Alain Bernardin

imprenditore e collezionista d'arte francese

Alain Bernardin (Digione, 9 gennaio 1916Parigi, 15 settembre 1994) è stato un imprenditore e collezionista d'arte francese, noto principalmente per aver creato, nel 1951, il Crazy Horse, locale parigino che rimane nell'imaginario collettivo come uno dei simboli del nuovo erotismo della capitale francese, e per aver ideato l'Art du Nu.

BiografiaModifica

Sposato dal 1985 alla sua prima ballerina Lova Moor, che come molte contribuì a scoprire ed a lanciare nel mondo dello spettacolo, Bernardin è al centro di un tragico episodio di cronaca nera quando, all'età di 78 anni, decide di togliersi la vita suicidandosi con un colpo di pistola alla tempia.[1]

Alain Bernardin, nel 1977, ha inoltre prodotto, scritto e diretto il film Crazy Horse (Crazy Horse de Paris) dove compaiono alcune delle sue famose star tra cui Rosa Fumetto, Lova Moor, Lily Paramount, pellicola in cui interpreta se stesso.

Viene sepolto al cimetière des arches di Louveciennes ( yvelines 78 ).

NoteModifica

  1. ^ Parigi, suicida Bernardin. in lutto il Crazy Horse, in Corriere della Sera, Milano, RCS, 16 settembre 1994, p. 9. URL consultato il 20 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2016).

BibliografiaModifica

  • Crazy Horse Saloon, fotografie di Emil Perauer con la collaborazione di Alain Bernardin, Denoël-Gouraud, Paris, 1967
Controllo di autoritàVIAF (EN9961768 · ISNI (EN0000 0000 0019 0618 · BNF (FRcb12549779h (data) · WorldCat Identities (ENviaf-9961768