Air India Express

compagnia aerea indiana
Air India Express
Logo
Air India Express VT-AXU.jpg
StatoIndia India
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazionemaggio 2004
Sede principaleKochi
GruppoAir India Limited
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Slogan«Simply Priceless
Sito webwww.airindiaexpress.in
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATAIX
Codice ICAOAXB
Indicativo di chiamataEXPRESS INDIA
Primo volo29 aprile 2005
HubKochi
Flotta24 (nel 2022)
Destinazioni30+ (nel 2022)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Air India Express è una compagnia aerea a basso costo dell'India, filiale della compagnia di bandiera Air India. Ha la sede a Kochi e serve principalmente dall'India il Medio Oriente e il sud-est asiatico. La compagnia aerea appartiene ad Air India Charters Limited, controllata intera proprietà di Air India Limited, costituita al fine di facilitare la fusione di Air India e Indian Airlines. Air India Express opera circa 100 voli a settimana, soprattutto da stati del sud, come il Tamil Nadu e il Kerala, in India.[1]

StoriaModifica

Air India Express è nata il 29 aprile 2005, con il lancio di tre voli decollati contemporaneamente da Thiruvananthapuram, Kochi e Kozhikode. La compagnia aerea è stata lanciata come vettore low cost (LCC) con l'obiettivo di fornire una comoda connettività alle rotte internazionali a corto raggio, in Medio Oriente e nel sud-est asiatico per la comunità di espatriati indiani. Air India Express è stata la risposta di Air India alla crescente popolarità degli LCC in tutto il mondo e nella regione. Essendo un LCC, la compagnia aerea opera voli point-to-point con più hub in tutta l'India.[2]

Nel dicembre 2012, Air India ha ratificato la proposta di spostare il quartier generale a Kochi nel gennaio 2013 e di stabilire una nuova base MRO a Thiruvananthapuram.[3][4]

FlottaModifica

A marzo 2022 la flotta di Air India Express è così composta[5]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y Totale
Boeing 737-800 24 186 186
189 189
Totale 24

IncidentiModifica

  • Il 22 maggio 2010, il volo Air India Express 812, un Boeing 737-800 (registrato VT-AXV) in volo sulla rotta Dubai-Mangalore, è uscito di pista durante l'atterraggio all'aeroporto di Mangalore, provocando la morte di 152 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio delle 166 persone a bordo. L'aereo finì in una valle boscosa alla fine della pista e prese fuoco. Ci furono solo otto sopravvissuti.[6][7]
  • IIl 12 ottobre 2018, il volo Air India Express 611 subì un tailstrike durante il decollo, prima di entrare in collisione con l'antenna del localizzatore e il muro di confine dell'aeroporto Internazionale di Tiruchirappalli. Ciò provocò gravi danni strutturali alla fusoliera, al carrello di atterraggio, alle superfici di controllo e alla cappottatura dei motori. L'equipaggio continuò comunque verso la sua destinazione a Dubai contrariamente ai manuali della Boeing, rassicurato dalla normale strumentazione. Il team operativo della compagnia richiese il ritorno dell'aereo a Mumbai mentre l'aereo era sopra il Mar Arabico. Atterrò senza incidenti e fu riparato a un costo notevole.[8]
  • Il 7 agosto 2020, il volo Air India Express 1344, un Boeing 737-800 (registrato VT-AXH), è uscito di pista a causa di forti piogge, finendo poi in un avvallamento e spezzandosi in tre parti dell'aeroporto di Calicut. 21 persone a bordo sono rimaste uccise, inclusi entrambi i piloti, e almeno 112 sono rimaste ferite.[9][10]

NoteModifica

  1. ^ (EN) About Air India Express | India's First International Budget Airline, su www.airindiaexpress.in. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  2. ^ (EN) Asia Times Online :: South Asia news, business and economy from India and Pakistan, su web.archive.org, 24 maggio 2005. URL consultato il 21 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2005).
  3. ^ Shifting of Air India Express headquarters to Kochi gets nod - Times Of India, su web.archive.org, 15 giugno 2013. URL consultato il 21 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2013).
  4. ^ (EN) Staff Reporter, Air India Express route scheduling from city soon, in The Hindu, 13 giugno 2016. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  5. ^ (EN) Air India Express Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 16 febbraio 2022.
  6. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8HG (WL) VT-AXV Mangalore-Bajpe Airport (IXE), su aviation-safety.net. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  7. ^ (EN) Crash: Air India Express B738 at Mangalore on May 22nd 2010, overran runway on landing, su avherald.com. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  8. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8HG (WL) VT-AYD Tiruchirappalli-Civil Airport (TRZ), su aviation-safety.net. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  9. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8HG (WL) VT-AXH Kozhikode-Calicut Airport (CCJ), su aviation-safety.net. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  10. ^ (EN) Accident: India Express B738 at Kozhikode on Aug 7th 2020, overran runway and fell into valley, su avherald.com. URL consultato il 21 febbraio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica