Agaricomycetes

classe di funghi

Agaricomycetes Doweld, 2001[1] è una classe che contiene circa 16 000 specie di funghi (53% dei basidiomiceti conosciuti) tra le quali gran parte di quelle un tempo incluse nei vecchi taxa Gasteromycetes e Homobasidiomycetes.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Agaricomycetes
Agaricales.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Sottodivisione Agaricomycotina
Classe Agaricomycetes
Doweld, 2001
Ordini

Il taxon è pressoché identico a quello definito per gli Homobasidiomycetes da Hibbett & Thorn[2] con l'inclusione di Auriculariales e Sebacinales.[3]

Tutti i membri di questa classe producono basidiocarpi che vanno da piccole coppe di pochi millimetri fino a giganteschi polipori di più di un metro di diametro e più di 130 kg. Il gruppo include anche i più vecchi organismi comparsi sulla Terra: è stato stimato che un micelio di Armillaria gallica si estenda su 150000 m² (15 ettari) con una massa di 10000 kg ed un'età di 1 500 anni.[4]

Quasi tutte le specie sono terrestri e poche acquatiche, presenti in una vasta gamma di ambienti dove svolgono in gran parte la funzione di demolitori, specialmente del legno. Alcune specie, comunque, sono patogene o parassite ed altre simbionti instaurano rapporti ectomicorrizici con alberi nei boschi.

SistematicaModifica

L'albero filogenetico della classe Agaricomycetes comprende:[5]

Inoltre, questi taxa appartengono alla classe Agaricomycetes ma non è stata ben definita la loro collocazione:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Agaricomycetes, in Index Fungorum, CABI Bioscience.
  2. ^ Hibbett, D. S. & R. G. Thorn, The Mycota, Vol. VII. Part B., Systematics and Evolution, a cura di McLaughlin, D. J. et al. (eds), Berlin, Springer-Verlag, 2001, pp. 121–168.
  3. ^ Hibbett, D. S., et al., A higher level phylogenetic classification of the Fungi, in Mycological Research, vol. 111, n. 5, marzo 2007, pp. 509–547, DOI:10.1016/j.mycres.2007.03.004.
  4. ^ Smith, M. et al., The fungus Armillaria bulbosa is among the largest and oldest living organisms, in Nature, vol. 356, 1992, pp. 428–431, DOI:10.1038/356428a0.
  5. ^ NCBI Taxonomy Browser, su ncbi.nlm.nih.gov. URL consultato il 13-07-2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) David S. Hibbett, Agaricomycetes, su Tree of Life. URL consultato il 22 ottobre 2009.
  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia