Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya

القوات الجوية الملكية السعودية
Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya
Royal Saudi Air Force embelm.svg
Logo della RSAF
Descrizione generale
Attivaanni venti – ad oggi
NazioneArabia Saudita Arabia Saudita
RuoloGuerra aerea
Dimensione63 000 effettivi
18 000 riservisti
1106 aeromobili
SoprannomeRSAF
Battaglie/guerreGuerra del Golfo
Operazione Desert Shield
Intervento militare contro lo Stato Islamico
Rivolta sciita in Yemen[1]
Sito internetwww.rsaf.gov.sa
Parte di
Comandanti
tenente generaleTurki bin Bandar bin Abdulaziz al-Saud (2018)[2]
Simboli
CoccardaRoundel of Saudi Arabia.svg Roundel of Saudi Arabia – Low Visibility.svg
Distintivo di codaFlag of Saudi Arabia.svg
BandieraFlag of the Royal Saudi Air Force.png
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya (in arabo: القوات الجوية الملكية السعودية‎) è l'attuale aeronautica militare dell'Arabia Saudita e parte integrante delle forze armate saudite.

Dopo la Israeli Air Force (900 aerei) la RSAF possiede la seconda forza aerea del Medio Oriente e si è evoluta da forza militare largamente difensiva in una con capacità offensive avanzate. La RSAF gestisce la terza flotta, come consistenza numerica, di F-15 dopo la USAF e la JASDF.

Aeromobili in usoModifica

Sezione aggiornata annualmente in base al World Air Force di Flightglobal del corrente anno. Tale dossier non contempla UAV, aerei da trasporto VIP ed eventuali incidenti accorsi durante l'anno della sua pubblicazione. Modifiche giornaliere o mensili che potrebbero portare a discordanze nel tipo di modelli in servizio e nel loro numero rispetto a WAF, vengono apportate in base a siti specializzati, periodici mensili e bimestrali. Tali modifiche vengono apportate onde rendere quanto più aggiornata la tabella.

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2021)[3][4]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Eurofighter Typhoon   Regno Unito
  Germania
  Italia
  Spagna
caccia multiruolo
conversione operativa
EF-2000A
EF-2000B
47[3][5][6]
24[3][5]
72 aerei ordinati dal 2009, e divisi in 3 Batch[5]. Il Batch 1 comprendeva 12 monoposto e 12 biposto, il Batch 2 18 monoposto e 6 biposto mentre il Batch 3 comprendeva 18 monoposto e 6 biposto.[5][7][8] Al 13 settembre 2017 sono 71 gli esemplari in servizio, in quanto un EF-2000A è andato distrutto durante una missione di combattimento in Yemen.[6][9] Un MOI (memorandum of intent) per ulteriori 48 esemplari è stato firmato il 9 marzo 2018, ma ne valore del contratto, ne tempistica di consegna sono stati divulgati.[10][11]
Boeing F-15 Eagle   Stati Uniti superiorità aerea
caccia multiruolo
caccia multiruolo
conversione operativa
F-15C
F-15SA
F-15D
57[3][12]
150[3][13][14][15]
21[3][12][16][17][18]
70 F-15C monoposto e 16 F-15D per conversione operativa, successivamente, seguiti da 70 F-15S derivati dalla versione F-15E Strike Eagle.[19] Nel 2012 sono stati ordinati 84 F-15SA “Saudi Advanced” al cui standard sono stati portati 68 dei precedenti F-15S (saranno 66 per la perdita di due esemplari negli ultimi due anni).[3][14][16][19] I primi 4 F-15SA (composti da un paio di F-15S refittati ed una coppia di velivoli nuovi di fabbrica) sono giunti nella base aerea di King Khalid/Khamis Mushayt il 27 dicembre 2016.[18] Gli ultimi F-15SA nuovi di fabbrica sono stati consegnati a dicembre 2020, mentre l'ultimo dei 66 esemplari retrofittati sarà consegnato nel 2026.[13][14][15]
Panavia Tornado   Regno Unito
  Germania
  Italia
caccia multiruolo Tornado IDS 80[3][20] Dei 96 IDS consegnati ne restano in servizio 80, tutti sottoposti ad upgrade nel 2006 e che dovrebbero rimanere in servizio fino al 2025.[20]
Aerei AWACS e Impieghi speciali
Boeing E-3 Sentry   Stati Uniti AWACS E-3A 5[3][21]
1
5 esemplari consegnati tra il giugno 1986 ed il settembre 1987 che sono stati sottoposti all'upgrade del radar AN/APY-2 entro maggio 2017, ma che dovrebbero ricevere un upgrade più importante per portarli al block 40/45 come gli aerei americani e francesi.[21][22]
Boeing RE-3   Stati Uniti aereo da ricognizione RE-3A TASS
RE-3B ITASS
2[23][3][24][25][26]
1[23][3][24][25][26]
Si ritiene che i sauditi abbiano modificato fino a tre delle loro aerocisterna/cargo KE-3A in aerei SIGINT RC-135 Rivet Joint, ridesignandone 2 RE-3A Tactical Airborne Surveillance System (TASS), ed 1 RE-3B RE-3B Improved Tactical Airborne Surveillance System RE-3B (ITASS).[24][25][26] Tutti in servizio al giugno 2022.[23][24]
Saab 2000 Ereye   Stati Uniti AEW Saab 2000 AEW 2[3][27] 2 Saab 2000 AEW entrati in servizio a dicembre 2014.[27]
Beechcraft King Air 350   Stati Uniti ISR B350i ISR 6[3][28] 4 B350i, inizialmente senza apparati ISR, furono consegnati nel marzo del 2014.[28]
Aeromobili a pilotaggio remoto - UAV
CAIG Wing Loong   Cina UAV Wing Loong I
Wing Loong II
15[29]
50[29]
15 Wing Loong I ordinati nel 2014, più 50 Wing Loong II ordinati nel 2017.[29]
CASC Rainbow   Cina UAV CH-4 5[29] 5 CH-4 ordinati nel 2014.[29]
Aerei per rifornimento in volo
Airbus A330 MRTT   Unione europea Rifornimento in volo A330 MRTT 6[3][30] 6 aerei ordinati e consegnati tra il 2011 ed il 2015.[30]
Boeing KE-3A   Stati Uniti Rifornimento in volo KE-3A 4[3][25][26] 3 dei 7 esemplari in organico sono stati trasformati in aerei SIGINT RE-3A/B, variante da ricognizione e sorveglianza simile all'RC-135 Rivet Joint statunitense.[25][26]
Lockheed KC-130 Hercules   Stati Uniti Rifornimento in volo KC-130H 7[31][3] 7 KC-130H in servizio al giugno 2022.[31]
Lockheed Martin KC-130J Hercules II   Stati Uniti Rifornimento in volo KC-130J 2[3]
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti aereo da trasporto tattico C-130E
C-130H
3[31][3]
19[31][3]
3 C-130E e 19 C-130H in servizio al giugno 2022.[31]
Lockheed C-130J Hercules II   Stati Uniti Aereo da trasporto C-130J 0 20 ordinati.[3]
Beechcraft King Air 350   Stati Uniti Aereo da trasporto B350 9[3]
Citation Bravo   Stati Uniti Aereo da trasporto Citation Bravo 4[3]
CASA CN-235   Spagna aereo da trasporto tattico CN-235W 4[32] 4 ordinati nel 2015.[32]
Jetstream 31   Regno Unito Aereo da trasporto Jetstream 31 1[3]
Gulfstream IV   Stati Uniti Aereo da trasporto Gulfstream IV 2[3]
Aerei da addestramento
BAE Hawk   Regno Unito Aereo da addestramento Hawk Mk. 65
Hawk Mk. 65A
Hawk Mk. 165
69[3][33] 44 Mk. 165 ordinati ed in fase di consegna.[3][34] Un esemplare è precipitato il 15 ottobre 2018.[33]
Pilatus PC-21   Svizzera Aereo da addestramento PC-21 55[3][35] 55 PC-21 ordinati nel 2012 e tutti consegnati.[35]
PAC MFI-17 Mushshak   Pakistan Aereo da addestramento MFI-17 20[3]
Cirrus SR22   Regno Unito aereo da addestramento basico SR22 25[3]
Elicotteri
Agusta-Bell 212   Stati Uniti
  Italia
elicottero utility AB 212
AB 412
36[3]
Eurocopter AS532 Cougar   Francia elicottero utility AS 532 13[3]
Sikorsky UH-60 Blackhawk   Stati Uniti Elicottero utility
elicottero multiruolo
S-70
UH-60L
2[3]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ Arabia Saudita attacca lo Yemen. Leader Houthi: "Sarà guerra". E l'Iran si schiera con lui.
  2. ^ "TOP SAUDI COMMANDERS REPLACED" Archiviato il 2 marzo 2018 in Internet Archive., su janes.com, 1 marzo 2018, URL consultato il 2 marzo 2018.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af (EN) World Air Force 2022 (PDF), su Flightglobal.com, p. 28. URL consultato il 29 dicembre 2021.
  4. ^ "Le forze aeree del mondo. Arabia Saudita" - "Aeronautica & Difesa" N. 347 - 09/2015 pag. 68
  5. ^ a b c d "BAE SYSTEMS COMPLETES SAUDI TYPHOON DELIVERIES" Archiviato il 12 giugno 2017 in Internet Archive., su janes.com, 12 giugno 2017, URL consultato il 12 giugno 2017.
  6. ^ a b "SAUDI EUROFIGHTER TYPHOON CRASHES DURING COMBAT MISSION IN YEMEN, KILLING THE PILOT", su theaviationist.com, 14 settembre 2017, URL consultato il 15 settembre 2017.
  7. ^ "BAE SYSTEMS TORNA A VOLARE CON L'EUROFIGHTER GRAZIE AI SAUDITI", su formiche.net, 10 febbraio 2014, URL consultato il 14 marzo 2017.
  8. ^ "Consegnato il 500^ Eurofighter "Typhoon" - "Aeronautica & Difesa" N.367 05/2017 - pp. 42-45
  9. ^ "SAUDI FIGHTER TYPHOON CRASHES IN YEMEN" Archiviato il 15 settembre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 15 settembre 2017, URL consultato il 15 settembre 2017.
  10. ^ "SAUDI ARABIA SIGNS MOI FOR 48 MORE TYPHOONS" Archiviato il 20 marzo 2018 in Internet Archive., su janes.com, 9 marzo 2018, URL consultato il 20 marzo 2018.
  11. ^ "L'Arabia Saudita ha firmato una lettera d'intenzione per l'acquisto di altri 48 Eurofighter Typhoon " - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 17
  12. ^ a b "SAUDI ARABIA DEPLOYS COMBAT AIRCRAFT TO TURKEY", su globalresearch.ca, 24 febbraio 2016, URL consultato il 28 ottobre 2016
  13. ^ a b "SAUDI ARABIA RECEIVES FINAL F-15SA ADVANCED FIGHTER AIRCRAFT", su defence-blog.com, 13 dicembre 2020, URL consultato il 14 dicembre 2020.
  14. ^ a b c "FIRST SAUDI F-15SR CONVERSION FLIES" Archiviato il 29 novembre 2020 in Internet Archive., su arabianaerospace.aero, 30 giugno 2020.
  15. ^ a b "Arabia Saudita. Consegnato l'ultimo F-15SA" - "Aeronautica & Difesa" N. 412 - 02/2021 pag. 64
  16. ^ a b "SAUDI F-15SA BASING AND UNIT PLANS REVEALED" Archiviato il 28 ottobre 2016 in Internet Archive., su janes.com, 8 agosto 2016, URL consultato il 28 ottobre 2016.
  17. ^ "CONSEGNATO NUOVO LOTTO DI F-15SA", su portaledifesa.it, 27 luglio 2018, URL consultato il 1 agosto 2018.
  18. ^ a b "L'ARABIA SAUDITA RICEVE I PRIMI F-15SA", su portaledifesa.it, 27 dicembre 2016, URL consultato il 27 dicembre 2016
  19. ^ a b "L'ARABIA SAUDITA AMMODERNA GLI F-15S/SA", su aresdifesa.it, 15 novembre 2020, URL consultato il 16 novembre 2020.
  20. ^ a b "I TORNADO SAUDITI IN SERVIZIO FINO AL 2025, GRAZIE ALLA RAF", su analisidifesa.it, 15 agosto 2016, URL consultato il 5 novembre 2016.
  21. ^ a b "SAUDI COMPLETES RADAR UPGRADE FOR AWACS FLEET" Archiviato il 31 maggio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 24 maggio 2017, URL consultato il 24 maggio 2017.
  22. ^ "Arabia Saudita. Aggiornata la flotta degli AWACS" - "Aeronautica & Difesa" N. 370 - 08/2017 pag. 68
  23. ^ a b c "Arabia Saudita. Un sostituito per i RE-3" - "Aeronautica & Difesa" N. 428 - 6/2022 pag. 66
  24. ^ a b c d "Boeing RC-135: un lupo sotto mentite spoglie" - "Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2019 pp. 54-64
  25. ^ a b c d e "SAUDI ARABIA REVEALS UPGRADED E-3A SIGINT AIRCRAFT", su israeldefense.co.il, 17 aprile 2018, URL consultato il 17 aprile 2018.
  26. ^ a b c d e "SAUDI REVEALS RC-135 RIVET JOINT MODIFIED FROM E-3A SIGINT AIRCRAFT" Archiviato il 19 giugno 2018 in Internet Archive., su aviationanalysis.net, 17 aprile 2018, URL consultato il 17 aprile 2018.
  27. ^ a b "ROYAL SAUDI AIR FORCE SAAB 2000 ERIEYES NOW IN SERVICE", su tangentlink.com, 18 gennaio 2015, URL consultato il 2 maggio 2020.
  28. ^ a b "RSAF KING AIR FERRIED BACK", su aresdifesa.it, 22 giugno 2021, URL consultato il 22 giugno 2021.
  29. ^ a b c d e (EN) Wingsalong (PDF), su eprints.Ise.ac.uk, p. 9. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  30. ^ a b "SAUDI ARABIA TAKES DELIVERY OF FINAL A330 MRTT", su miragec14.blogspot.it, 20 giugno 2015, URL consultato il 15 marzo 2017.
  31. ^ a b c d e "Arabia Saudita. Grande aggiornamento per gli Hercules" - "Aeronautica & Difesa" N. 428 - 6/2022 pag. 66
  32. ^ a b "AIRBUS DEFENCE AND SPACE: L'ARABIA SAUDITA ORDINA QUATTRO C295W"[collegamento interrotto], su il volo.it, 16 giugno 2015, URL consultato il 14 marzo 2017.
  33. ^ a b "SAUDI HAWK CRASHES, CREW KILLED", su alert5.com, 17 ottobre 2018, URL consultato il 17 ottobre 2018.
  34. ^ "Altri Hawk per l'Arabia Saudita" - "Aeronautica & Difesa" N. 354 - 04/2016 pag. 74
  35. ^ a b "SUIZA PROHÍBE A PILATUS APOYAR LAS FLOTAS SAUDÍ Y EMIRATÍ DE AVIONES PC-21" Archiviato il 29 giugno 2019 in Internet Archive., su infodefensa.com, 28 giugno 2019, URL consultato il 16 luglio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0608 1569