gründer, Geschichte der deutschen Kolonien [History of the German colonies], 5th, Paderborn / Munich / Vienna / Zurich, Ferdinand Schöningh, 2004, p. 84, ISBN 3-8252-1332-3.
  6. ^ guesstimate
  7. ^ Inclusa l'Area di Salaga Orientale