Apri il menu principale
Agricantus
Paese d'origineItalia Italia
(Palermo)
GenereFolk
Musica d'ambiente
World music
Periodo di attività musicale1979 – in attività
EtichettaCNI
Rai Trade / Edel Italia
Discmedi/Blau/Warner
Album pubblicati10
Studio10
Colonne sonore2
Raccolte2

Agricantus (dal latino: il canto del campo di grano) è un gruppo musicale siciliano di genere folk-ambient nato a Palermo nel 1979 dall'incontro tra (in ordine alfabetico) Tonj Acquaviva (voce, tamburi, sequencer e percussioni), Mario Crispi (fiati), Danila Laguardia (voce), Massimo Laguardia (voce e percussioni), Pippo Pollina (voce e chitarra), Mario Rivera (basso elettrico), Salvo Siciliano (chitarra e tastiere)[1].

Varie formazioni si sono succedute nel tempo, nel 2010 Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr riprendono il nome Agricantus con il suffisso By Tonj Acquaviva[2]. Nel 2012 Mario Rivera, Mario Crispi e Paolo Dossena, riprendono il nome Agricantus con il suffisso Reunion[3].

Indice

StoriaModifica

Gli Agricantus hanno rappresentato, un esempio di commistione di stili musicali, lingue e dialetti, sonorità moderne e strumenti musicali arcaici, attraversando tre decenni di musica con la maturazione artistica raggiunta a partire dalla seconda parte degli anni novanta e a seguito di un periodo particolarmente felice per la world music prodotta in Italia. Ad oggi, la loro storia si può quindi dividere nei seguenti momenti fondamentali.

Anni 80Modifica

Il loro percorso artistico è stato ispirato inizialmente alla riproposizione della musica andina e della cultura popolare sudamericana indicata dalla Nueva Canción Chilena [4].
Nei primi anni ottanta il gruppo ha frequentato l'ambiente folk popolare siciliano (Rosa Balistreri, Ignazio Buttitta, Ciccio Busacca, Taberna Mylaensis, Alfio Antico e altri artisti) traendone stimolo e ispirazione per proseguire il proprio percorso ed impegnandosi attivamente alla promozione della musica popolare in Sicilia [5]. Nel 1984 il gruppo musicale fonda a Palermo l'omonima cooperativa [6] con cui realizza numerosi concerti in tutta Europa ed in prestigiose occasioni come festival internazionali di musica folk e world music [7].
Contemporaneamente all'attività artistica il gruppo musicale/cooperativa svolge in Sicilia, dal 1984 al 1990, un'importante attività culturale rivolta alle scuole [8][9], allo stimolo della realtà artistica [10] e a campagne di solidarietà [9][11], attività spesso contrastate dalla difficile realtà siciliana.

Anni 90Modifica

Nel 1993 la band ha avviato la produzione di concept album nei quali ha miscelato l'uso di lingue europee ed extra europee affiancandole alla lingua siciliana, utilizzando strumenti musicali elettronici ed etnici provenienti da varie parti del mondo. L'esordio discografico di Agricantus è del 1993 con l'album Gnanzù!, registrato a Klagenfurt una coproduzione tra Tabbali (l'associazione che ha da sempre gestito Agricantus e il suo marchio, come scritto sull'album) con l'austriaca Austromechana.[12] Il lavoro dedicato alle musiche del Mezzogiorno italiano, frutto di una ricerca approfondita dei materiali della tradizione orale registrati sul campo e riproposti attraverso l'uso di nuove tecnologie affiancate ai suoni arcaici. Questa nuova fase coincide anche con l'ingresso in organico della cantante svizzera Rosie Wiederkehr che rappresenta, da quel momento e fino al 2008, l'impronta vocale del gruppo [13][14][15][16].
Dal 1995, a seguito del contratto discografico con Compagnia Nuove Indye[17] e con la produzione curata da Paolo Dossena [18], la band avvia una prolifica produzione di dischi tematici (concept album) nei quali miscela spesso l'uso di lingue europee ed extra europee affiancandole alla lingua siciliana [13], utilizzando strumenti musicali elettronici ed etnici provenienti da varie parti del mondo.
Tuareg, del 1996, può essere considerato l'album più rappresentativo, con il quale gli Agricantus hanno ottenuto vari riconoscimenti nazionali [13]. In questa fase la band ha sviluppato anche collaborazioni con il mondo del cinema [13] e ha partecipato a compilation musicali internazionali [13]. Ciò ha consentito agli Agricantus di affacciarsi nel panorama della world music oltre i confini italiani con la pubblicazione negli USA della raccolta The Best of Agricantus [13].
Nel 1997 viene pubblicato Hale-Bopp Souvenir, un mini CD che testimonia l'incontro con la cantante tuareg Fadimata Walet Oumar [13].
Nel 1998 viene pubblicato Kaleidos, secondo concept album, basato sulla commistione con la musica classica [13].

Anni 2000/2008Modifica

Nel 2000 gli Agricantus firmano la colonna sonora del film Placido Rizzotto di Pasquale Scimeca di cui viene pubblicato l'omonimo CD.
Nel 2001 viene pubblicato Ethnosphere terzo concept album dedicato al mondo e la spiritualità del Tibet. Il disco, prende spunto da alcuni testi e musiche composte da Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr nell'ambito del progetto multimediale Welt Labyrinth, promosso a sostegno della battaglia per l'indipendenza del Tibet [13].
Nel 2002 il brano Amatevi (scritto insieme a Pivio ed Aldo De Scalzi) [13] viene inserito nella compilation Buddha Bar IV.
Nel 2005, contemporaneamente all'interruzione delle produzioni con la casa discografica, e la contemporanea espulsione di Mario Rivera, che negli anni a venire consoliderà varie collaborazioni tra cui Piccola Banda Ikona[19], avviene la pubblicazione dell'album Habibi[13], che viene disconosciuto dai membri del gruppo di quegli anni[20].
L'attività artistica si protrae quindi con la collaborazione live con DJ Ravin [21], con la realizzazione della colonna sonora Il figlio della Luna di Gianfranco Albano e con la pubblicazione di Luna Khina, edito da Raitrade[22], ultimo album che sancirà anche la fine della collaborazione tra Acquaviva e Wiederkehr con Crispi, avvenuta alla fine del 2008 [23][24].

I progetti individualiModifica

Nel 2008 Mario Crispi viene espulso dal gruppo, dando vita alla formazione “Arenaria” e “Insulae”. Sempre nello stesso anno Tonj Acquaviva con Rosie Wiederkehr, pubblicano l'album "Millenium klima" a nome “Acquaviva“. Lavoro spesso associato al proseguimento musicale di Agricantus da parte di fan e critica.[25][26][27][28]

Anni 2010Modifica

Nel 2010 Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr riprendono il nome Agricantus. [24][29]
Nel 2011 gli Agricantus ricevono il premio per la cultura mediterranea Bodini, che il gruppo dedicherà ad Amnesty International,[30][31][32] presente ai loro live per il cinquantenario della fondazione, tenendo una serie di concerti e trasmissioni Tv.[33][34][35][36][37][38][39][40][41]. A maggio del 2012 gli Agricantus suonano a Barcellona in sostegno delle radio libere, verrà pubblicato un cd con brani di tutti i partecipanti al festival.[42] Il 7 agosto del 2012 su Rai Uno Tonj Acquaviva annuncia l'uscita del nuovo concept album Kuntarimari, un lavoro tematico ispirato ai racconti del mare con svariate collaborazioni di musicisti internazionali[43]. Ed il 10 agosto in un'intervista su Ecoradio, manda in anteprima il brano omonimo dell'album “Kuntarimari”.[44] A ottobre 2012 gli Agricantus presentano il Cd Kuntarimari a Barcelona nella sede della SGAE (Societa spagnola autori editori).[45][46] A novembre l'album verrà presentato alla casa degli italiani con una proiezione del documentario "Agricantus by Tonj Acquaviva" dedicato al maggiore compositore della band.[47][48] Il concerto di presentazione verrà fatto al Tradicionarius, il teatro più rappresentativo per la world music a Barcelona,[49][50] all'interno del festival “Cose di Amilcare”, in collaborazione con lo storico festival Catalano “Barnasants”. Ideatore del festival Sergio Secondiano Sacchi “anima culturale” del Club Tenco, (il festival che nel 1996 assegnò la Targa Tenco al gruppo Agricantus) della rassegna verrà fatto un cd "Cose di Amilcare" con brani di tutti i partecipanti al festival. A fine 2012 Crispi, Rivera e Dossena si incontrano e decidono di riprendere la produzione di Agricantus attraverso il progetto “reunion” [51], invitando tutti gli artisti che nel passato avevano contribuito al livello creativo a vario titolo, compresi, Acquaviva e Wiederkehr. Questi ultimi, rispondono negativamente all'invito, in quanto in piena attività con Agricantus. Subito dopo, all'insaputa di Acquaviva e Wiederkehr, Paolo Dossena, Mario Rivera e Mario Crispi registrano il marchio Agricantus rivendicando di essere gli unici detentori del diritto a rappresentare la continuità con il progetto originario.
Sempre nello stesso anno, Rivera, Crispi e Dossena creano la formazione "Agricantus Reunion" coinvolgendo la musicista Federica Zammarchi, come voce femminile, e Giovanni Lo Cascio alla batteria. Con questa formazione la band fa alcuni concerti[52] e partecipa al video/singolo Uommene/Omini prodotto da Blob, Amnesty International e Legambiente[53].
Ad agosto del 2013 Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr pubblicano l'album Kuntarimari con Discmedi/edizioni Warner Music España ricevendo un'ottima accoglienza di pubblico e critica.[54][55][56][57][58][59] Nel 2014 gli Agricantus Reunion pubblicano Turnari [60][61], anticipato dall'uscita del singolo ' Nsunnai e del relativo video[62], nonché dal Concerto del Primo Maggio 2014 tenuto a Piazza San Giovanni a Roma[63], dove Federica Zammarchi viene considerata come la nuova voce di Agricantus Reunion. [60][64][65]. A seguito della diatriba innescata dall'uso contemporaneo dello stesso nome tra il nucleo Crispi, Rivera, Dossena da un lato, e Acquaviva e Wiederkehr dall'altro, le due parti, nel confermare i due percorsi differenti, [66] testimoniano l'aspro conflitto legale tuttora in corso. [65] Per evitare sovrapposizioni Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr decidono di chiamarsi Agricantus “by Acquaviva”.

