Ahmed Yasin

calciatore iracheno
Ahmed Yasin
Ahmed Yasin (training 2016, 1, cropped).jpg
Nazionalità Iraq Iraq
Svezia Svezia
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Denizlispor
Carriera
Giovanili
2007-2009Forward
Squadre di club1
2009-2010Forward42 (7)
2011-2015Örebro89 (10)
2015Aarhus17 (1)
2016AIK18 (1)
2017Al-Mu'aidar12 (4)
2017Häcken15 (7)
2018AIK14 (1)
2018Al-Khor14 (1)
2019-2020Häcken55 (5)
2021-Denizlispor0 (0)
Nazionale
2011-2012Iraq Iraq U-235 (0)
2012-Iraq Iraq63 (6)
Palmarès
Transparent.png Coppa delle Nazioni del Golfo
Argento Bahrein 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 gennaio 2021

Ahmed Yasin Ghani Mousa, conosciuto come Ahmed Yasin (in arabo: اللاعب احمد ياسين‎; Baghdad, 22 aprile 1991), è un calciatore iracheno, centrocampista offensivo del Denizlispor e della Nazionale irachena.

Caratteristiche tecnicheModifica

Può ricoprire entrambe le fasce di centrocampo e può giocare anche come seconda punta.

CarrieraModifica

ClubModifica

BK ForwardModifica

Inizia la sua carriera calcistica nel 2007 con il BK Forward, squadra della città di Örebro militante nella terza divisione svedese. Dopo aver militato nelle giovanili, nel 2008 viene promosso in prima squadra, diventando uno dei giocatori di spicco della rosa.

Örebro SKModifica

Nel 2011, all'età di 19 anni, firma un contratto di quattro anni con l'Örebro. Debutta con la squadra militante nell'Allsvenskan il 6 maggio 2011, in una partita di campionato contro il Kalmar.[1] Segna il suo primo gol in Coppa di Svezia contro il Ljungskile. La stagione successiva vede Yasin uno dei protagonisti della squadra, conquistandosi il posto da titolare. Ha anche giocato una partita nei preliminari di Europa League.

Aarhus GymnastikforeningModifica

Nella seconda metà del 2015 gioca con l'Aarhus Gymnastikforening, squadra danese che milita nella Superligaen, il massimo campionato danese. Segna il suo primo gol il 15 agosto 2015 in una partita di campionato. Complessivamente in Superligaen colleziona 17 presenze, ma nella pausa invernale chiede di poter tornare in Svezia per motivi familiari.[2]

AIK e i prestitiModifica

Il 7 gennaio 2016 viene ufficializzato l'acquisto del giocatore da parte dell'AIK, con un contratto valido fino al 2018. Sotto la guida dell'allenatore Rikard Norling non trova molto spazio, così nel gennaio 2017 viene girato in prestito in Qatar all'Al-Mu'aidar.[3] Il suo prestito termina anticipatamente nell'aprile 2017.

Si allena per qualche mese con l'AIK senza poter giocare vista la chiusura del mercato,[4] poi a luglio alla riapertura dei trasferimenti passa in prestito all'Häcken,[5] con cui segna 7 gol in 15 partite.

Le prestazioni mostrate da Yasin con la maglia dell'Häcken convincono lo staff dell'AIK a mantenere il giocatore in rosa per iniziare la stagione 2018.[6]

Ritorno in QatarModifica

Il 2 agosto 2018 l'AIK comunica sul proprio sito che il giocatore è ceduto definitivamente ai qatarioti dell'Al-Khor, squadra militante nella Qatar Stars League in cerca di un sostituto dopo la rescissione del brasiliano Madson.[7] A dicembre tuttavia lascia la squadra dopo una permanenza di soli sei mesi, sfruttando una clausola prevista dal contratto.[8]

Seconda parentesi all'HäckenModifica

Nel gennaio 2019, Yasin torna all'Häcken, questa volta a titolo definitivo con un contratto triennale.[9] In due anni gioca 55 partite di campionato e segnato 5 gol.

TurchiaModifica

Con un anno di anticipo rispetto alla scadenza contrattuale, nel gennaio del 2021 l'Häcken cede Yasin ai turchi del Denizlispor, squadra che in quel momento si trovava in piena zona retrocessione della Süper Lig 2020-2021. Il suo contratto è di un anno e mezzo più un'opzione per un ulteriore anno.[10]

NazionaleModifica

Dopo essersi messo in mostra tra le file della Nazionale olimpica irachena, viene convocato dal selezionatore Zico per giocare la sua prima partita con la Nazionale maggiore, in un'amichevole contro il Singapore.

Il 24 giugno 2012 viene convocato nuovamente in nazionale per far parte alla Coppa delle Nazioni Arabe, debuttando nella competizione, e di conseguenza, in una partita ufficiale contro il Sudan.

L'11 settembre 2012 viene riconvocato per le qualificazioni al mondiale del 2014. Viene schierato tra i titolari nella partita contro il Giappone, persa per 1-0.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Iraq
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
08-01-2019 Abu Dhabi Iraq   3 – 2   Vietnam Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
12-01-2019 Sharjah Yemen   0 – 3   Iraq Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
16-01-2019 Dubai Iran   0 – 0   Iraq Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -   46’
Totale Presenze 3 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Häcken: 2018-2019
  • Maredial Cup: 1
BK Forward: 2010

NoteModifica

  1. ^ (SV) ÖSK-TV: Ahmed Yasin gjorde allsvensk debut, oskfotboll.se, 6 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2011).
  2. ^ (DA) AGF sælger Ahmed Yasin til AIK, agf.dk, 7 gennaio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2017).
  3. ^ (SV) Yasin lämnar AIK: "Riktigt irriterad", expressen.se, 2 gennaio 2017.
  4. ^ (SV) Lämnar Qatar – men AIK får vänta, aftonbladet.se, 25 aprile 2017.
  5. ^ (SV) Officiellt: Yasin lämnar AIK - lånas ut till Häcken, fotbollskanalen.se, 16 luglio 2017.
  6. ^ (SV) Ahmed Yasin är redo för nya tag i AIK: "Jävligt roligt att vara här", fotbolltransfers.com, 12 gennaio 2018.
  7. ^ (SV) Bekräftat: Ahmed Yasin lämnar AIK: ”En lösning”, expressen.se, 2 agosto 2018.
  8. ^ (SV) Officiellt: Ahmed Yasin lämnar Al Kohr, fotbolltransfers.com, 25 dicembre 2018.
  9. ^ (SV) KLART: Yasin tillbaka i Häcken – har skrivit på, fotbolldirekt.se, 29 gennaio 2019.
  10. ^ (TR) Iraklı orta saha Ahmed Yasin Yukatel Denizlispor'da, hurriyet.com.tr, 19 gennaio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica