Agente 3S3 - Massacro al sole

film del 1966 diretto da Sergio Sollima
Agente 3S3 - Massacro al sole
Agente 3S3 massacro al sole - Film 1966.jpg
Una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Francia, Spagna
Anno1966
Durata118 minuti
Rapporto2,35:1
Genereazione, avventura, spionaggio, fantascienza
RegiaSergio Sollima
SoggettoSergio Sollima
SceneggiaturaGiovanni Simonelli[1], Jesús María de Arozamena, Sergio Sollima
Casa di produzioneCineproduzioni Associate (CI.AS.), Cesáreo González Producciones Cinematográficas, Les Films Copernic
FotografiaCarlo Carlini
MontaggioJordan B. Matthews
MusichePiero Umiliani
ScenografiaMaria Luisa Panaro[6]
CostumiMaria Pia Cohen
TruccoTony Mayfield
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Agente 3S3 - Massacro al sole è un film del 1966 diretto da Sergio Sollima con protagonista Giorgio Ardisson.[7] Come nella precedente pellicola Agente 3S3 - Passaporto per l'inferno del 1965 il regista si firma con lo pseudonimo "Simon Sterling"[8] e la realizzazione è avvenuta in coproduzione tra Italia, Francia e Spagna.[9]

TramaModifica

Dopo essere salito al potere dell'isola caraibica di San Felipe, mediante un colpo di stato, il generale Siqueros è il principale sospettato per la misteriosa scomparsa del famoso scienziato Karlesten. Alcuni capi del controspionaggio decidono quindi di inviare sull'isola i loro migliori agenti segreti per fare luce su quanto sta accadendo. L'agente americano 3S3 scopre che lo scienziato è sull'isola e che sta collaborando alla costruzione di una nuova arma avveniristica che permetterebbe, a chi ne fosse in possesso, di conquistare il mondo, Per porre rimedio alla drammatica situazione l'agente 3S3, insieme agli altri agenti, elabora un piano per fomentare una sommossa popolare contro il regime autoritario che ha conquistato San Felipe in modo tale da poterne destabilizzare il potere.

ProduzioneModifica

RegiaModifica

Dopo la prima esperienza del 1965 con il primo film dell'agente segreto 3S3, che ha dato buoni frutti dal punto di vista strettamente commerciale, Sergio Sollima torna a cimentarsi nuovamente in un film di spionaggio riproponendo, per la seconda volta, la versione nostrana dello 007 da lui stesso ideata.[8]

CastModifica

Giorgio Ardisson veste nuovamente i panni di Walter Ross nel ruolo dell'agente segreto 3S3 affiancato da altri due agenti segreti quello inglese impersonato da Evi Marandi e quello russo interpretato da Frank Wolff.[8]

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora è stata curata da Piero Umiliani e la canzone principale del film intitolata "Le ore del sole" è stata interpretata da Orietta Berti.[10]

PromozioneModifica

SloganModifica

"Ritorna l'agente 3S3, ritorna George Ardisson, ritorna il superagente in una nuova, travolgente, entusiasmante missione che vi avvincerà come non mai!!!". Questa è la frase utilizzata per la promozione del film all'epoca della sua programmazione nelle sale italiane.[11]

ManifestiModifica

L'illustratore Sandro Symeoni ha disegnato le grafiche utilizzate per realizzare i manifesti e le locandine utilizzate per promuovere il film all'epoca della sua diffusione nelle sale cinematografiche italiane.[12]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita nei cinema italiani a cavallo tra il mese di maggio e di giugno del 1966.[13][14]

Data di uscitaModifica

Alcune date di uscita internazionali nel corso degli anni sono state:

Edizioni home videoModifica

È stata distribuita per il mercato home video tedesco una versione in DVD con il codice EAN 4045564122078.[19]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film non è riuscito a ripetere il successo del precedente episodio dell'agente 3S3 classificandosi solamente al 97º posto tra le prime 100 pellicole di maggior incasso della stagione cinematografica italiana 1965-1966.[20]

CriticaModifica

In un articolo apparso su una rivista specializzata dell'epoca viene contestato il fatto che, nonostante il film prosegua per tutta la sua durata con un ritmo veloce e che presenti, in molte sequenze, piacevoli suggestioni, tutto questo non basta ad impedire alla noia di prendere il sopravvento per intero.[21]

NoteModifica

  1. ^ Accreditato come Simon O'Neill
  2. ^ Accreditato come George Ardisson
  3. ^ Accreditata come Leontine May
  4. ^ Accreditato come Claude Ruffin
  5. ^ Accreditato come John Karsten
  6. ^ Accreditata come Mary Jo Lows
  7. ^ (EN) Roberto Curti, Italian Crime Filmography, 1968-1980, McFarland, 2013, pp. 45-46, ISBN 978-0-7864-6976-5.
  8. ^ a b c (EN) Howard Hughes, Cinema Italiano: The Complete Guide from Classics to Cult, I.B.Tauris, 2011, p. 170, ISBN 978-0-8577-3044-2.
  9. ^ (ES) Rafael de España e Salvador Juan i Babot, Balcázar Producciones Cinematográficas: más allá de Esplugas Cityi, Edicions Universitat Barcelona, 2005, p. 103, ISBN 978-8-4475-2948-3.
  10. ^ (EN) Francesco Adinolfi, Mondo Exotica: Sounds, Visions, Obsessions of the Cocktail Generation, Duke University Press, 2008, p. 196, ISBN 978-0-8223-8908-8.
  11. ^ Sulle scene e sugli schermi, in Stampa Sera, nº 127, 1966, p. 9.
  12. ^ (EN) Agent 3S3: Massacre in the Sun Italian locandina '66 cool art of George Ardisson by Symeoni!, emovieposter.com. URL consultato il 18 agosto 2017.
  13. ^ Spettacoli - Prime visioni a Torino, in La Stampa, nº 128, 1966, p. 6.
  14. ^ Schermi e ribalte - Prime visioni a Roma - Agente 3S3 Massacro al sole (prima), in L'Unità, nº 146, 1966, p. 7.
  15. ^ (ES) Efemérides de cine: 3S3, agente especial, www.elculturaldejorgecano.es. URL consultato il 18 agosto 2017.
  16. ^ (EN) Agent 3S3 pokert mit Moskau, ssl.ofdb.de. URL consultato il 18 agosto 2017.
  17. ^ (ES) 3S3, agente especial, www.eldoblaje.com. URL consultato il 18 agosto 2017.
  18. ^ (FR) Agent 3S3, massacre au soleil, de Sergio Sollima [1966], www.cinebaseinternational.com. URL consultato il 18 agosto 2017.
  19. ^ (DE) Agent 3S3 pokert mit Moskau, ssl.ofdb.d. URL consultato il 18 agosto 2017.
  20. ^ Stagione 1965-66: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato il 18 agosto 2016.
  21. ^ Segnalazioni Cinematografiche, vol. 60, 1966.

BibliografiaModifica

  • Matt Blake, Giorgio Ardisson: The Italian James Bond , Londra, The WildEye Press, 2013. ISBN 978-0-9569-9731-9

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica