Aikaterinī Sakellaropoulou

magistrata e politica greca
Aikaterinī Sakellaropoulou
Αικατερίνη Σακελλαροπούλου
Katerina Sakellaropoulou (cropped).jpg

Presidente della Repubblica Ellenica
In carica
Inizio mandato 13 marzo 2020
Capo del governo Kyriakos Mītsotakīs
Predecessore Prokopīs Paulopoulos

Presidente del Consiglio di Stato
Durata mandato ottobre 2018 –
marzo 2020

Dati generali
Partito politico Indipendente
Titolo di studio Laurea in legge
Università Università di Atene
Università Panthéon-Assas
Professione Giudice amministrativo
Firma Firma di Aikaterinī Sakellaropoulou Αικατερίνη Σακελλαροπούλου

Aikaterinī Sakellaropoulou (IPA: [ekateˈrini sacelaroˈpulu]) (in greco: Αικατερίνη Σακελλαροπούλου; Salonicco, 30 maggio 1956) è una giudice e politica greca, Presidente della Repubblica Ellenica dal 13 marzo 2020[1].

Prima della sua elezione, ha servito come presidente del Consiglio di Stato, il più alto tribunale amministrativo della Grecia, dall'ottobre 2018.

La Sakellaropoulou è il tredicesimo presidente della Grecia (l'ottavo nella storia dell'attuale terza Repubblica ellenica) e la prima donna a ricoprire la carica di capo di stato.[2]

BiografiaModifica

Aikaterinī Sakellaropoulou è nata a Salonicco. La sua famiglia proviene da Stavroupoli, una città nella prefettura di Xanthi[3]. Ha studiato legge all'Università Nazionale Capodistriana di Atene e ha completato gli studi post-laurea in diritto pubblico all'Università di Parigi II. A metà degli anni '80 è stata ammessa al Consiglio di Stato e promossa consigliera nel 2000.[4] Nell'ottobre 2015 è stata nominata vicepresidente del Consiglio di Stato, mentre nell'ottobre 2018 è stata eletta all'unanimità alla carica di presidente del Consiglio di Stato.[5]

È stata membro dell'Associazione dei Funzionari Giudiziari del Consiglio di Stato. Ha ricoperto numerosi incarichi nell'associazione: segretaria generale (1985-1986), vicepresidente (2006-2008) e presidente (1993-1995, 2000-2001).[4]

La giudice ha rotto gli schemi quando è stata elevata come prima donna alla guida della corte più alta del paese nell'ottobre 2018. La sua sensibilità alle libertà civili, alle questioni ecologiche e alle minoranze e ai diritti dei rifugiati, ha convinto l'allora amministrazione di sinistra di Syriza a sostenerla nella carica.[6]

Aikaterinī Sakellaropoulou pubblica regolarmente su riviste accademiche. Ha inoltre contribuito al libro "Crisi finanziaria e protezione ambientale nella giurisprudenza del Consiglio di Stato" (in greco: Οικονομική κρίση και προστασία του περιβάλλοντος στη νομολογία του Συμβουλίου της Επικρατείας).[7]

Il 15 gennaio 2020, il primo ministro greco, Kyriakos Mītsotakīs, l'ha proposta per la carica di presidente della Repubblica ellenica;[8][9] è stata eletta dal Parlamento il 22 gennaio 2020 con 261 voti a favore su 300 deputati.[2]

Vita privataModifica

Aikaterinī Sakellaropoulou vive con il suo compagno, Paulos Kotsōnīs, un avvocato.[10] Ha una figlia da un precedente matrimonio.[11] È una sostenitrice del club sportivo Aris Salonicco.[12]

OnorificenzeModifica

Onorificenze grecheModifica

(in qualità di Presidente della Repubblica)

  Gran Maestro e Dama di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore
— 13 marzo 2020
  Gran Maestro dell'Ordine d'Onore
  Gran Maestro dell'Ordine della Fenice
  Gran Maestro dell'Ordine di Beneficenza

Onorificenze straniereModifica

  Gran Collare dell'Ordine di Makarios III (Cipro)
— 21 settembre 2020 [13]
  Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 9 ottobre 2020[14]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Parliament to elect Greece's first woman president, su France 24, 22 gennaio 2020. URL consultato il 22 gennaio 2020.
  2. ^ a b Πρόεδρος της Δημοκρατίας εξελέγη η Αικατερίνη Σακελλαροπούλου, του Γιώργου Σ. Μπουρδάρα | Kathimerini, su www.kathimerini.gr. URL consultato il 22 gennaio 2020.
  3. ^ Andrea Nicastro, "Magistrata, divorziata, competente. In Grecia la prima presidente donna", Corriere della Sera, 26. 1. 2020, p. 22.
  4. ^ a b Ποια είναι η πρώτη γυναίκα πρόεδρος του ΣτΕ, Αικατερίνη Σακελλαροπούλου, su www.news.gr. URL consultato il 15 gennaio 2020.
  5. ^ Όλα τα ονόματα των προέδρων και αντιπροέδρων των Ανωτάτων Δικαστηρίων, su www.iefimerida.gr. URL consultato il 15 gennaio 2020.
  6. ^ https://www.theguardian.com/world/2020/jan/16/greece-first-female-president-katerina-sakellaropoulou-kyriakos-mitsotakis
  7. ^ Αικατερίνη Σακελλαροπούλου, su www.biblionet.gr. URL consultato il 15 gennaio 2020.
  8. ^ Greek PM taps top female judge as country's president, su Reuters. URL consultato il 16 gennaio 2020.
  9. ^ Greek PM Taps Top Female Judge as Country's President, su The New York Times. URL consultato il 16 gennaio 2020.
  10. ^ Το προφίλ της Σακελλαροπούλου: Λάτρης της φύσης, των ταξιδιών και των γατών | Star.gr, su www.star.gr. URL consultato il 22 gennaio 2020.
  11. ^ (EN) Helena Smith, Progressive judge to become Greece's first female president, in The Guardian, 16 gennaio 2020, ISSN 0261-3077 (WC · ACNP). URL consultato il 22 gennaio 2020.
  12. ^ Νέα Πρόεδρος της Δημοκρατίας: Η σχέση της Κατερίνας Σακελλαροπούλου με τη Θεσσαλονίκη, su www.metrosport.gr. URL consultato il 16 gennaio 2020.
  13. ^ (EN) Turkey’s activities in East Med at centre of talks with Greek president, in Cyprus Mail, 21 settembre 2020. URL consultato il 21 settembre 2020. (At the Presidential Palace, Anastasiades also presented Sakellaropoulou with the Grand Collar of the Order of Makarios III)
  14. ^ https://www.quirinale.it/elementi/50586#&gid=1&pid=10/

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8227156565706823500003 · LCCN (ENn2016063731 · GND (DE1192535286 · WorldCat Identities (ENviaf-8227156565706823500003