Agriochoerus

(Reindirizzamento da Agriochoeridae)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Agriochoerus
Skeleton of Agriochoerus antiquus.png
Scheletro di Agriochoerus latifrons (=A. antiquus)
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Agriochoeridae
Genere Agriochoerus

L'agriochero (gen. Agriochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenende agli oreodonti. Visse tra l'Eocene superiore e l'Oligocene inferiore (circa 37 - 28 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica.

DescrizioneModifica

Questo animale, delle dimensioni di una pecora e del peso di circa 85 chilogrammi, possedeva una forma del corpo insolita per un artiodattilo. Il corpo era piuttosto allungato e sorretto da arti più allungati e snelli rispetto a quelli degli altri oreodonti. Le zampe anteriori erano a cinque dita, con il pollice ridotto, mentre quelle posteriori erano a quattro dita. La coda era lunga e pesante.

Altra caratteristica insolita per gli artiodattili era data dalla presenza di veri e propri artigli, come confermato dalla forma delle falangi ungueali grandi, aguzze e ricurve. Il cranio era lungo e gracile, ma il muso era piuttosto corto. Erano presenti due robusti canini superiori, arcuati e scanalati; questi denti erano separati dai premolari da un lungo diastema; gli incisivi erano molto piccoli. L'ultimo premolare inferiore era diventato identico a un molare, mentre quello superiore era quasi molarizzato. Questo fenomeno è raro negli artiodattili, ma si riscontra in Dichodon, dove il quarto premolare è più complesso dei molari.

 
Scheletro di Agriochoerus antiquus

Il tronco allungato era dotato di vertebre lombari simili a quelle dei gatti; anche le zampe ricordavano quelle dei felidi. L'estremità distale dell'omero, con la sua troclea bassa e il capitellum simile a quello degli anoploteriidi, indica una libertà di movimento simile a quella dei cainoteriidi.

ClassificazioneModifica

Il genere Agriochoerus venne descritto per la prima volta nel 1850 da Joseph Leidy; la specie tipo è Agriochoerus antiquus, i cui fossili sono stati rinvenuti in terreni eo-oligocenici del Nebraska, Dakota del Sud, Texas e Saskatchewan. Altre specie attribuite allo stesso genere sono A. gaudryi, A. guyotianus, A. crassus, A. major, A. maximus, A. minimus, tutte provenienti dall'Eocene - Oligocene del Nordamerica. Agriochoerus è il genere eponimo degli Agriochoeridae, un gruppo di mammiferi artiodattili affini ai mericoidodontidi, ma distinguibili da questi ultimi per una serie di caratteristiche dello scheletro e della dentatura. Agriochoerus sembrerebbe essere stato l'agriocheride più specializzato.

 
ricostruzione di Agriochoerus antiquus

PaleoecologiaModifica

La morfologia dei denti indica che Agriochoerus indica che questo animale si nutriva di vegetali, anche se lo scheletro "da gatto" e la presenza di artigli nelle zampe richiamano più i carnivori. Alcuni studiosi hanno ipotizzato che Agriochoerus fosse in grado di arrampicarsi sugli alberi, a causa della presenza di forti artigli; altri studiosi hanno ritenuto che Agriochoerus fosse in grado di scavare tane sotterranee o di dissotterrare radici.

 
Cranio di Agriochoerus latifrons (=A. antiquus)

BibliografiaModifica

  • J. Leidy. 1850. [Abstract of remarks made before a meeting of the Academy of Natural Sciences of Philadelphia, December 17th, 1850]. Proceedings of the Academy of Natural Sciences of Philadelphia 5(1):121-122
  • J. Leidy. 1856. Notice of some remains of extinct vertebrated animals. Proceedings of the Academy of Natural Sciences of Philadelphia 163-165
  • E. D. Cope. 1878. On some of the characters of the Miocene fauna of Oregon. Proceedings of the American Philosophical Society 18(102):63-78
  • H. F. Osborn and J. L. Wortman. 1893. Artionyx, a new genus of Ancylopoda. Bulletin of the American Museum of Natural History 5(1):1-18
  • E. Douglass. 1902. Fossil Mammalia of the White River beds of Montana. Transactions of the American Philosophical Society 20:237-279
  • Thorpe, M. R. (1921). "Two new forms of Agriochoerus". American Journal of Science (8): 111–126. doi:10.2475/ajs.s5-2.8.111
  • J. A. Wilson. 1971. Early Tertiary vertebrate faunas, Vieja Group. Trans-Pecos Texas: Agriochoeridae and Merycoidodontidae. Texas Memorial Museum Bulletin 18:1-83
  • B. Lander. 1998. Oreodontoidea. In C. M. Janis, K. M. Scott, and L. L. Jacobs (eds.), Evolution of Tertiary mammals of North America 402-425
  • J. M. Theodor. 1999. Protoreodon walshi, a new species of agriochoerid (Oreodonta, Artiodactyla, Mammalia) from the late Uintan of San Diego County, California. Journal of Paleontology 73(6):1179-1190
  • J. G. M. Thewissen, E. M. Williams, and S. T. Hussain. 2001. Skeletons of terrestrial cetaceans and the relationship of whales to artiodactyls. Nature 413:277-281

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica