Aiuto:Cancellazioni consensuali

Abbreviazioni
WP:RPCC
Questa pagina di aiuto è riferita alla linea guida: Wikipedia:Regole per la cancellazione.
Diagramma di un processo di decisione consensuale.
Gnome-help.svgSportello informazioni

Le cancellazioni consensuali consistono nelle discussioni che, sulle pagine dedicate alle richieste di cancellazione di voci e pagine, hanno lo scopo di trovare una soluzione con il metodo della ricerca del consenso. Il ricorso alla votazione è previsto come ultima risorsa, dove non sia possibile identificare un chiaro consenso.

Il metodo del consenso utilizzato è definibile come un processo decisionale di gruppo, che ha come obiettivo quello di pervenire ad una decisione consensuale, cioè che non sia solo l'espressione dell'accordo tra la maggioranza dei partecipanti, ma che integri nella decisione anche le obiezioni della minoranza.

Tuttavia, non è richiesta l'unanimità e il genere di consenso sufficiente per una presa di decisioni è assimilabile al consenso approssimativo (rough consensus) in uso nei gruppi di lavoro IETF, con un'unica differenza, cioè l'assenza di un ruolo fisso di coordinatore, ruolo che viene invece assunto, di volta in volta, da utenti che si pongono come facilitatori del processo di decisione consensuale.

Le "regole d'oro" da seguire sono, in sintesi:

  • Si discute per cercare il consenso
  • Si discute argomentando, quindi apportando elementi di palpabile rilevanza alla discussione
  • Se si trova il consenso, la procedura si risolve senza votare
  • Si vota solo se la ricerca del consenso fallisce

È bene precisare che in assenza di serie obiezioni alla richiesta di cancellazione la discussione non è necessaria. A corollario:

  • Si può non discutere e lasciar cancellare la pagina in semplificata

Istruzioni per tuttiModifica

Il procedimento di cancellazione consensuale in sintesi:

L'apertura della discussione dà avvio alla modalità consensuale. Il suo fine è verificare il consenso per la cancellazione, per il mantenimento o per una soluzione alternativa (unione, trasformazione in redirect, trasferimento, etc). Se al termine del 7º giorno di discussione non si è raggiunto un consenso, la discussione può essere prorogata per altri 7 giorni. Se neanche al termine del 14º giorno si è giunti a una soluzione consensuale o se non si vuole prorogare la discussione, si passa a una votazione sulla cancellazione.

Nello specifico, le istruzioni essenziali sono le seguenti:

  1. Le procedure di cancellazione possono avere durate diverse, anche a seconda di quante e quali fasi (o modalità) attraversano. Ecco l'elenco delle fasi possibili di una procedura di cancellazione:
    1. fase semplificata
    2. fase consensuale
    3. fase consensuale (proroga)
    4. votazione
    Queste fasi non ricorrono sempre: in alcuni casi ci si ferma alla prima, in altri si giunge a votazione senza proroga, in altri ancora non si rende necessario votare.
  2. Non è consentito ricorrere al voto, se non in via del tutto eccezionale e comunque consensualmente, prima di una settimana dalla apertura di una discussione (fase consensuale).
  3. Durante la discussione ogni utente è libero di esprimere la soluzione che ritiene più adatta, a condizione che siano espresse con chiarezza delle valide argomentazioni (vedi Wikipedia:Motivazioni da evitare nelle procedure di cancellazione).
  4. Al termine della prima settimana (senza contare il giorno di proposta), in assenza di discussione o in presenza di soli pareri favorevoli alla cancellazione, la pagina verrà cancellata in semplificata, nei modi consueti.
  5. Se si raggiunge un chiaro consenso intorno ad una soluzione, che non è limitata alla scelta binaria cancellare/mantenere ma può prevedere l'unione, il trasferimento, la trasformazione in redirect o altra opzione, è necessario che un utente riassuma e chiuda la discussione indicando la soluzione prescelta. La chiusura va proposta in conclusione della discussione, usando {{Chiusura|esito|riassunto del consenso raggiunto|precisazioni sull'esito}}. Non utilizzare questo template prematuramente, né per altri scopi diversi da quello previsto. La decisione verrà applicata da un amministratore al termine della procedura.
  6. Nel caso di apertura di una discussione, dalla quale non scaturisca però un chiaro consenso, trascorsa una settimana è possibile passare direttamente al voto, nei modi consueti.
  7. Nel caso sia necessario un ulteriore approfondimento, è possibile prorogare la discussione per un massimo di altri sette giorni.

Istruzioni per gli adminModifica

  1. Le procedure dove non ci sia discussione se non a supporto della cancellazione o dove non ci sia stato avvio della modalità consensuale si considerano richieste accettate. A prescindere dal fatto che la cancellazione venga accettata per consenso o per silenzio-assenso, dopo sette giorni le pagine possono essere cancellate in semplificata.
  2. Nelle procedure dove c'è una discussione che evidenzia un esito diverso dalla cancellazione, dovrebbe essere presente una proposta di chiusura. Se non ci sono obiezioni e se la proposta non è pretestuosa, la procedura si chiude nel senso indicato nella proposta, al termine della procedura (formalmente alle 24 dell'ultimo giorno, ma dove il consenso è chiaro è possibile, per buon senso, anticipare l'azione di qualche ora).
  3. Dove non sia stata proposta una formale chiusura il processo di applicazione richiede maggiore attenzione: se il consenso è evidente, è possibile applicare la soluzione proposta senza altri indugi, citando l'argomentazione o la linea guida a cui gli intervenuti fanno riferimento.
  4. In tutti i casi dubbi, dove il consenso non sia evidente o l'admin non sia in grado di valutarlo, dopo 7gg dall'inizio della discussione l'admin che si trovi nell'impossibilità di agire, se non ritiene utile prorogare di altri 7gg la discussione, apre direttamente la votazione nei modi consueti, ma senza bisogno di esprimere egli stesso un voto (è anzi preferibile che egli si astenga dall'intervenire sul merito di una procedura che ha gestito).
  5. L'annullamento (tramite l'inserimento di |annullata nel template {{Cancellazione/richiesta}}) o la protezione di una procedura permette ai bot di indicare che la procedura è conclusa.

Raccomandazioni ulterioriModifica

  • Rendi chiaro il tuo parere anche graficamente. A tale scopo sono disponibili e fortemente consigliati dei semplici template, (vedi la sezione #Strumenti). Questo facilita il riconoscimento del consenso per chi dovrà riassumere e provare a chiudere la discussione.
  • Chiudi le discussioni aperte, ma solo se sei sicura/o. Se dopo congrua discussione rilevi il raggiungimento del consenso, proponi la chiusura, segnalando in modo visibile la chiusura e riassumendo la discussione. In questo modo si facilita l'applicazione della decisione scaturita. A questo scopo, è fortemente consigliato l'utilizzo del template apposito, elaborato allo scopo di rendere chiaro, anche graficamente, l'esito della discussione (vedi la sezione #Strumenti).
  • Non prorogare discussioni destinate a fallire. Una cancellazione non dovrebbe durare troppo a lungo. Discutere una settimana in più sapendo di dover poi ricorrere al voto allunga inutilmente i tempi di procedura. Ricorri alla proroga solo quando ritieni che il consenso sia vicino, ma non quando la discussione è compromessa o quando le contrapposizioni sono evidenti e insanabili.

StrumentiModifica

  • L'apertura della discussione (modalità consensuale) va segnalata apponendo il template {{subst:consensuale}}. (N.B.: "substare" il template è in questo caso indispensabile per creare le opportune date e categorie). Il template può essere posto dal primo intervenuto, oppure, nel caso non sia stato fatto, può essere aggiunto da altri, possibilmente entro il giorno stesso (farlo in seguito può costringere a editare il codice prodotto, per modificare date e categorie). In ogni caso, va posto in cima alla procedura, appena sopra l'intervento che ha aperto la discussione.
  • Sono disponibili alcuni tag per chiarire le proprie posizioni, fortemente consigliati, al fine di rendere più agevole la "decodifica" della discussione da parte di utenti e admin:
Da notare che i tag non vanno usati da soli, come in una votazione, ma solo a premessa di una argomentazione. Dove mancasse il tag adeguato, è possibile utilizzare {{icon}} seguito dal testo, oppure crearlo e aggiungerlo all'elenco soprastante. È altresì possibile creare redirect per facilitare l'inserimento.
  • Il template {{chiusura}} serve per sottolineare, anche graficamente, le motivazioni di chiusura, preferibilmente con la sintassi
    {{chiusura|esito proposto|riassunto del consenso raggiunto|precisazioni sull'esito}};
    N.B.: La chiusura va proposta in conclusione della discussione. Non utilizzare questo template prematuramente, né per altri scopi diversi da quello previsto.
    • esempio: {{chiusura|redirect|la discussione ha evidenziato l'assenza di rilevanza come voce singola|alla voce X}}
    • per chiudere una procedura con una votazione è suggerita una sintassi standard, del tipo:
{{chiusura|votazione|motivazione della proposta|fra mantenere/unire/redirect/cancellare e mantenere/unire/redirect/cancellare}}
  • Il template {{subst:proroga}} serve per evidenziare la proroga della discussione. Se la durata della proroga è diversa da sette giorni, la sintassi consigliata è:
{{subst:proroga|n}}, dove n rappresenta il numero di giorni di proroga (es.: 2).

FAQModifica

Il metodo che si sta adottando è definitivo?

Non necessariamente: è possibile evidenziarne eventuali difetti e punti deboli e modificare di conseguenza le procedure. Se hai un'idea su come migliorare le regole attuali proponila nell'apposita pagina di discussione.

Cosa devo fare se non voglio che una pagina venga cancellata?

Devi scrivere quale destino (mantenere, unire...) ti sembra più appropriato per la pagina e spiegare in maniera chiara le tue motivazioni.

Cosa devo fare se non ho una posizione specifica sul destino della pagina ma voglio comunque esprimere un dubbio o un'opinione?

Puoi esprimere liberamente i tuoi dubbi e le tue opinioni nella discussione. Se vuoi chiarire che non stai esprimendo alcuna posizione specifica, puoi utilizzare il tag {{commento}}.

L'uso dei tag come {{tenere}}, {{cancellare}}, {{unire}} ecc. è obbligatorio?

No, ma è un valido aiuto per chi deve valutare l'esito della discussione, e per questo è consigliato.

Perché non posso limitarmi a scrivere "cancellare", "mantenere" o ad apporre i relativi template?

La discussione non è una votazione. Il numero di utenti che si sono espressi a favore di una soluzione non conta, contano invece le loro argomentazioni. Esprimersi a favore di una certa soluzione senza spiegarne il motivo non aggiunge niente alla discussione, fa anzi solo "rumore", ed è quindi da evitare. Stesso discorso vale per motivazioni tautologiche ("Da cancellare perché non enciclopedica") o interventi retorici. Sono assolutamente da evitare attacchi personali o riferimenti ingiuriosi ai soggetti delle voci (particolarmente se hanno per tema la biografia di una persona vivente).

E se condivido l'opinione di qualcuno che si è già espresso?

Se le stesse argomentazioni che avresti voluto esprimere tu sono già state espresse da un altro utente, probabilmente non è necessario che tu intervenga in questa fase. Con limitate eccezioni (vedi Aiuto:Motivazioni da evitare nelle procedure di cancellazione#Limitarsi a sottoscrivere l'opinione altrui), i commenti al voto che esprimono soltanto l'approvazione al commento di un altro utente (il cosiddetto "quoting" o "quotare", espresso tipicamente con la formula "Quoto Tizio") sono da evitare. Esprimere un'opinione con parole proprie serve anche ad evitare che qualcun altro pensi a motivazioni personali (cioè, ad esempio, esprimersi contro una voce solo perché "non piace").

Cosa devo fare se nella discussione si è raggiunto un consenso?

Se pensi che si sia trovata una soluzione condivisa, puoi proporre la chiusura della procedura, eventualmente chiarendo di cosa si tratta con il template {{chiusura}}. Tuttavia altri utenti potrebbero non essere d'accordo con la conclusione che hai proposto e voler continuare a discutere. Se invece la proposta di chiusura non riceverà opposizioni, la soluzione indicata sarà applicata. In ogni caso, in presenza di un consenso, questo sarà comunque applicato al termine dei sette giorni.

E se invece mi appare chiaro che non sarà raggiunto alcun consenso?

Se per qualche motivo la discussione non si sta dimostrando produttiva e ritieni che non possa portare a niente, puoi proporre che si passi subito alla votazione. Anche in questo caso puoi usare il template per le proposte di chiusura, preferibilmente usa una sintassi del tipo {{Chiusura|votazione|motivazione della proposta|opzioni fra cui votare (mantenere/unire/redirect/cancellare ecc.)}} . Altri utenti, tuttavia, potrebbero ritenere di poter giungere ad una soluzione condivisa e quindi tenere aperta la discussione. In ogni caso, in assenza di consenso, la votazione sarà aperta al termine dei sette giorni.

Posso aprire la votazione?

No, solo un amministratore può aprire la votazione, una volta constatato che la discussione ha fallito nella ricerca di una soluzione consensuale.

La discussione può essere prorogata?

Sì, in casi eccezionali la discussione può essere prorogata fino a un massimo di altri sette giorni. Questo può avvenire se gli utenti stanno giungendo ad un consenso ma ritengono di aver bisogno di più tempo per scegliere la soluzione più appropriata. In tal caso possono decidere di comune accordo di non aprire la votazione al termine dei sette giorni ma di continuare a discutere.

Non sono un utente registrato, oppure sono un nuovo utente, posso intervenire nella discussione?

Una volta iniziata la discussione, essa è aperta anche ai nuovi utenti e agli anonimi. Non è stato ancora deciso se dare la possibilità anche a nuovi utenti o anonimi di aprire la discussione.

Cosa succede se in una procedura di cancellazione nessuno interviene?

Se una pagina viene messa in cancellazione e dopo sette giorni nessuno si è opposto, la pagina viene cancellata secondo le regole della modalità semplificata.

Cosa succede se dalla discussione non emerge alcun consenso?

Se, passati sette giorni, non si è giunti ad una soluzione condivisa, un amministratore apre la votazione. In questa fase le regole rimangono invariate.

Cosa devo fare se emerge un problema con queste regole?

Se noti un problema segnalalo nella pagina di discussione della policy, e se hai in mente una soluzione... proponila!