Apri il menu principale

Alan Tait

rugbista e allenatore di rugby britannico
Alan Tait
Dati biografici
Paese Regno Unito Regno Unito
Altezza 180 cm
Peso 95 kg
Carriera rugby a 13 Rugby union pictogram.svg
League Gran Bretagna Gran Bretagna
Scozia Scozia
Ruolo Tre quarti centro
Ritirato 2004
Attività di club
1988-1992 Widnes XIII ? (?)
1992-1997 Leeds XIII 126 (220)
Attività da giocatore internazionale
1989-1993
1995-1996
Gran Bretagna Gran Bretagna
Scozia Scozia
16 (32)
4 (20)
Carriera rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Scozia Scozia
Ruolo Tre quarti centro
Ritirato 2000
Attività di club¹
1983-1987 Kelso
1997-1998 Newcastle 19 (10)
1998-2000 Edimburgo ? (?)
Attività da giocatore internazionale
1987-1999
1997
Scozia Scozia
British Lions
27 (81)
2 (5)
Attività da allenatore
2000-2008 Scozia Scozia All. 2ª
2008-2012 Newcastle All. 2ª
1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club di rugby a 15 si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Statistiche aggiornate al 10 aprile 2014

Alan Victor Tait (Kelso, 2 luglio 1964) è un ex rugbista a 13 e a 15, internazionale per la Gran Bretagna e la Scozia nel XIII e per la Scozia e i British and Irish Lions nel XV, che con il ruolo di centro disputò due Coppe del Mondo, nel 1987 e nel 1999, e vinse un titolo di campione britannico nel XIII nonché uno di campione scozzese e uno di campione inglese nel XV. Dopo la fine della carriera agonistica è divenuto allenatore.

BiografiaModifica

Figlio di rugbista, Tait, originario degli Scottish Borders, crebbe nella contea inglese di Cumbria dove il padre giocava a rugby a 13[1]; a 13 anni la famiglia tornò nella nativa Kelso, in Scozia[2], affrontando numerose difficoltà e l'ostracismo riservato, all'epoca, a coloro che lasciavano il rugby a 15 per inseguire la carriera professionistica nel 13[2].

Gli esordi di Alan Tait furono nel XV, proprio nella squadra di rugby della sua cittadina, e nel 1987 fu selezionato per la Scozia alla prima Coppa del Mondo in Australia e Nuova Zelanda[2]; nel 1988 vinse il campionato scozzese con il Kelso[3], ma appena un anno più tardi fu in Inghilterra come professionista nel XIII a Widnes, con cui vinse due Premiership britanniche consecutive nel 1989 e nel 1990[2]. Passato al Leeds, con tale squadra giunse due volte alla finale di Challenge Cup nel 1994 e 1995[2], entrambe le volte persa contro la sua vecchia formazione del Widnes.

Nel suo periodo nel rugby a 13 rappresentò dapprima la Gran Bretagna e successivamente la Scozia; in particolare, con la rappresentativa britannica scese in campo 16 volte realizzando 8 mete, per un totale di 32 punti[3]; fu proprio con la maglia del suo Paese che disputò il suo ultimo incontro di rugby a 13 nel 1996, al Firhill di Glasgow contro l'Irlanda[3].

Tornato al rugby a 15, fu ingaggiato dagli inglesi del Newcastle Falcons, e fu richiamato in Nazionale scozzese per il Cinque Nazioni 1997; pochi mesi dopo prese parte alla spedizione dei British and Irish Lions in Sudafrica, dando un importante contributo alla vittoria della serie contro gli Springbok [4]; alla fine del campionato 1997-98 si laureò inoltre campione d'Inghilterra con Newcastle.

Passato nel 1998 alla squadra scozzese dell'Edimburgo, prese parte con la Nazionale alla Coppa del Mondo di rugby 1999, durante la quale si procurò un infortunio alla schiena[4] dal quale non si riprese, tanto che nel gennaio 2000, senza essere mai sceso in campo in stagione per il suo club, dovette annunciare il suo ritiro dall'attività agonistica a 35 anni[4]. La sua ultima vittoria sportiva di rilievo fu la conquista del Cinque Nazioni 1999 con la Scozia, al 2014 l'ultimo successo di tale Paese nel Torneo.

Divenuto allenatore, passò subito nei ranghi federali come tecnico in seconda della Nazionale scozzese, incarico tenuto fino al 2008, quando passò di nuovo in Inghilterra con lo stesso incarico presso il Newcastle[3]; fu in tale club fino al 2012, quando i cattivi risultati del club spinsero la dirigenza a esonerare lo staff tecnico; dopo l'uscita dal Newcastle Tait ha preso una pausa dal rugby per dedicarsi ad altre attività[5].

PalmarèsModifica

Rugby a 13Modifica

Rugby a 15Modifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Dave Hadfield, Tait sceptical as final spectacle crosses border, in The Independent, 27 aprile 2000. URL consultato il 10 aprile 2014.
  2. ^ a b c d e (EN) Alan Tait: Rugby star who is still a Cumbrian at heart, in News and Star, Carlisle, 28 settembre 2010. URL consultato il 10 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  3. ^ a b c d Duncan Smith, Final curtain: Alan Tait's last senior Rugby League match; Firhill, August 1996, in The Scotsman, 2 maggio 2009. URL consultato il 23 aprile 2010.
  4. ^ a b c (EN) Scottish hero Tait retires, in BBC, 14 gennaio 2000. URL consultato il 10 aprile 2014.
  5. ^ (EN) Former Newcastle Falcons head coach Alan Tait has no axe to grind with club, in The Journal, Newcastle upon Tyne, 3 dicembre 2012. URL consultato il 10 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2014).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49146315 · LCCN (ENnr99003261 · WorldCat Identities (ENnr99-003261