Apri il menu principale

BiografiaModifica

Dopo essersi diplomato alla Royal Academy of Dramatic Arts, ha esordito in teatro dove ha ottenuto molto successo, dimostrandosi degno sostituto di Laurence Olivier nei lavori shakespeariani. Sul grande schermo il primo film che lo ha portato alla ribalta internazionale è stato Tom Jones (1963), che il regista Tony Richardson trasse dal romanzo omonimo di Henry Fielding.

Tra le sue altre interpretazioni cinematografiche, da ricordare quelle in Due per la strada (1967), nel quale recita a fianco di Audrey Hepburn, Assassinio sull'Orient-Express (1974), dove interpreta Poirot in un cast internazionale di grandi attori, tra i quali Lauren Bacall, Sean Connery e Ingrid Bergman (per il film viene nominato al Premio Oscar al miglior attore), Il servo di scena (1983), diretto da Peter Yates, Sotto il vulcano (1984), diretto da John Huston, Un ostaggio di riguardo (1987), di Alan J. Pakula e I ricordi di Abbey (1994), di Mike Figgis, entrambi insieme al giovane Matthew Modine.

Tra i suoi lavori successivi sono da ricordare Erin Brockovich - Forte come la verità (2000), Big Fish - Le storie di una vita incredibile, (2003), diretto da Tim Burton, Un'ottima annata - A Good Year di Ridley Scott (2006) e Onora il padre e la madre di Sidney Lumet (2007). Per cinque volte è stato candidato al Premio Oscar, senza mai vincerlo.[2]

FilmografiaModifica

AttoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiatoreModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Albert Finney è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

RiconoscimentiModifica

Premio OscarModifica

  • 1964 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Tom Jones
  • 1975 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Assassinio sull'Orient Express
  • 1984 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Il servo di scena
  • 1985 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Sotto il vulcano
  • 2001 – Candidatura per il miglior attore non protagonista per Erin Brockovich - Forte come la verità

Golden GlobeModifica

British Academy Film AwardsModifica

  • 1961Migliore attore debuttante per Sabato sera, domenica mattina
  • 1961 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Sabato sera, domenica mattina
  • 1964 – Candidatura per il miglior attore britannico per Tom Jones
  • 1972 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Sequestro pericoloso
  • 1975 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Assassinio sull'Orient Express
  • 1983 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Spara alla luna
  • 1985 – Candidatura per il miglior attore protagonista per Il servo di scena
  • 2001Academy Fellowship
  • 2001 – Candidatura per il miglior attore non protagonista per Erin Brockovich - Forte come la verità
  • 2004 – Candidatura per il miglior attore non protagonista per Big Fish - Le storie di una vita incredibile

British Academy Television AwardModifica

Altri riconoscimentiModifica

  • London Critics Circle Film Awards
    1985 – Miglior attore dell'anno per Sotto il vulcano
    1999 – Premio Dilys Powell
    2001 – Miglior attore non protagonista britannico dell'anno per Erin Brockovich - Forte come la verità

NoteModifica

  1. ^ (EN) Andrew Pulver, Albert Finney, legendary star of Tom Jones and Miller's Crossing, dies aged 82, in The Guardian, 8 febbraio 2019. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  2. ^ È morto l'attore Albert Finney, su Il Post, 8 febbraio 2019. URL consultato il 14 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN74037468 · ISNI (EN0000 0001 0916 0906 · LCCN (ENn92004039 · GND (DE13775812X · BNF (FRcb13893934b (data) · NLA (EN36528357 · WorldCat Identities (ENn92-004039
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema