AgustaWestland AW139

elicottero Agusta AgustaWestland HeliVert
AgustaWestland AW139
Airgreen Agusta-Bell AB-139 Gualdoni-1.jpg
Un AW139 della piemontese Airgreen impiegato in utilizzo HEMS.
Descrizione
Tipoelicottero medio SAR/utility
Equipaggio1 o 2 piloti
CostruttoreItalia AgustaWestland, poi Leonardo[1]
Data primo volo3 febbraio 2001[2]
Data entrata in servizio2003
Utilizzatore principaleCHC Helicopter
EsemplariCirca 1000 in servizio, 1200 circa venduti (febbraio 2021)[3][4][5][6]
Costo unitario12 mln di euro utility; 16 mln di euro vip
Dimensioni e pesi
AW-139.jpg
Tavole prospettiche
Lunghezza16,65 m
Altezza4,95 m
Diametro rotore13,80 m
Superficie rotore150
Peso a vuoto3 622 kg
Peso carico2 778 kg
Peso max al decollo6 400 - 7 000 kg
Propulsione
Motore2 turbine Pratt & Whitney PT6C-67C[7]
Potenza1 142 kW (1 530 shp) cadauno
Prestazioni
Velocità max310 km/h (167 kt)
Velocità di crociera306 km/h
Autonomia3h 54'
Raggio di azione568 km
Quota di servizio1000 ft.
Tangenza5 790 m (19 460 ft)
Armamento
Mitragliatrici2 FN MAG da 7,62 mm (Irish Air Corps)

finmeccanica.com

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

L'AgustaWestland AW139 è un elicottero Leonardo (precedentemente AgustaWestland) prodotto in Italia, negli Stati Uniti d'America e in Russia. È un elicottero medio, biturbina, multiruolo da 15 posti.

Inizialmente sviluppato congiuntamente dalla allora Agusta e dalla Bell e presentato al pubblico con il nome Agusta-Bell AB139, in seguito al ritiro dal progetto della Bell e alla fusione tra Agusta e Westland nel 2000 è stato ribattezzato AW139.

Storia del progettoModifica

 
Un AW 139 impiegato in elisoccorso in Italia.

Nella seconda metà degli anni '90 Agusta avviò lo sviluppo di un nuovo elicottero medio non specializzato che potesse rimpiazzare gli elicotteri della famiglia Bell Huey, che essa stessa produceva su licenza. Nel 1998 Agusta e Bell formano la joint venture Bell/Agusta Aerospace Company (BAAC) finalizzata allo sviluppo di due progetti: il primo, a guida Agusta, per un elicottero medio denominato AB139 e il secondo, a guida Bell, per un convertiplano divenuto poi l'AW609. Nel settembre 2000 l'inglese Bristow Helicopters divenne il primo cliente del nuovo elicottero.[8]

Il primo AW139 effettuò il primo volo, della durata di 45 minuti, il 3 febbraio 2001 presso lo stabilimento Agusta di Cascina Costa in provincia di Varese, ed ai comandi vi era il pilota collaudatore Bruno Bellucci.[2] Il primo esemplare di produzione, invece, uscì dalla fabbrica il 24 giugno 2002. Il modello ha ricevuto la certificazione EASA nel giugno 2003 e la certificazione FAA nel dicembre 2004. Il primo elicottero è stato consegnato nel 2003 nello stabilimento di Vergiate in provincia di Varese, dove ha sede l'assemblaggio finale.

A fine 2005 AgustaWestland comprò le quote di Bell nel programma, ovvero il 25%, diventandone unico proprietario; in conseguenza l'elicottero è stato ribattezzato AW139. Nell'ambito di questa riorganizzazione comprò anche il 15% delle quote di Bell nell'AW609 controllandone il 40%.[9]

Nel periodo 2004-2006, ha partecipato al concorso internazionale per la fornitura U.S. Army Light Utility Helicopter Program, ma l'Esercito degli Stati Uniti ha preferito il progetto basato sull'Eurocopter EC145, che verrà prodotto con la denominazione militare UH-72A.

Al salone di Farnborough del 2006, AgustaWestland annunciò la variante militare multiruolo denominata AW149. La versione avrà dimensioni maggiori rispetto all'AW139 e sarà dotata di avionica specifica.[10] Il prototipo dell’AW149 ha volato il 13 novembre 2009 dall'elisuperficie di Vergiate, pilotato dal capo pilota collaudatore Giuseppe Lo Coco.

Nel 2007 è stata attivata una seconda linea di produzione a Filadelfia, USA, mentre nel 2010 è stata fondata HeliVert, una joint venture paritetica tra Finmeccanica e Russian Helicopters, con sede a Tomilino, per produrre e manutenere gli AW139 destinati al mercato russo.[11]

Nel 2015 è stata annunciata una versione con peso massimo al decollo incrementato a 7 000 kg e strutture rinforzate dedicata in particolare al settore offshore e sanitario.[12]

A marzo 2015 la trasmissione ha superato un test di dry-run (funzionamento senza olio lubrificante) della durata di 63 minuti, più del doppio di ogni altro elicottero allora in servizio e del minimo richiesto dalle normative.[13]

Il 20 settembre 2019 è stata consegnata la millesima macchina di questo modello, destinata alla Guardia di Finanza, durante una celebrazione ufficiale che si è tenuta nello stabilimento Leonardo di Vergiate.[4][6]

TecnicaModifica

L'AW139 si colloca nella categoria delle sei tonnellate, con capacità di trasporto di fino a 15 persone ed una vocazione multiruolo grazie alla rapida riconfigurabilità, all'architettura aperta e alla completa dotazione di sensori, sistemi di comunicazione e di condivisione dati necessari per operare in un ambiente network-centrico. L'elicottero è stato presentato al mercato in diverse configurazioni incluse polizia, eliambulanza, trasporto VIP, Search and Rescue, supporto alle piattaforme petrolifere offshore.

CellulaModifica

La cellula è realizzata in materiali compositi e leghe di metallo ed è divisa in tre sezioni: cockpit, cabina e trave di coda. L'accesso alla cabina è garantito da due portelloni scorrevoli che possono essere sostituiti, nella versione VIP, da due portelli incernierati. La cabina può ospitare 12 passeggeri in configurazione standard, 15 passeggeri in configurazione ad alta densità, tra 5 e 8 passeggeri in configurazione VIP, fino a 8 persone e una barella in configurazione SAR, 1 paziente e 4 membri del personale oppure 2 pazienti e 2 membri del personale nelle versioni HEMS.[14] Il peso massimo al decollo è di 6 400 kg e può essere incrementato a 6 800 kg attraverso un kit; un ulteriore kit può portare il peso massimo a 7 000 kg.

Il carrello è di tipo triciclo, è retrattile ed ammortizzato. Il carrello principale è dotato di un sistema frenante differenziale e di un freno di stazionamento, il carrello anteriore è orientabile. Entrambi i carrelli sono mossi dal sistema idraulico.

 
Un AW139 della Guardia costiera con il vano motore e il radome aperti

MotoriModifica

L'AW139 utilizza due turboalberi Pratt & Whitney PT6C-67C dotati di EEC; non è dotato di auxiliary power unit. I serbatoi sono di tipo autosigillante e sono collocati immediatamente dietro la cabina. I serbatoi principali possono contenere fino a 1 588 l di combustibile e possono essere affiancati da serbatoi ausiliari che possono contenere fino a 500 l.

Sistemi e impiantiModifica

L'AW139 è dotato di due sistemi idraulici: il primo, definito "di emergenza", controlla la discesa del carrello e fornisce potenza a tre attuatori che controllano il rotore principale e a un attuatore che controlla il rotore di coda; il secondo, definito "di esercizio", controlla, oltre a quanto controllato dal primo sistema, la normale meccanica del carrello.

Il sistema elettrico è costituito da due sotto-sistemi: un sistema a 28 V c.c. è alimentato da due generatori mossi da uno dei motori e da due batterie che vengono utilizzate per l'avviamento dei motori o in caso di perdita dei generatori, un sistema duale 115 V - 26 V c.a. a 400 Hz è alimentato da due inverter che elaborano corrente continua prodotta dal sistema di bordo oppure fornita da un sistema di terra (GPU oppure batteria).

Il glass cockpit è dotato di 5 schermi (4 sui modelli iniziali), è derivato dall'Honeywell Primus EPIC e può essere modificato per renderlo compatibile con strumenti per visione notturna (night vision goggles). L'elicottero è dotato di pilota automatico a 4 assi ed è certificato per essere condotto da un solo pilota in condizioni di VFR diurne; può essere pilotato da un singolo pilota in condizioni di VFR notturne se dotato di Traffic Collision Avoidance System e di Quick Reference Handbook; può essere condotto da un singolo pilota in condizioni di IFR se dotato di Flight Director e Quick Reference Handbook.[15]

RotoriModifica

 
Dettaglio della testa del rotore di un AW139

Il rotore principale è costituito da cinque pale realizzate in composito con struttura a sandwich e rivestite sul bordo d'attacco con una protezione dall'usura in nickel (alle estremità) e in acciaio; ciascuna pala è dotata di due alette di trim. L'utilizzo di cinque pale ha consentito di disporre di una adeguata superficie per la produzione di portanza contenendo il diametro del rotore, portando come vantaggi un ingombro ridotto rispetto agli elicotteri della stessa classe e velocità di volo sostenute evitando di avere elevate velocità di rotazione alle estremità e di conseguenza l'insorgere di fenomeni di resistenza d'onda. L'albero della testa del rotore è realizzato in titanio. Il rotore di coda è costituito da quattro pale in composito e ha un diametro di 2,70 m. Entrambi i rotori sono dotati di cuscinetti elastomerici.

Il passo collettivo e il passo ciclico sono comandati meccanicamente dall'input fornito dai piloti, che viene amplificato da tre attuatori idraulici. Il sistema di controllo del volo può interagire con il passo collettivo e con il passo ciclico tramite, rispettivamente, uno e due attuatori elettrici. Il rotore di coda è controllato meccanicamente tramite un attuatore idraulico, mentre il controllo del rotore di coda è affidato ad attuatori elettrici.

 
Un HH139 dell'Aeronautica Militare durante il 50° dell'aeroporto di Dobbiaco

Impiego operativoModifica

MilitareModifica

L'Aer Chór na hÉireann è stato il primo operatore militare avendo ricevuto il suo primo AW139 nel 2006[16], seguita dalla Al-Quwwāt al-Jawiyya al-Imārātiyya e dalla Qatar Emiri Air Force nel 2009.[17]

L'Aeronautica Militare italiana ha ricevuto il primo di dieci esemplari dell'AW139 l'8 marzo 2012, esso è stato preso in consegna presso il 15º Stormo di Cervia. Presso la forza aerea l'elicottero è stato designato HH-139A. L'acquisto di questa macchina presso l'Aeronautica Militare fa parte dell'ambito del programma di ammodernamento degli assetti ad ala rotante impiegati per la ricerca e il soccorso nazionale (SAR – Search and Rescue). La consegna degli altri nove esemplari, sempre destinati al 15º Stormo di Cervia e ai Centri SAR dipendenti, si completerà nel corso dell'anno. L'AW-139, nella versione per l'A.M. prende appunto la denominazione HH (Hospital Helicopter), ed è stato scelto per affiancare e gradualmente sostituire le attuali linee HH-3F e HH-212, in servizio da oltre 30 anni presso la forza armata italiana.[18] Anche il 31º Stormo di Ciampino ha ricevuto i due esemplari della versione per trasporto VIP per sostituire i 2 ormai vetusti Sikorsky SH-3D/TS Sea King.

Il 21 novembre 2019 la commissione Difesa del Senato ha dato parere favorevole per l'avvio di due programmi di modernizzazione nel settore elicotteristico, che comprendono l'acquisto di 17 HH-139. La previsione è che il programma termini nel 2033, con un costo complessivo di circa 766 milioni di euro. Nel budget è inclusa la spesa per le attività di manutenzione dei 13 elicotteri già operativi, l’acquisto di un simulatore di volo, gli adeguamenti infrastrutturali, le stazioni di pianificazione e 10 anni di supporto logistico integrato.[19][20]

Il 24 settembre 2018 l'AW139 è stato annunciato come vincitore di una gara indetta dalla United States Air Force per la fornitura di fino a 84 esemplari al fine di sostituire gli UH-1 nei compiti di sorveglianza delle basi di ICBM e di trasporto del personale.

CivileModifica

Nel 2012 la multinazionale canadese CHC Helicopter è divenuta il principale utilizzatore di AW139 al mondo, operando più di 40 di queste macchine in missioni di trasporto offshore, Search and Rescue e trasporto sanitario.

Il Nucleo Elicotteri della Provincia autonoma di Trento possiede due esemplari adibiti ad elisoccorso. Anche Babcock International, multinazionale britannica, opera con gli stessi aeromobili sulle oltre 40 basi HEMS di sua gestione, in particolare in Lombardia, dove risiedono sia la sede legale che un hangar operativo di custodia e manutenzione. Anche numerose ditte private utilizzano questo elicottero.

VariantiModifica

  • AB139: nome assegnato ai primi 54 esemplari costruiti in Italia dall'Agusta;
  • AW139: designazione adottata dall'esemplare di serie 31055;
  • HH-139A: designazione adottata dall'Aeronautica Militare italiana per i suoi primi 13 esemplari;
  • HH-139B: designazione adottata dall'Aeronautica Militare italiana per i nuovi 17 esemplari dotati di migliorie e nuovo verricello in consegna a partire dal dicembre 2020[21];
  • MH-139: designazione assegnata dall'USAF agli 84 esemplari ordinati a settembre 2018, destinati alla protezione delle basi dei ICBM e al trasporto di personale governativo e delle forze speciali.[22][23][24]
  • VH-139A: designazione assegnata dall'A.M. italiana ai 2 esemplari per il trasporto VIP;

UtilizzatoriModifica

CiviliModifica

Di seguito sono riportati i principali utilizzatori civili di AW139; non sono riportati i numerosi operatori in ambito sanitario.

  Australia
opera con 5 AW139 equipaggiati per il trasporto sanitario d'urgenza nello stato australiano del Queensland[25]
  Azerbaigian
8 unità ordinate nel 2013[26]
  Brasile
  • OMNI Taxi Aéreo
  Canada
  Cina
  • Sky Shuttle
  Danimarca
  Egitto
5 AW139 in servizio, più 1 in ordine, a novembre 2019.[27][28]
  Emirati Arabi Uniti
16 AW139 in servizio, più 3 in ordine, a novembre 2019.[29]
  Finlandia
 
Un AW139 della compagnia finlandese Copterline atterra su una piattaforma petrolifera.
  • Copterline
  Germania
4 AW139 in servizio al febbraio 2021.[3]
  Giappone
opera 3 esemplari.
  Indonesia
  • Travira Air
  Italia
2 esemplari, di cui uno, I-TNCC, è precipitato durante un'operazione di soccorso il 5 marzo 2017.[30]
  • Collegamenti elicotteristici Foggia-Isole Tremiti da parte di Alidaunia e servizio Helibus
  Malaysia
23 AW139 in servizio nel 2021 sia in configurazione offshore sia in configurazione VIP.[31][32]
  Qatar
20 AW139 in servizio al marzo 2020.[33][34]
  Regno Unito
  Svizzera
  • Swiss Jet
  Spagna
  • Inaer
  Stati Uniti
36 AW139 in servizio al giugno 2019.[36]

GovernativiModifica

  Australia
3 AW139 ordinati a febbraio 2019.[37][38]
  Brasile
1 in servizio nel 2019.[39]
  Bulgaria
  • Polizia di frontiera
  Cile
1 esemplare consegnato nel 2014 e in servizio nel 2021.[40]
  Cina
15 AW139 ordinati a novembre 2018 che saranno consegnati tra il 2019 e il 2021 e per compiti di elisoccorso in Cina.[41][42]
  Cipro
2 esemplari consegnati ed in servizio al giugno 2018.[43]
  Corea del Sud
  • Fire Fighting Department
opera con 4 esemplari.
opera con 3 esemplari.
  Croazia
  • Polizia croata
opera 2 esemplari consegnati nel 2016.[44]
  Emirati Arabi Uniti
3 AW139 ordinati.[45]
  Estonia
3 AW139 in servizio a dicembre 2020.[46]
  Giappone
opera con 11 esemplari.
opera con 3 esemplari.
  Italia
Il primo esemplare è stato consegnato a dicembre 2008, mentre il secondo a dicembre 2011.[47] Ulteriori 6 esemplari sono stati ordinati il 13 dicembre 2016 e consegnate entro il 2019.[47][48][49] L'11 dicembre 2017 è stato siglato un ulteriore ordine di 6 esemplari da consegnarsi entro il 2020, l'ultimo dei quali (dei 14 ordinati in totale) risulta consegnato al settembre 2019. Nel 2020 viene siglato un nuovo ordine di 6 AW139. Il primo di questi è stato consegnato a Gennaio 2021. Il totale delle macchine sale a 15.[4][50][47][51][52]
8 AW esemplari ordinati, consegnati dal 2013.[53][54] Con un nuovo ordine presentato nel 2020, vengono acquisite 6 nuove macchine con una livrea e configurazione migliorata. A Gennaio 2021 sono stati consegnati i primi due portando a 10 il numero complessivo delle macchine in dotazione.
3 AW139 ordinati a fine 2018, con consegne a partire dal 2019 (i primi due consegnati nell'aprile 2019, l'ultimo lo sarà nel corso dell'anno) ed opzione per ulteriori 12 esemplari.[55][56][5][57][58] Ulteriori 5 esemplari sono stati ordinati a giugno 2019, portando a 8 il numero degli esemplari ordinati.[59][5][55] Ulteriori 5 esemplari sono stati riscattati col piano economico biennale 2020-2021. Finora uno di questi è stato consegnato. Il numero degli elicotteri in dotazione sale a 9 (Settembre 2020).
  Kenya
  • Polizia kenyota
2 AW139 ricevuti nel giugno 2018 e uno nell’aprile 2016, poi andato perduto in un incidente nel settembre dello stesso anno.[60][61]
  Malaysia
  • Guardia costiera malese
opera con 3 esemplari.
  • Polizia malese
3 esemplari consegnati, uno perso in un incidente il 27 febbraio 2020.
  Oman
opera con 9 esemplari.
  Paesi Bassi
opera con 2 esemplari.
  Spagna
 
AW139SAR del Salvamento Marítimo.
opera con 8 esemplari.
  Stati Uniti
opera con 5 AW139 dal 2008[62]
10 AW139 consegnati dal 2013 ed in servizio nel 2020.[63]
4 AW139 ordinati a dicembre 2019.[64] Primo esemplare consegnato a ottobre 2020.[65]
5 in servizio dal 2011.[66]

MilitariModifica

  Algeria
A dicembre 2020 risultano in servizio 11 esemplari su 12 ordinati.[67]
3 in servizio a dicembre 2020.[67]
  Angola
4 in servizio a dicembre 2020.[67]
  Australia
6 operati con CHC Helicopter in operazioni SAR.
  Bangladesh
4 AW139 consegnati tra il 2015 e il 2017 ed impiegati in operazioni SAR.[68]
  Burkina Faso
1 consegnato ed in servizio al luglio 2017.[69]
  Cipro
3 AW139 impiegati in compiti SAR consegnati ed in servizio a dicembre 2020.[43]
  Colombia
1 AW139 da trasporto VVIP ordinato, con consegna nella prima metà del 2021.[70][71]
  Rep. del Congo
1 AW139 consegnato ed in servizio al settembre 2018.[72]
  Costa d'Avorio
1 AW139 consegnato ed in organico al gennaio 2019.[73]
  Egitto
2 AW139E consegnati e tutti in servizio all'agosto 2019, impiegati per il SAR.[74][75]
  Emirati Arabi Uniti
8 AW139 consegnati e tutti in servizio all'ottobre 2019.[76]
  Etiopia
1 AW139 consegnato ed in servizio al gennaio 2020.[77]
  Giappone
18 AW139 in servizio all'aprile 2019.[78]
  Giordania
3 AW139 consegnati, tutti in servizio al gennaio 2021.[79]
  Indonesia
1 in servizio a dicembre 2020.[67]
  Irlanda
6 AW139 impiegati per compiti utility.
  Italia
 
Un HH139 dell'AMI sulla pista di Cervia
15º Stormo
13 HH-139A per compiti di combatSAR consegnati, e tutti in servizio all'agosto 2019.[80][81] Ulteriori 17 HH-139B sono stati ordinati il 21 novembre 2019, con il primo esemplare consegnato il 30 Novembre 2020.[82][83][84][85] Versione aggiornata del precedente con maggior peso al decollo, nuovo verricello e avionica aggiornata.[86][84][83][82]
31º Stormo
4 VH-139A per compiti di trasporto VIP consegnati, e tutti in servizio al agosto 2019.[80][81][87]
10 AW-139CP Nemo consegnati a partire dal 2010, le penultime due macchine sono state consegnate nel 2016.[88] Leonardo-Finmeccanica ha comunicato che ad agosto 2016 sono stati ordinati due nuovi esemplari, portando il numero totale a 12 esemplari.[89] Agli inizi del 2019 sono stati consegnati ulteriori 2 esemplari, per un totale di 14 macchine. A Luglio del 2020 risulta consegnato un ulteriore AW-139 nella flotta per un totale di 15 macchine operative.
2 AW139 (UH-139D nell'Arma) sono stati ordinati nel 2019 per compiti riservati ai reparti speciali, e sono stati consegnati nella primavera del 2020.[90]
  Kenya
3 AW139 ordinati nel 2018 e tutti in servizio al marzo 2021.[60][67]
  Libano
1 AW139 per trasporto VIP consegnato nel 2008.[91] In servizio al maggio 2019.[92]
  Malta
3 AW139 ricevuti tra l'agosto 2014 ed il gennaio 2017.[93][94][95][96]
  Namibia
2 AW139 per compiti di trasporto VIP in servizio al gennaio 2019.[97]
  Nepal
1 AW139 acquistato a luglio 2018.[98] L'elicottero è stato consegnato a luglio 2019.[99]
  Nigeria
3 AW139 consegnati tra il 2006 ed il 2009, 1 in servizio a dicembre 2020.[100][67]
4 AW139 ordinati a settembre del 2006, 1 in servizio a dicembre 2020.[101][67] Un AW139 era stato acquistato dal Nigerian Maritime Administration and Safety Agency nel 2007, ma ceduto alla marina nel 2018.[102]
  Pakistan
12 AW139 per il ruolo SAR.[67]
il 6° Squadron utilizza 7 esemplari per operazioni di protezione civile.[67]
  Panama
7 in servizio a dicembre 2020.[67]
  Qatar
18 in servizio a dicembre 2020 su 21 totali.[67]
  Stati Uniti
A settembre 2018, l'USAF ha scelto l’elicottero MH-139 (basato sull’AW139) di Leonardo e offerto da Boeing in qualità di prime contractor, per la sostituzione della flotta di UH-1N HUEY.[81][22][23][24] Il programma ha un valore di circa 2,4 miliardi di dollari e comprende la fornitura fino ad un massimo di 84 elicotteri, sistemi di addestramento e il relativo equipaggiamento per il supporto logistico.[81][22][23][24] Gli elicotteri saranno destinati alla protezione delle basi degli ICBM e al trasporto di personale governativo e delle forze speciali, con l’ingresso in servizio dei primi esemplari atteso a partire dal 2021.[81][22][23][24] Le macchine saranno assemblate presso lo stabilimento Leonardo nell’area nordest di Filadelfia, mentre la customizzazione verrà effettuata da Boeing nel suo stabilimento di Ridley Township, sempre in Pennsylvania.[81][22][23][24][81] Il 19 dicembre 2019, il primo elicottero è stato consegnato ed ufficialmente designato MH-139A Grey Wolf.[103]
  Thailandia
2 AW139 ordinati nel 2012 e consegnati nel 2014.[104][105] Ulteriori 8 AW139 ordinati nel 2015.[105]
  Trinidad e Tobago
4 AW139 in servizio nel 2019.[39]
  Turkmenistan
7 AW139 in servizio nel 2019.

IncidentiModifica

  • Il 22 aprile 2002 il primo AW139 prodotto, registrato I-ACOI, si è schiantato nei pressi di Roncofreddo mentre sosteneva dei test di volo ad alta quota, causando la morte del flight test engineer.[106]
  • La notte del 2 giugno 2008 l'AW139 A6-BBB di Abu Dhabi Aviation si è schiantato nel deserto di Abu Dhabi a causa di una possibile perdita di controllo indotta dai piloti causando la morte di tutti i 6 occupanti.[107]
  • Il 21 gennaio 2010 un AW139 del SASEMAR, marche EC-KYR, si è inabissato a sud di Almería di ritorno da una esercitazione a causa dell'incapacità dei piloti di monitorare l'altitudine, uccidendo 3 dei 4 occupanti.[108]
  • La notte del 23 febbraio 2011 un AW139 della Haeyang-gyeongchal-cheong, la guardia costiera coreana, registrato come B516 si è schiantato al largo di Jeju durante una missione SAR a causa di un possibile disorientamento dei piloti uccidendo tutte le 5 persone a bordo.[109]
  • Il 24 gennaio 2017 un AW139, marche EC-KJT, utilizzato dal 118 della Regione Abruzzo, e gestito da Inaer, è precipitato con sei persone a bordo tra il capoluogo L'Aquila e le piste sciistiche di Campo Felice, dove aveva effettuato un soccorso. Tutte e sei le persone (medico rianimatore, tecnico dell'elisoccorso del soccorso alpino, infermiere, tecnico verricellista, pilota e paziente) sono morte. L'incidente è avvenuto in condizioni di bassa visibilità presente al momento del rientro del mezzo, che si è scontrato contro il Monte Cefalone.[110]
  • Il 5 marzo 2017 un AW139 con marche I-TNCC del Nucleo Elicotteri della Provincia autonoma di Trento, è precipitato mentre stava soccorrendo un alpinista investito da una valanga sul monte Nambino nelle vicinanze di Madonna di Campiglio (TN)[111]. Fortunatamente nessuno dei soccorritori a bordo ha perso la vita; recuperato vivo in un secondo momento anche l'alpinista.
  • Il 4 luglio 2019 un AW139 registrato N32CC si è schiantato poco dopo essere decollato dall'isola di Grand Cay, Bahamas, per cause da accertare uccidendo i 7 occupanti.[112]

BibliografiaModifica

European Aviation Safety Agency, Operational Evaluation Board Report, 15 ottobre 2012, pp. 11-16.

NoteModifica

  1. ^ (RU) Ato.Ru - 15-01-2013 - В России собран первый вертолет AW139. URL consultato il 15-01-2013.
  2. ^ a b "I primi vent'anni dell'AW139" - "Aeronautica & Difesa" N. 413 - 03/2021 pag. 33
  3. ^ a b "Quarto AW139 per Wiking" - "Aeronautica & Difesa" N. 412 - 02/2021 pag. 18
  4. ^ a b c "LEONARDO CONSEGNA IL MILLESIMO ELICOTTERO AW139", su analisidifesa.it, 20 settembre 2019, URL consultato il 20 settembre 2019.
  5. ^ a b c "LEONARDO: ORDINE PER OLTRE 75 MILIONI DI EURO PER ULTERIORI CINQUE ELICOTTERI AW139 PER I VIGILI DEL FUOCO", su aviation-report.com, 19 giugno 2019, URL consultato il 20 giugno 2019.
  6. ^ a b "Consegnato il 1000° elicottero AW139" - "Aeronautica & Difesa" N. 397 - 11/2019 pag. 16
  7. ^ Descrizione del PT6C tratta dal sito ufficiale della Pratt & Whitney Canada.
  8. ^ AW139, il capostipite della "Family" di AgustaWestland -VIDEO, su www.helipress.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  9. ^ Bell Helicopter Sells Interest In AB139 Joint Venture | Aero-News Network, su www.aero-news.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  10. ^ (EN) AgustaWestland, New AW149 Helicopter Details Revealed at Farnborough, su agustawestland.com. URL consultato il 14 dicembre 2006 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2006).
  11. ^ About the company | HeliVert, CJSC is a Russian Helicopters and AgustaWestland equal joint venture, su www.helivert.aero. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  12. ^ AgustaWestland, tutto sul nuovo Super AW139 da 7 tonnellate -FOTO, su www.helipress.it. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  13. ^ HeliHub.com AgustaWestland Sets New Gearbox Safety Benchmark with 60+ Minutes “Run Dry” Capability, su helihub.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  14. ^ AW139, su www.leonardocompany.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  15. ^ "Type Certificate Data Sheet: AB139-AW139." European Aviation Safety Agency, Issue 15, 23 January 2012.
  16. ^ (EN) AW 139, su www.military.ie. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  17. ^ (EN) Craig Hoyle, Qatar accepts first AW139 military helicopter, su Flight Global. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  18. ^ Il portale dell'Aeronautica Militare - L'HH-139A entra in servizio al 15º Stormo.
  19. ^ Ares Osservatorio Difesa, Via libera parlamentare ai programmi di acquisto di nuovi elicotteri, su aresdifesa.it, 22 novembre 2019.
  20. ^ Senato della Repubblica, Schema di decreto ministeriale di approvazione del programma pluriennale di A/R n. SMD 39/2019, relativo all'adeguamento della linea SAR/SMI/antincendio dell'Aeronautica militare (n. 125), su senato.it, 12 novembre 2019.
  21. ^ Un nuovo elicottero per il 15esimo Stormo di Cervia, su RavennaToday. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  22. ^ a b c d e "LEONARDO VINCE NEGLI USA CON L'AW139", su portaledifesa.it, 25 settembre 2018, URL consultato il 25 settembre 2018.
  23. ^ a b c d e "BOEING SECURES USAF HUEY REPLACEMENT PROGRAM WITH MH-139", su janes.com, 24 settembre 2018, URL consultato il 25 settembre 2018.
  24. ^ a b c d e "L’USAF SCEGLIE L’ELICOTTERO BOEING MH-139 BASATO SULL’AW139 DI LEONARDO", su analisidifesa.it, 25 settembre 2018, URL consultato il 26 settembre 2018.
  25. ^ "10.000 ore per gli AW139 di Life Flight" - "Aeronautica & Difesa" N. 407 - 09/2020 pag. 19
  26. ^ (RU) AviaPort.Ru - 10-01-2013 - "Азербайджанские авиалинии" приобретают вертолеты AgustaWestland. URL consultato il 10-01-2013.
  27. ^ "LEONARDO: PETROLEUM AIR SERVICES AGGIUNGE IL SESTO AW139 ALLA SUA FLOTTA DI ELICOTTERI PER OPERAZIONI DI TRASPORTO OFFSHORE IN EGITTO", su reportdifesa.it, 18 novembre 2019, URL consultato il 19 novembre 2019.
  28. ^ "Un sesto AW139 per trasporto offshore in Egitto" - "Aeronautica & Difesa" N. 398 - 12/2019 pag. 16
  29. ^ "LEONARDO, ALTRI 5 ELICOTTERI PER L’ABU DHABI AVIATION", su reportdifesa.it, 18 novembre 2019, URL consultato il 19 novembre 2019.
  30. ^ Agusta, operativo a Natale su L'Adige.
  31. ^ (EN) AW139 in Weststar Aviation, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  32. ^ WAS - Weststar Aviation Services Sdn Bhd | The Weststar Group, su www.weststar-aviation.aero. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  33. ^ "LEONARDO: CLIENTE DI LANCIO GULF HELICOPTERS PER L’ELICOTTERO AW189K", su aviation-report.com, 29 gennaio 2020, URL consultato il 3 febbraio 2020.
  34. ^ "Gulf Helicopters acquista l'AW189K" - "Aeronautica & Difesa" N. 402 - 04/2020 pag. 14
  35. ^ (EN) AW139 in NHV Helicopters Ltd, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  36. ^ "ERA'S AW139 FLEET TOPS 200,000 HOURS", su , 20 giugno 2019, URL consultato il 22 giugno 2019.
  37. ^ "AUSTRALIA: 3 ELICOTTERI AW139 PER LA POLIZIA DEL VICTORIA", su analisidifesa.it, 1 marzo 2019, URL consultato il 1 marzo 2019.
  38. ^ "Tre AW119 per la polizia in Australia" - "Aeronautica & Difesa" N. 390 - 04/2019 pag. 24
  39. ^ a b (PT) Revista Defensa Infodefensa.com, Leonardo promoverá su helicóptero AW 139 en latinoamérica a través de Colombia - Noticias Infodefensa América, su Infodefensa.com, 26 novembre 2019. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  40. ^ (EN) AW139 in Carabineros de Chile, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  41. ^ "LEONARDO, COMMESSA IN CINA PER 15 ELICOTTERI", su repubblica.it, 5 novembre 2018, URL consultato il 12 novembre 2018.
  42. ^ "Leonardo vende quindici AW139 alla Cina" - "Aeronautica & Difesa" N. 386 - 12/2018 pag. 20
  43. ^ a b "Le forze aeree del mondo. Cipro" - "Aeronautica & Difesa" N. 380 - 06/2018 pag. 70
  44. ^ (EN) AW139 in Policija, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  45. ^ "Pronto il terzo AW139 per la Polizia di Dubai" - "Aeronautica & Difesa" N. 402 - 04/2020 pag. 16
  46. ^ "Le forze aeree del mondo. Estonia" - "Aeronautica & Difesa" N. 398 - 12/2019 pag. 70
  47. ^ a b c "Nuovi AW139 e AW169 per la Guardia di Finanza" - "Aeronautica & Difesa" N. 394 - 08/2019 pag. 21
  48. ^ "LEONARDO-FINMECCANICA: SEI ULTERIORI ELICOTTERI AW139 IN ARRIVO PER LA GUARDIA DI FINANZA", su difesaonline.it, 13 dicembre 2016, URL consultato il 13 dicembre 2016.
  49. ^ "La Guardia di Finanza compie 244 anni" - "Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2018 pag. 10
  50. ^ "LEONARDO CONSEGNA IL MILLESIMO AW139", su aerostoria.com, 21 settembre 2019, URL consultato il 21 settembre 2019.
  51. ^ "Leonardo, altri nuovi 8 elicotteri AW139 per Guardia Costiera e GdF" su quifinanza.it, 14 luglio 2017, URL consultato il 17 luglio 2019.
  52. ^ "IL SERVIZIO AEREO DELLA GUARDIA DI FINANZA", su aresdifesa.it, 2 dicembre 2019, URL consultato il 3 dicembre 2019.
  53. ^ "AGUSTAWESTLAND AW139 IN POLIZIA DI STATO", su helis.com, URL consultato il 7 settembre 2019.
  54. ^ elicotteriweb.it.
  55. ^ a b "Altri cinque AW139 per i Vigili del Fuoco" - "Aeronautica & Difesa" N. 393 - 07/2019 pag. 15.
  56. ^ "CONTRATTO PER TRE ELICOTTERI LEONARDO AW-139 PER I VIGILI DEL FUOCO", su aviation-report.com, 14 dicembre 2018, URL consultato il 17 dicembre 2018.
  57. ^ "I Vigili del Fuoco ordinano tre AW139" - "Aeronautica & Difesa" N. 388 - 02/2019 pag. 14
  58. ^ "Consegnati i primi due AW139 per i Vigili del Fuoco" - "Aeronautica & Difesa" N. 392 - 06/2019 pag. 24.
  59. ^ "LEONARDO: CRESCE LA FLOTTA DI ELICOTTERI AW139 DEI VIGILI DEL FUOCO CON ORDINI PER OLTRE 75 MILIONI DI EURO", su reportdifesa.it, 18 giugno 2019, URL consultato il 18 giugno 2019.
  60. ^ a b "CONSEGNATI I TRE ELICOTTERI LEONARDO AW139 AL KENYA", su analisidifesa.it, 5 marzo 2021, URL consultato il 5 marzo 2021.
  61. ^ (EN) AW139 in Kenya Police, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  62. ^ "Quinto AW139 per il Fire Dept. di Los Angeles" - "Aeronautica & Difesa" N. 388 - 02/2019 pag. 20
  63. ^ Maryland State Police Aviation Command, su mdsp.maryland.gov. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  64. ^ "IL DIPARTIMENTO ANTINCENDIO DELLA CONTEA DI MIAMI-DADE SCEGLIE L’ELICOTTERO LEONARDO AW-139", su aviation-report.com, 3 dicembre 2019, URL consultato il 3 dicembre 2019.
  65. ^ Miami-Dade County - Fire Rescue, su www.miamidade.gov. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  66. ^ (EN) AW139 in State of New Jersey, su Helis.com. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  67. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Flight International, in association with Embraer, World Air Forces 2021, su Flight Global. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  68. ^ "L'Aeronautica del Bangladesh" - "Rivista italiana difesa" N. 2 - 02/2021 pp. 58-65
  69. ^ "Le forze aeree del mondo. Burkina Faso" - "Aeronautica & Difesa" N. 369 - 07/2017 pag. 19
  70. ^ "L'AW139 SARÀ IL NUOVO ELICOTTERO PRESIDENZIALE DELLA COLOMBIA", su portaledifesa.it, gennaio 2021, URL consultato il 21 gennaio 2021.
  71. ^ "Il presidente della Colombia volerà sull'AW139" - "Aeronautica & Difesa" N. 412 - 02/2021 pag. 14
  72. ^ "Le forze aeree del mondo. Congo" - "Aeronautica & Difesa" N. 383 - 09/2018 pag. 70
  73. ^ "Le forze aeree del mondo. Costa D'Avorio" - "Aeronautica & Difesa" N. 387 - 01/2019 pag. 72
  74. ^ "Le forze aeree del mondo. Egitto" - "Aeronautica & Difesa" N. 394 - 08/2019 pag. 70
  75. ^ "L’INVENTAIRE DE L’AL-QŪWĀT AL-GAWWIYÄ AL-MIṢRIYA EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 16 giugno 2019, URL consultato il 16 luglio 2019.
  76. ^ "Le forze aeree del mondo. Emirati Arabi Uniti" - "Aeronautica & Difesa" N. 396 - 10/2019 pag. 70
  77. ^ "Le forze aeree del mondo. Etiopia" - "Aeronautica & Difesa" N. 399 - 01/2020 pag. 70
  78. ^ (EN) Japan Coast Guard (PDF), su kaiho.mlit.go, p. 8. URL consultato il 21 settembre 2019.
  79. ^ "Le forze aeree del mondo. Giordania" - "Aeronautica & Difesa" N. 411 - 01/2021 pag. 68
  80. ^ a b "ELICOTTERI IN LINEA NELL'AERONAUTICA MILITARE", su aerostoria.com, 5 agosto 2019, URL consultato il 7 agosto 2019.
  81. ^ a b c d e f g "L'US Air Force sceglie gli elicotteri di Leonardo" - "Aeronautica & Difesa" N. 385 - 11/2018 pp. 30-31
  82. ^ a b "AERONAUTICA MILITARE: IL 15° STORMO SAR PRENDE IN CONSEGNA IL PRIMO ELICOTTERO LEONARDO HH139B", su aviation-report.com, 1 dicembre 2020, URL consultato il 1 dicembre 2020.
  83. ^ a b "L’AERONAUTICA MILITARE RICEVE IL PRIMO ELICOTTERO HH-139B", su aviomedia.net, 1 dicembre 2020, URL consultato il 1 dicembre 2020.
  84. ^ a b "UN NUOVO ELICOTTERO PER IL 15° STORMO DI CERVIA", su ravennatoday.it, 1 dicembre 2020, URL consultato il 1 dicembre 2020.
  85. ^ "Consegnato il primo nuovo elicottero HH-139B al 15º Stormo di Cervia dell'Aeronautica Militare" - "Aeronautica & Difesa" N. 411 - 1/2021 pag. 15
  86. ^ "LEONARDO-FINMECCANICA, ECCO I NUOVI ELICOTTERI PER LE FORZE ARMATE", su startmag.it, 1 dicembre 2019, URL consultato il 21 settembre 2020.
  87. ^ Il portale dell'Aeronautica Militare - Accordo A.M. e Dipartimento Protezione Civile Archiviato il 6 ottobre 2014 in Internet Archive..
  88. ^ "I mezzi aerei della Guardia Costiera" - "Aeronautica & Difesa" N. 354 - 4/2016 pag. 60-61
  89. ^ "LA GUARDIA COSTIERA ITALIANA AGGIUNGE DUE ULTERIORI AW139 ALLA PROPRIA FLOTTA". difesaonline.it, 4 agosto 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  90. ^ "I primi UH-139D dei Carabinieri a Cortina in occasione dei Campionati mondiali di sci alpino" - "Aeronautica & Difesa" N. 413 - 03/2021 pag. 17
  91. ^ "LEBANESE GOVERNMENT AVIATION UNIT", su aeroflight.co.uk, 10 maggio 2014, URL consultato il 18 settembre 2018.
  92. ^ "LES AÉRONEFS DE L’AL QUWWAT AL-JAWWIYA AL-LUBNANIYYA EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 30 maggio 2019, URL consultato il 30 maggio 2019.
  93. ^ "MALTA RECEIVES FIRST AGUSTAWESTLAND AW139", su rotorandwing.com, 7 agosto 2014, URL consultato il 8 ottobre 2020.
  94. ^ "AIR FORCES MALTA RECEIVES THIRD AW139" su helihub.com, 4 gennaio 2017, URL consultato il 8 ottobre 2020.
  95. ^ Armed Forces of Malta orders an AgustaWestland AW139, corporatejetinvestor.com. URL consultato il 26-July-2013.
  96. ^ sito ufficiale AgustaWestland Archiviato il 27 settembre 2013 in Internet Archive..
  97. ^ "LE PARC AÉRIEN DE LA NAMIBIAN AIR FORCE EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 19 gennaio 2019, URL consultato il 20 gennaio 2019.
  98. ^ "NEPAL ARMY PROCURES AGUSTAWESTLAND AW139 HELICOPTER", su aviationnepal.com, 8 luglio 2018, URL consultato il 27 ottobre 2020.
  99. ^ "THE NEW AW139 FOR NEPALESE ARMY HAS ARRIVED", su nepalhelicorp.com, 25 luglio 2019, URL consultato il 27 ottobre 2020.
  100. ^ "Le Forze Armate della Nigeria" - "Rivista italiana difesa" N. 10 - 10/2018 pp. 66-77
  101. ^ "NIGERIAN GOVERNMENT ORDERS AW139 HELICOPTERS", su defense-aerospace.com, 20 settembre 2006, URL consultato il 23 maggio 2020.
  102. ^ "LA MARINA NIGERIANA RICEVE IL PRIMO AW139", su aresdifesa.it, 23 maggio 2020, URL consultato il 23 maggio 2020.
  103. ^ "HUEY REPLACEMENT HELO NAMED MH-139A ‘GREY WOLF’", su airforcemag.com, 19 dicembre 2019, URL consultato il 20 dicembre 2019.
  104. ^ "ROYAL THAI ARMY TAKES DELIVERY TWO AW139 HELICOPTERS" Archiviato il 30 ottobre 2015 in Internet Archive., su agustawestland.com, 9 marzo 2014, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  105. ^ a b "ROYAL THAI ARMY ORDERS EIGHT AW139 HELICOPTERS", su defence-blog.com, 9 gennaio 2016, URL consultato il 9 gennaio 2019.
  106. ^ Harro Ranter, Accident Bell/Agusta AB139 (AW139) I-ACOI / 01, 22 Apr 2002, su aviation-safety.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  107. ^ Harro Ranter, Accident AgustaWestland AW139 A6-BBB, 02 Jun 2008, su aviation-safety.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  108. ^ Harro Ranter, Accident AgustaWestland AW139 EC-KYR, 21 Jan 2010, su aviation-safety.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  109. ^ Harro Ranter, Accident AgustaWestland AW139 B516, 23 Feb 2011, su aviation-safety.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  110. ^ http://www.helipress.it/schede-1884-un_elicottero_del_118_e_precipitato_tra_l_aquila_e_campo_felice AW139 marche EC-KJT del 118 della Regione Abruzzo è precipitato tra il capoluogo L'Aquila e Campo Felice.
  111. ^ Infotn, Precipita elicottero della protezione civile sopra Campiglio, in Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento. URL consultato il 15 luglio 2017.
  112. ^ Harro Ranter, Accident AgustaWestland AW139 N32CC, 04 Jul 2019, su aviation-safety.net. URL consultato il 9 febbraio 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica