Apri il menu principale

Siringa (medicina)

Dispositivo medico, utilizzato per iniettare farmaci o prelevare liquidi corporei.
(Reindirizzamento da Ago ipodermico)
Una siringa da 10 ml.

La siringa (dal greco σῦριγξ, canna e quindi galleria, canale, condotto) è un presidio medico monouso in plastica atossica e apirogena utilizzato per iniettare medicinali e per effettuare prelievi di vari liquidi organici e riproduttori.

Indice

Cenni storiciModifica

Le attuali siringhe sono state sviluppate attorno al 1853 da Charles Pravaz e Alexander Wood. Attualmente la maggior parte delle siringhe è realizzata in plastica, monouso, con l'ago preinnestato. In passato veniva usato il vetro e le siringhe venivano riutilizzate previa sterilizzazione in autoclave o semplice bollitura in ambito casalingo. Le prime siringhe erano realizzate in metallo.

Caratteristiche tecnicheModifica

La siringa presenta un corpo trasparente formato da un corpo cilindrico cavo all'interno del quale scorre uno stantuffo a tenuta. È formata da 3 parti :

  • cilindro (detto anche corpo, camicia, parte esterna o camera) su cui sono indicate le tacche di misura. La capacità di una siringa standard è in millilitri e in diversi formati; quelli più usati sono da 2,5 ml, 5 ml, 10 ml e 60 ml. Caso particolare è la siringa di insulina, disponibile nei formati da 100 e 50 UI (Unità Internazionale) dove 100 unità corrispondono 3,47 mg;
  • stantuffo (o pistone);
  • raccordo (o punta) su cui viene innestato un ago, anch'esso cavo, tramite cui passa il liquido che viene iniettato o aspirato. La punta della siringa può essere di tipo Luer-lock o Luer-slip: la prima ha un sistema di avvitamento che blocca l'attacco dell'ago per evitarne la rimozione accidentale, la seconda non ha alcun blocco[1].

L'estremità interna dello stantuffo deve essere munita di un anello o di una capsula di gomma per garantire la scorrevolezza controllata e costante del pistone. Il pistone spinto a fondo non deve lasciare soluzione dii farmaco residua all'interno del cilindro. Inoltre la siringa si trova confezionata in carta o plastica rigida al fine di mantenere la sterilità. Essa è generalmente sterilizzata ad ossido di etilene o a raggi gamma e il confezionamento sterile ha una validità di cinque anni

NoteModifica

  1. ^ Competenze, abilità e responsabilità dell'infermiere nella terapia farmacologica, EdiSES, p. 20.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina