Akhaltsikhe

Akhaltsikhe
città
ახალციხე
Akhaltsikhe – Stemma Akhaltsikhe – Bandiera
Akhaltsikhe – Veduta
Localizzazione
StatoGeorgia Georgia
RegioneSamtskhe-Javakheti
MunicipalitàAkhaltsikhe
Territorio
Coordinate41°38′20″N 42°59′10″E / 41.638889°N 42.986111°E41.638889; 42.986111 (Akhaltsikhe)Coordinate: 41°38′20″N 42°59′10″E / 41.638889°N 42.986111°E41.638889; 42.986111 (Akhaltsikhe)
Altitudine1 840 e 1 029 m s.l.m.
Abitanti17 903 (2014)
Altre informazioni
Cod. postale0800
Prefisso(+995) 261
Fuso orarioUTC+4
Cartografia
Mappa di localizzazione: Georgia
Akhaltsikhe
Akhaltsikhe
Sito istituzionale

Akhaltsikhe è una città della Georgia di 17 903 abitanti nella regione di Samtskhe-Javakheti.

Ex-capitale dell'antica regione georgiana di Samtskhe, la città è attraversata dal fiume Potskhovi, ed è un importante nodo stradale verso il remoto valico di confine montano di Posof tra Georgia e Turchia. Akhaltsikhe è anche una base strategica per visitare la città turistica di Vardzia e quella termale di Borjomi, oltre che il Monastero di Sapara. La città presenta anche un importante centro storico, chiamato "Rabati", caratterizzato da case colorate in stile georgiano.

StoriaModifica

Le prime menzioni nei confronti della città sono datate nel XII secolo. Tra il XII e il XIII secolo fu sede degli Akhaltsikheli, duchi di Samtskhe i cui due rappresentanti più illustri furono Shalva e Ivane Akhaltsikheli. A partire dal XIII secolo fino al XVII secolo, Samtskhe, e con essa l'intera città, fu posta sotto il governo della dinastia Jaqeli.

Nel 1576, gli ottomani presero possesso della città, e a partire dal 1628 essa divenne centro dell'Eyalet di Childir, dell'impero ottomano, noto come "Ahıska".

Nel 1828, durante la guerra russo-turca del 1828-1829, l'esercito russo capitanato dal generale Ivan Paskevič prese la città, e, a seguito del trattato di Edirne del 1829, fu ceduta all'impero russo come parte prima del governatorato di Kutais, e poi a quello di Tiflis.

Nei tardi anni '80 del 1900, la città fu posta sotto guarnigione della 10ª Divisione delle Guardie Fuciliere a Motore dell'Unione Sovietica; tale divisione divenne una brigata delle forze terrestri georgiane dopo la caduta della stessa Unione Sovietica.

PopolazioneModifica

Popolazione e composizione etnica di Akhaltsikhe a partire dal tardo XIX secolo
[1]
Anno Georgiani Armeni Russi Ebraici Altri Totale
1886 2 733 17% 10 417 64,6% 146 0,9% 2 545 15,8% 275 1,7% 16 116
1897[2][3] 3 578 23,3% 9 035 58,8% 1 172 7,3% 438 2,9% 1 134 3,4% 15 357
1926[4] 1 817 14,8% 6 516 52,9% 1 425 11,6% 94 0,8% % 12 310
1959[5] 6801 25,7% 14 341 54,1% 3 509 13,2% 368 1,4% % 26 497
1989 24 570
2014[6] 12 838 71,7% 4 781 26,7% 75 0,4% 208 1,1% 17 903

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ (RU) население грузии, su ethno-kavkaz.narod.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2016).
  2. ^ (RU) Демоскоп Weekly - Приложение. Справочник статистических показателей., su demoscope.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2016).
  3. ^ (RU) АХАЛЦИХСКИЙ УЕЗД (1897 г.), su ethno-kavkaz.narod.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2016).
  4. ^ http://www.ethno-kavkaz.narod.ru/axalcixe26.html
  5. ^ http://www.ethno-kavkaz.narod.ru/axalcixe59.html
  6. ^ [1] [2]

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152594682 · LCCN (ENn93100797 · BNF (FRcb155676338 (data)
  Portale Georgia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Georgia