Produzioni musicaliModifica

AgricantusModifica

AlbumModifica

EPModifica

RaccolteModifica

  • 1999 - The best of Agricantus
  • 2002 - Calura

Colonne sonoreModifica

a firma Agricantus

ospiti di Trancendental/Pivio & Aldo De Scalzi

VideoModifica

  • 1996 - Carizzi r'amuri
  • 2005 - Habibi

PremiModifica

  • 1996 - Targa Tenco: Tuareg - miglior album in dialetto
  • 1996 - P.I.M. Premio Italiano della Musica (la Repubblica) – miglior band di frontiera
  • 1996 - Premio Augusto Daolio – Tuareg - miglior disco socialmente sensibile

Dopo la divisione, esistono attualmente due gruppi distinti: Agricantus by Acquaviva e Agricantus Reunion:

Agricantus ReunionModifica

AlbumModifica

SingoliModifica

  • 2013 - Omini
  • 2014 – 'Nsunnai
  • 2013 – Uommene (con Pietra Montecorvino, Federica Zammarchi, Roberta Alloisio, Roberta Albanesi)
  • 2014 – 'Nsunnai
  • 2014 – Backstage Turnari

VideoModifica

  • 2013 – Uommene (con Pietra Montecorvino, Federica Zammarchi, Roberta Alloisio, Roberta Albanesi)
  • 2014 – 'Nsunnai
  • 2014 – Backstage Turnari

Agricantus by AcquavivaModifica

AlbumModifica

VideoModifica

  • 2009 – Bukuto
  • 2013 – Divinità
  • 2014 - Haka

PremiModifica

  • 2011 - Premio Bodini (cultura per il Mediterraneo)

NoteModifica

  1. ^ recensione giornale l'Ora 17/03/1980
  2. ^ Agricantus by Tonj Acquaviva
  3. ^ Agricantus reunion
  4. ^ rassegna stampa concerti Agricantus periodo latinoamericano
  5. ^ Rassegna stampa Agricantus e Associazione Antonino Uccello
  6. ^ Rassegna stampa Agricantus attività culturale e musicale in cooperativa [1]
  7. ^ Rassegna stampa Agricantus concerti festival Europa anni '80
  8. ^ Documenti attività antimafia anni '80 Agricantus nelle scuole siciliane [2]
  9. ^ a b name="Intervista Wiederkher a Scuola Omero"
  10. ^ pagina rassegna stampa anni '80 Agricantus attività promozione culturale e artistica in Sicilia [3]
  11. ^ pagina rassegna stampa anni '80 Agricantus attività organizzativa solidarietà antirazzista [4]
  12. ^ World Music Chart Europe 1993
  13. ^ a b c d e f g h i j k Biografia Agricantus pubblicata su ondarock.it
  14. ^ Presentazione “la Repubblica”concerto del 23 giugno 2013
  15. ^ Articolo “Corriere della Sera”del 5 marzo 1998
  16. ^ Presentazione “la Repubblica” concerto del 2 giugno 2007
  17. ^ Articolo mensile musicale "JAM" su produzioni 1995 CNI Archiviato il 6 giugno 2014 in Internet Archive.
  18. ^ intervista Paolo Dossena sulle produzioni Agricantus
  19. ^ Recensione Piccola Banda Ikona sul SlowCult.com
  20. ^ disconoscimento album Habibi
  21. ^ Articolo di presentazione di Agricantus in concerto con DJ Ravin
  22. ^ Recensione Luna Khina
  23. ^ Retrospettiva Agricantus e progetti Mario Crispi in Blogfoolk dicembre 2011 [5]
  24. ^ a b name="dichiarazione di fusione tra Weltlabyrinth ed Agricantus"
  25. ^ Quando la musica placa la sete - l'Espresso
  26. ^ AGRICANTUS In Concerto - Special Guest: Qbeta | Siracusa News Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive.
  27. ^ Concerti, festival, party, migliori eventi a roma | Zero | I migliori eventi e luoghi a Milano, Roma, Bologna, Torino, Firenze e Napoli[collegamento interrotto]
  28. ^ grandesalento.org - This website is for sale! - grandesalento Resources and Information Archiviato il 21 maggio 2014 in Internet Archive.
  29. ^ Federica Gentile intervista Tonj Acquaviva
  30. ^ Articolo Corriere Salentino su premio Bodini agli Agricantus
  31. ^ Sito Amnesty International comunica la dedica di Agricantus del premio Bodini [6]
  32. ^ Sito Amnesty International comunica la presenza al concerto Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive.
  33. ^ Presentazione Concerto Cambio festival Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive.
  34. ^ Video Concerto Cambio Festival
  35. ^ Presentazione Concerto Genzano GaiaXRoma, su gaiaxroma.it. URL consultato il 17 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2014).
  36. ^ Presentazione Concerto Genzano in blog Lazionauta Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive.
  37. ^ Presentazione concerto Solopaca Festival in blog NTR24 Archiviato il 5 febbraio 2014 in Archive.is.
  38. ^ Presentazione concerto San Vito Lo Capo in blog Girasicilia
  39. ^ Presentazione concerto San Vito Lo Capo in “La Repubblica” del 23 settembre 2009 [7]
  40. ^ Riprese concerto al Cous Cous Festival
  41. ^ Partecipazione al Taormina Fashion Award in sito ANMB
  42. ^ Compilation Zibaldone radio experience
  43. ^ Intervista Tonj Acquaviva Rai Uno
  44. ^ Anteprima Kuntarimari trasmissione di Alfredo Angelici su Ecoradio
  45. ^ Eldiario
  46. ^ barcelonatvnoticies Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  47. ^ Articolo Presentazione Kuntarimari Casa degli Italiani a Barcellona Archiviato il 20 maggio 2014 in Internet Archive.
  48. ^ Articolo Presentazione Kuntarimari Casa degli Italiani a Barcellona Archiviato il 21 maggio 2014 in Internet Archive.
  49. ^ Intervista a Tonj Acquaviva e Rosie Wiederkehr su Tv3
  50. ^ Intervista Tonj Acquaviva Radio Nazionale di Spagna
  51. ^ Agricantus Scheda progetto“reunion”
  52. ^ Concerto Kaulonia Tarantella Festival 2013
  53. ^ Progetto “Uommene”, recensione BloogFolk
  54. ^ Amazon
  55. ^ articolo Outsider Spagna, su outsidersmusica.it. URL consultato il 17 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2013).
  56. ^ Recensione Kuntarimari su Rockerilla
  57. ^ Agricantus, il ritorno: "Kuntarimari" - Repubblica Tv - la Repubblica.it
  58. ^ Intervista Tonj Acquaviva su RadioWave
  59. ^ Recensione su Improvearts
  60. ^ a b Presentazione ed intervista Ernesto Assante la Repubblica 27/05/2014
  61. ^ Recensione Gino Castaldo “la Repubblica” 01/06/2014
  62. ^ Video Agricantus Nsunnai – 21/03/2014
  63. ^ Notizia ANSA Cultura su Concerto 1º maggio 2014
  64. ^ Concerto del 1º maggio dal blog di Ernesto Assante
  65. ^ a b Recensione su Agricantus “Turnari” in L'unità 06-06-2014
  66. ^ Intervista Giornale di Sicilia 20/05/2014

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0665 8194
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica