Apri il menu principale
Alacrán

L'Alacrán è un missile balistico a corto raggio, a propellente solido ed ha una singola testata sviluppato in Argentina con l'ausilio d'imprese europee a partire dal 1979.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Il missile è un derivato del progetto Condor 1, una piattaforma di ricerca utilizzata dall'Argentina per testare progetti missilistici.

L'Alacrán è lungo circa 6,2 m. e largo 0,56 m., con un peso al lancio di 1.620 kg. Ha un singolo stadio, motore a propellente solido, e quattro alette di controllo alla sua base. La precisione del sistema di guida inerziale non è nota.

Il missile è dotato di una singola testata che può essere caricata con esplosivi ad alto potenziale (HE), agenti chimici, o sub-munizioni. Il missile è in grado di portare un carico utile di 400 kg ad una distanza massima di 150 km (93 miglia). L'Alacrán ha la possibilità di essere dotato di due submunizioni alternative, sia 1020 CAM-1 che 176 MOR-1 anticarro.

AltroModifica

Fonti ufficiali argentine fanno notare che il missile Alacrán non ha mai raggiunto la fase di produzione. Tuttavia, un rapporto non confermato suggerisce che il missile potrebbe essere entrato in servizio nel 1990, ma questo non può essere dimostrato. È stato anche riferito che l'Iran possa aver acquistato le tecnologie del programma argentino. Si presume che i missili siano stati smantellati e distrutti in seguito all'accordo Argentina-Brasile per le misure di salvaguardia dell'AIEA, ma alcuni credono che i missili possano essere ancora in deposito.

Voci correlateModifica

FontiModifica

  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi