Apri il menu principale

Alberto Aquilani

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Alberto Aquilani
Sterling, Spearing, Eccleston, Aquilani, Enrique, Shelvey (cropped).jpg
Aquilani al Liverpool nel 2010
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 28 giugno 2019
Carriera
Giovanili
1999-2003 Roma
Squadre di club1
2002-2003 Roma1 (0)
2003-2004 Triestina41 (4)
2004-2009 Roma101 (9)
2009-2010 Liverpool18 (1)
2010-2011 Juventus33 (2)
2011-2012 Milan23 (1)
2012-2015 Fiorentina81 (13)
2015-2016 Sporting Lisbona19 (3)
2016-2017 Pescara9 (1)
2017 Sassuolo16 (0)
2017-2018 Las Palmas21 (0)
Nazionale
2000 Italia Italia U-158 (0)
2000-2001 Italia Italia U-1613 (0)
2001 Italia Italia U-172 (0)
2002 Italia Italia U-186 (0)
2001-2003 Italia Italia U-1914 (0)
2003 Italia Italia U-202 (1)
2004-2007 Italia Italia U-2119 (5)
2006-2014 Italia Italia38 (5)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Liechtenstein 2003
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 luglio 2018

Alberto Aquilani (Roma, 7 luglio 1984) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

BiografiaModifica

Il 4 luglio 2012 si è sposato con l'attrice Michela Quattrociocche,[1] dalla quale, il 18 aprile 2011, ha avuto una bambina, Aurora[2][3]. Il 3 novembre 2014 nasce la sua seconda figlia, Diamante. È cugino della cantante Alexia.

Durante la sua militanza nella Roma è stato soprannominato Il Principino, in virtù della somiglianza con Giuseppe Giannini, detto, appunto, Il Principe.[4]

Caratteristiche tecnicheModifica

Può ricoprire più ruoli del centrocampo: interno (ruolo prediletto),[5] centrale in una mediana a 4 o trequartista;[6] è anche stato schierato da mezz'ala,[7] oppure da regista davanti alla difesa.[8] Dotato di buone qualità tecniche, visione di gioco, estro e fantasia,[9][10] è capace di dettare i tempi,[11] grazie alla precisione nei passaggi,[12] e di effettuare buoni inserimenti offensivi,[9][13] pur difettando in velocità;[14] possiede inoltre un ottimo tiro da fuori area con entrambi i piedi.[9][13]

CarrieraModifica

ClubModifica

Esordi: Roma e TriestinaModifica

Cresciuto nelle giovanili della Roma, viene convocato in prima squadra nella stagione 2001-2002 ed esordisce in Serie A nella stagione successiva, a 18 anni, il 10 maggio 2003 in Roma-Torino (3-1).[15][16]

Nella stagione 2003-2004 viene ceduto in prestito alla Triestina in Serie B, dove colleziona 41 presenze mettendo a segno 4 reti e contribuendo in maniera decisiva al nono posto raggiunto.

L'affermazione con la RomaModifica

 
Aquilani (terzo da sinistra) festeggia la vittoria della Coppa Italia con la Roma nel 2008

Tornato alla Roma, trova spazio sia nell'anno funesto dei quattro allenatori (Cesare Prandelli, Rudi Völler, Luigi Delneri, Bruno Conti) sia nella stagione successiva.

Inizia ottimamente la stagione 2006-2007, mettendo a segno una doppietta nella finale di Supercoppa Italiana persa contro l'Inter (4-3 dts). È nuovamente determinante nella vittoria della Roma a San Siro contro il Milan: il suo assist di rabona per il brasiliano naturalizzato italiano Mancini varrà il gol del 2-1 ad opera di Francesco Totti.

Il 25 novembre successivo, nel momento migliore della sua stagione, dopo un contrasto in allenamento con il compagno Rodrigo Taddei, subisce una lesione collaterale mediale al ginocchio destro che lo tiene lontano dai campi di gioco per un periodo molto più lungo del previsto: rientrerà solo sei mesi dopo.[17] Vince la Coppa Italia.

Il 19 agosto 2007 con la vittoria della Supercoppa italiana ai danni dell'Inter, ottiene il suo secondo trofeo. Nella stagione 2007-2008 segna due gol nelle prime due giornate di campionato, contro Palermo e Siena, entrambi con tiri potenti da fuori area. Il 2 ottobre patisce l'ennesimo infortunio: durante la partita Manchester United-Roma di UEFA Champions League Aquilani si procura una lesione muscolare, che lo tiene fuori dai campi da gioco per oltre tre mesi. Dopo una faticosa e problematica riabilitazione torna a giocare a gennaio 2008. Vince nuovamente la Coppa Italia il 24 maggio 2008, ancora una volta contro l'Inter nella finale unica allo Stadio Olimpico.

Nella prima giornata del campionato 2008-2009 segna il primo gol della Roma nella nuova stagione, contro il Napoli. Nel corso del campionato una serie di problemi fisici lo tengono spesso lontano dal terreno di gioco: il 22 ottobre si infortuna nella partita di UEFA Champions League contro il Chelsea e torna in campo, come nella stagione precedente, a gennaio. A marzo scende in campo contro l'Arsenal nei minuti finali, ma non gioca più per il resto della stagione. Alla fine di maggio 2009 firma un rinnovo triennale del contratto con la Roma.

Con la maglia giallorossa colleziona 102 presenze e 9 gol in campionato, 20 presenze e 5 gol nelle coppe italiane (Coppa Italia e Supercoppa italiana) e 27 presenze e un gol nelle coppe europee (Champions League e Coppa UEFA) per un totale di 149 presenze e 15 gol.

LiverpoolModifica

 
Aquilani nel 2010 in allenamento coi Reds

L'8 agosto 2009, a 25 anni, si trasferisce in Inghilterra al Liverpool, con cui firma un contratto quadriennale[18] per 20 milioni di euro più bonus legati ai risultati.[19] Dopo aver recuperato da un infortunio alla caviglia, il 28 ottobre esordisce con il Liverpool giocando in Coppa di Lega contro l'Arsenal all'Emirates Stadium. Il 9 novembre esordisce anche in Premier League subentrando nella gara contro il Birmingham City. Nella sua prima partita da titolare, giocata in casa il 26 dicembre 2009 contro il Wolverhampton, quando viene sostituito il pubblico gli regala una standing ovation.[20] Infine il 15 marzo 2010 realizza la sua prima rete con i Reds, nell'incontro di Premier League Liverpool-Portsmouth 4-1. Il 29 aprile segna anche il suo primo gol in Europa League, nella partita di ritorno della semifinale contro l'Atlético Madrid, vinta 2-1 ai supplementari, che, però non permette al Liverpool di qualificarsi alla finale. In una stagione non brillante per il Liverpool, che si classifica settimo in campionato, Aquilani ottiene 26 presenze totali in tutte le competizioni.

Prestito alla JuventusModifica

Il 25 agosto 2010 viene ufficializzato da parte della Juventus il suo acquisto a titolo temporaneo gratuito con diritto di riscatto esercitabile alla fine della stagione fissato a 16 milioni pagabili in tre rate;[21] il giocatore torna così dopo un anno a giocare nel campionato italiano decidendo di indossare la maglia numero 14.[22] Avendo disputato le due partite del terzo turno preliminare di Europa League con i Reds, non può essere utilizzato dalla Juventus in quella competizione.

Fa il suo esordio con la Juventus e in campionato il 12 settembre nella partita pareggiata 3-3 contro la Sampdoria in casa.[23] Segna la sua prima rete stagionale in campionato e con la maglia bianconera, il 17 ottobre, in casa contro il Lecce (4-0) su assist di Claudio Marchisio.[24] Si ripete il 16 gennaio 2011 nella gara casalinga contro il Bari segnando il gol decisivo del 2-1 finale.[25] Il 25 febbraio si procura in allenamento una elongazione a livello del muscolo sartorio della coscia destra dovendo stare fuori per circa 10 giorni. Rientra poi dal lieve infortunio, il 12 marzo, nella gara esterna contro il Cesena pareggiata per 2-2. Finisce la stagione con 33 presenze e 2 gol in campionato e una presenza in Coppa Italia per un totale di 34 presenze e 2 gol.

La Juventus, nonostante le buone prestazioni, non esercita il diritto di riscatto (complice l'acquisto di Andrea Pirlo e il poco spazio che avrebbe trovato in squadra), così Aquilani torna al Liverpool.[26]

Prestito al MilanModifica

Il 25 agosto 2011 il Liverpool comunica di aver trovato l'accordo con il Milan per cedere Aquilani alla squadra milanese in prestito con diritto/obbligo[27] di riscatto.[28][29] Il giorno seguente Aquilani firma un contratto triennale fino al 30 giugno 2014 con la società rossonera.[30]

Esordisce in maglia rossonera il 9 settembre 2011 partendo come titolare nella partita di campionato Milan-Lazio (2-2); nel corso della gara avvia l'azione del primo gol e realizza da calcio d'angolo l'assist per il gol del pareggio realizzato da Cassano.[31] Nella successiva partita di campionato, il 18 settembre 2011 allo Stadio San Paolo contro il Napoli (3-1 per i padroni di casa), segna il primo gol con la maglia del Milan realizzando di testa la prima rete della gara.[32]

A fine stagione il Milan non esercita il diritto di riscatto per il cartellino del giocatore, che così torna al Liverpool.[33]

Gli anni alla FiorentinaModifica

 
Aquilani alla Fiorentina nel 2012

Il 3 agosto 2012 viene ufficializzato il suo trasferimento alla Fiorentina,[34] a titolo gratuito.[35] Esordisce in campionato con la maglia gigliata il 25 agosto seguente, subentrando nel corso della ripresa a Rômulo nella partita vinta dai viola per 2-1 contro l'Udinese e firmando l'assist per il gol decisivo di Jovetic.[36] Dopo 2 mesi di infortunio, torna a giocare il 28 ottobre nella partita in casa contro la Lazio firmando l'assist per il gol del 2-0 di Luca Toni. L'11 novembre segna il suo primo gol con la maglia gigliata nella partita vinta dai viola per 3-1 contro il Milan a San Siro.[37]. Il 18 novembre firma la sua prima doppietta con la maglia viola (ed anche la sua prima in Serie A) segnando due gol contro l'Atalanta e trascinando la squadra alla vittoria (partita terminata col risultato di 4-1 per i gigliati). Con 7 reti in campionato, Aquilani batte il proprio record di gol messi a segno in una stagione.

Il 5 gennaio 2014 raggiunge quota 200 presenze in Serie A nel derby vinto 1-0 contro il Livorno. Il 26 gennaio sigla la sua prima tripletta il serie A nella partita Fiorentina-Genoa, conclusa con un pareggio per 3-3.

Il 16 aprile 2015 tocca quota 100 presenze complessive con la maglia viola in occasione dell'1-1 dei quarti di Europa League contro la Dinamo Kiev. In tutto con la maglia viola in 3 anni ha disputato 105 partite e segnato 15 gol.

Sporting Lisbona, le ultime esperienze ed il ritiroModifica

Il 6 agosto 2015 passa allo Sporting Lisbona a parametro zero.[38] Il 31 agosto successivo, realizza la sua prima rete in campionato su calcio di rigore per il 3-1 finale contro l'Academica. Mette insieme 32 presenze e 5 gol tra campionato, coppe portoghesi, preliminari di Champions ed Europa League.

Il 31 agosto 2016 viene ufficializzato il suo trasferimento al Pescara, squadra neopromossa in Serie A, dove colleziona 9 presenze ed 1 gol. Il 3 gennaio 2017 si trasferisce in prestito secco al Sassuolo per sei mesi[39] giocando 16 partite. Terminato il prestito, a luglio rescinde consensualmente il contratto con gli abruzzesi.[40]

Il 25 agosto il Las Palmas annuncia di aver ingaggiato il giocatore con un biennale.[41] Con il club spagnolo mette insieme 21 presenze in campionato, conclusosi con la retrocessione, e il 24 luglio 2018 rescinde il contratto.[42]

Sempre svincolato, in inverno rileva la Spes Montesacro, scuola calcio di Roma Nord che lo accolse bambino.[43]

Il 28 giugno 2019 annuncia ufficialmente il ritiro dal calcio giocato.[44][45]

NazionaleModifica

Ha vestito la maglia azzurra in tutte le nazionali giovanili, dall'Under-15 all'Under-21. Nel 2003 si aggiudica il titolo europeo con l'Under-19, nel 2004 è uno dei giocatori di riserva della nazionale Under-21 vincitrice dell'Europeo Under-21 2004. Deve saltare per un infortunio muscolare l'Europeo Under-21 del 2006.

Esordisce in nazionale maggiore il 15 novembre 2006, a 22 anni, entrando nel secondo tempo di Italia-Turchia (1-1), partita amichevole giocata a Bergamo. Dopo aver recuperato da un lungo infortunio, nel 2007 prende parte da protagonista all'Europeo Under-21. Nei Paesi Bassi mette a segno 2 reti e viene inserito dalla UEFA nel Dream Team del torneo,[46] ma gli Azzurrini vengono eliminati al primo turno.

Il CT Roberto Donadoni, che lo aveva fatto esordire, lo inserisce nella lista dei 23 convocati per l'Europeo 2008, dove viene impiegato nell'ultimo match della fase a gironi contro la Francia e nei quarti di finale, da titolare, contro la Spagna, che elimina l'Italia ai calci di rigore.

Il CT Marcello Lippi, tornato a guidare la nazionale, lo conferma nel gruppo degli Azzurri. Il 15 ottobre 2008 allo Stadio Via del Mare di Lecce segna le sue prime reti in nazionale, realizzando una doppietta decisiva in Italia-Montenegro (2-1), partita valida per le qualificazioni al Mondiale 2010.

Dopo quasi due anni di assenza, ritorna in nazionale con il CT Cesare Prandelli, che il 17 novembre 2010 lo impiega da titolare nella partita amichevole contro la Romania (1-1) disputata a Klagenfurt.[47]

Il 10 agosto 2011 allo stadio Stadio San Nicola di Bari l'ex Roma realizza il gol del definitivo 2-1 in favore degli azzurri, nella partita amichevole contro i campioni del mondo in carica della Spagna.

Dopo quasi due anni di digiuno ritorna al gol in nazionale il 31 maggio 2013, nell'amichevole contro San Marino disputata a Bologna e vinta dall'Italia per 4-0. Il 3 giugno 2013 viene inserito dal CT Prandelli nella lista dei 23 calciatori convocati per la Confederations Cup 2013.[48] Gioca tutte e 5 le gare degli Azzurri, compresa la finale per il terzo posto vinta ai rigori contro l'Uruguay.[49]

L'11 ottobre 2013 segna il suo quinto gol in nazionale regalando agli azzurri il pareggio all'ultimo minuto della partita contro la Danimarca valida per le qualificazioni al Mondiale 2014.[50]

Viene inserito nella lista dei 23 convocati per il Mondiale 2014, non venendo tuttavia mai impiegato nelle 3 partite disputate dall'Italia.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 24 luglio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003   Roma A 1 0 CI 1 0 UCL 0 0 - - - 2 0
2003-2004   Triestina B 41 4 CI 0 0 - - - - - - 41 4
2004-2005   Roma A 29 0 CI 4 0 UCL 5 0 - - - 38 0
2005-2006 A 24 3 CI 4 2 CU 8 1 - - - 36 6
2006-2007 A 13 1 CI 3 0 UCL 5 0 SI 1 2 22 3
2007-2008 A 21 3 CI 4 1 UCL 5 0 SI 1 0 31 4
2008-2009 A 14 2 CI 1 0 UCL 4 0 SI 1 0 20 2
Totale Roma 102 9 17 3 27 1 3 2 149 15
2009-2010   Liverpool PL 18 1 FACup+CdL 2+1 0 UCL+UEL 2+3 0+1 - - - 26 2
ago. 2010 PL 0 0 FACup+CdL 0 0 UEL 2[51] 0 - - - 2 0
Totale Liverpool 18 1 3 0 7 1 - - 28 2
2010-2011   Juventus A 33 2 CI 1 0 UEL - - - - - 34 2
2011-2012   Milan A 23 1 CI 1 0 UCL 7 0 - - - 31 1
2012-2013   Fiorentina A 25 7 CI 2 0 - - - - - - 27 7
2013-2014 A 31 6 CI 3 0 UEL 10[52] 1 - - - 44 7
2014-2015 A 25 0 CI 2 0 UEL 7 1 - - - 34 1
Totale Fiorentina 81 13 7 0 17 2 - - 105 15
2015-2016   Sporting Lisbona PL 19 3 CP+CdL 2+3 0+1 UCL+UEL 2[53]+6 0+1 SP - - 32 5
2016-gen. 2017   Pescara A 9 1 CI 0 0 - - - - - - 9 1
gen.-giu. 2017   Sassuolo A 16 0 CI 0 0 UEL - - - - - 16 0
2017-2018   Las Palmas PD 21 0 CR 2 0 - - - - - - 23 0
Totale carriera 363 34 36 4 66 5 3 2 468 45

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-11-2006 Bergamo Italia   1 – 1   Turchia Amichevole -   46’
22-8-2007 Budapest Ungheria   3 – 1   Italia Amichevole -   66’
12-9-2007 Kiev Ucraina   1 – 2   Italia Qual. Euro 2008 -   68’
26-3-2008 Elche Spagna   1 – 0   Italia Amichevole -   61’
30-5-2008 Firenze Italia   3 – 1   Belgio Amichevole -   75’
17-6-2008 Zurigo Francia   0 – 2   Italia Euro 2008 - 1º turno -   81’
22-6-2008 Vienna Spagna   0 – 0 dts
(4 - 2 dcr)
  Italia Euro 2008 - Quarti di finale -   108’
20-8-2008 Nizza Italia   2 – 2   Austria Amichevole -   47’
10-9-2008 Udine Italia   2 – 0   Georgia Qual. Mondiali 2010 -   54’
15-10-2008 Lecce Italia   2 – 1   Montenegro Qual. Mondiali 2010 2   65’
10-2-2009 Londra Brasile   2 – 0   Italia Amichevole -   58’
17-11-2010 Klagenfurt am Wörthersee Romania   1 – 1   Italia Amichevole -   87’
9-2-2011 Dortmund Germania   1 – 1   Italia Amichevole -   63’
25-3-2011 Lubiana Slovenia   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Kiev Ucraina   0 – 2   Italia Amichevole -   46’
3-6-2011 Modena Italia   3 – 0   Estonia Qual. Euro 2012 -   8’   24’
10-8-2011 Bari Italia   2 – 1   Spagna Amichevole 1   65’
2-9-2011 Tórshavn Fær Øer   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -   73’
7-10-2011 Belgrado Serbia   1 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -   82’
11-10-2011 Pescara Italia   3 – 0   Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -   68’
11-11-2011 Breslavia Polonia   0 – 2   Italia Amichevole -   62’
15-8-2012 Berna Italia   1 – 2   Inghilterra Amichevole -   68’
31-5-2013 Bologna Italia   4 – 0   San Marino Amichevole 1
7-6-2013 Praga Rep. Ceca   0 – 0   Italia Qual. Mondiali 2014 -   77’
11-6-2013 Rio de Janeiro Italia   2 – 2   Haiti Amichevole -   72’
16-6-2013 Rio de Janeiro Messico   1 – 2   Italia Conf. Cup 2013 - 1º turno -   88’
19-6-2013 Recife Italia   4 – 3   Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno -   30’
22-6-2013 Salvador de Bahia Italia   2 – 4   Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno -
27-6-2013 Fortaleza Spagna   0 – 0 dts
(7 - 6 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -   80’
30-6-2013 Salvador Uruguay   2 – 2 dts
(2 - 3 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto -   70’
14-8-2013 Roma Italia   1 – 2   Argentina Amichevole -   46’
11-10-2013 Copenaghen Danimarca   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 1   68’
15-10-2013 Napoli Italia   2 – 2   Armenia Qual. Mondiali 2014 -   73’
31-5-2014 Londra Italia   0 – 0   Irlanda Amichevole -   15’  37’
4-6-2014 Perugia Italia   1 – 1   Lussemburgo Amichevole -   72’
10-10-2014 Palermo Italia   2 – 1   Azerbaigian Qual. Euro 2016 -   73’
13-10-2014 Ta' Qali Malta   0 – 1   Italia Qual. Euro 2016 -   59’
18-11-2014 Genova Italia   1 – 0   Albania Amichevole -
Totale Presenze (74º posto) 38 Reti 5

PalmarèsModifica

IndividualeModifica

2003[54]
2007[46]

NoteModifica

  1. ^ Michela Quattrociocche e Alberto Aquilani, nozze da favola, Oggi, 5 luglio 2012. URL consultato il 5 luglio 2012.
  2. ^ Gabriele Parpiglia, È nata Aurora, la figlia di Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche, TV Sorrisi e Canzoni, 18 aprile 2011. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2011).
  3. ^ Aquilani diventa papà La Quattrociocche dà alla luce Aurora, Quotidiano Nazionale, 18 aprile 2011. URL consultato il 16 settembre 2011.
  4. ^ Tommaso Bagnai, Aquilani, un ‘principino’ agli ordini di Montella (VIDEOs), violanews.com, 3 agosto 2012. URL consultato il 7 agosto 2012.
  5. ^ Milan, torna l'idea Aquilani per il ruolo di mezz'ala, Corriere dello Sport, 7 giugno 2011. URL consultato il 3 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2014).
  6. ^ Marco Avena, Da Aquilani a Pepe: mezza Juventus gioca fuori ruolo, cronacaqui.it, 30 marzo 2011. URL consultato il 3 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2014).
  7. ^ E se la mezz'ala fosse Aquilani?, su LaStampa.it, 28 maggio 2011. URL consultato il 23 agosto 2017.
  8. ^ Giuseppe Calabrese, Aquilani regista Ilicic esterno destro il futuro è anche qui, in la Repubblica.it, 22 febbraio 2014. URL consultato il 23 agosto 2017.
  9. ^ a b c Irene Delfino, Sorpresa viola, torna Toni Ecco la Fiorentina che verrà, in Corriere Fiorentino, 31 agosto 2012. URL consultato il 23 agosto 2017.
  10. ^ CALCIO, TOTTI: AQUILANI E' UN POTENZIALE FUORICLASSE, su www.repubblica.it, 17 novembre 2009. URL consultato il 23 agosto 2017.
  11. ^ Luca Taidelli, Due gioielli valgono l'Europa, su www.gazzetta.it, 10 ottobre 2006. URL consultato il 23 agosto 2017.
  12. ^ Sky.it Sport, Passaggio di Aquilani? Al 50% è gol. I consigli per il Fanta, in Sky.it, 15 marzo 2013. URL consultato il 23 agosto 2017.
  13. ^ a b Vito Graffeo, Ufficiale, Aquilani è un giocatore del Milan. Contratto e scheda tecnica, sportlive.it, 26 agosto 2011. URL consultato il 3 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2014).
  14. ^ Marco Gentile, FantaCM: i consigli per la 25ª giornata, in Calciomercato.com, 28 febbraio 2015. URL consultato il 23 agosto 2017.
  15. ^ Alessio De Paolis, "Non fischio finché non tocchi il pallone". L'esordio di Aquilani raccontato da Pieri, su radioradio.it, 21 marzo 2019.
  16. ^ Massimo Cecchini, Roma: ecco i gol del futuro, in La Gazzetta dello Sport, 11 maggio 2003.
  17. ^ Ernesto Menicucci, Il ritorno di Aquilani dopo 4 mesi di assenza, Corriere della Sera, 26 marzo 2007. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  18. ^ (EN) Aquilani agrees contract, liverpoolfc.tv, 7 agosto 2009. URL consultato il 26 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2010).
  19. ^ Daniele Mari, Roma: Aquilani al Liverpool per 20 milioni più 3,5 di bonus, 24oredisport.com, 8 agosto 2009. URL consultato il 16 settembre 2001.
  20. ^ (EN) Joe Bernstein, Liverpool 2 Wolverhampton 0: Steven Gerrard and Yossi Benayoun fire Reds to win against 10-man Wolves, The Daily Mail, 26 dicembre 2009. URL consultato il 16 settembre 2011.
  21. ^ Accordo con il Liverpool F.C. per l’acquisto a titolo temporaneo del calciatore Alberto Aquilani (PDF), juventus.com. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  22. ^ Alberto Mauro, Quagliarella è della Juve. Amauri fuori un mese, La Gazzetta dello Sport, 27 agosto 2010. URL consultato il 16 settembre 2011.
  23. ^ Riccardo Pratesi, Juve-Samp pirotecnica: 3-3. Bianconeri ancora in rodaggio, su La Gazzetta dello Sport, 12 settembre 2010. URL consultato il 1º marzo 2017.
  24. ^ Riccardo Pratesi, Juve, poker servito al Lecce: Aquilani super, Del Piero storico, su La Gazzetta dello Sport, 17 ottobre 2010. URL consultato il 1º marzo 2017.
  25. ^ Il goal di Aquilani regala i tre punti alla Juventus contro il Bari, su GoalScout.com, 16 gennaio 2011. URL consultato il 1º marzo 2017.
  26. ^ Paolo Mulas, Il Milan non imita la Juve, pronto il riscatto per Aquilani, su TuttoJuve, 17 novembre 2011. URL consultato il 1º marzo 2017.
  27. ^ Il riscatto diventa obbligatorio nel caso in cui Aquilani disputi almeno 25 partite nella stagione 2011-2012 tra campionato e Champions League (ogni gara disputata da subentrante viene conteggiata la metà):
  28. ^ (EN) Reds agree Aquilani deal, liverpoolfc.tv, 25 agosto 2011. URL consultato il 26 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).
  29. ^ Il Milan si rafforza con Aquilani, uefa.com, 25 agosto 2011. URL consultato il 26 agosto 2011.
  30. ^ Benvenuto Alberto!, acmilan.com, 26 agosto 2011. URL consultato il 26 agosto 2011.
  31. ^ Ibra e Cassano, grande risposta, acmilan.com, 9 settembre 2011. URL consultato il 10 settembre 2011.
  32. ^ Napoli amara, acmilan.com, 18 settembre 2011. URL consultato il 19 settembre 2011.
  33. ^ (EN) Rodgers to meet with duo, liverpoolfc.com, 2 giugno 2012. URL consultato il 25 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2014).
  34. ^ Borja Valero, Gonzalo Rodriguez e Aquilani alla Fiorentina, violachannel.tv, 3 agosto 2012. URL consultato il 3 agosto 2012.
  35. ^ Aquilani ed un affare low cost: i dettagli del contratto[collegamento interrotto], fiorentinanews.com, 3 agosto 2012. URL consultato il 3 agosto 2012.
  36. ^ Doppio Jovetic e la festa è viola. Fiorentina-Udinese: 2-1 -Foto/Video, Leggo, 25 agosto 2012. URL consultato il 28 agosto 2012.
  37. ^ Stagione 2012-13 - 12ª Giornata Archiviato il 17 gennaio 2013 in Internet Archive. legaseriea.it
  38. ^ Ufficiale: Sporting Lisbona, preso Aquilani a parametro zero, http://www.livecalciomercato.com/. URL consultato il 7 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2015).
  39. ^ Ufficiale: Sassuolo, preso Aquilani in prestito dal Pescara, tuttomercatoweb.com, 3 gennaio 2017.
  40. ^ Ufficiale: Pescara, rescissione consensuale con Alberto Aquilani, tuttomercatoweb.com, 18 luglio 2017.
  41. ^ (ES) El centrocampista italiano Alberto Aquilani, refuerzo de lujo para la UD, su U.D. Las Palmas, 25 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  42. ^ (ES) Aquilani rescinde su contrato con la UD Las Palmas, su U.D. Las Palmas, 24 luglio 2018. URL consultato il 24 luglio 2018.
  43. ^ Aquilani, dal campo alla scrivania: acquista la Spes Montesacro
  44. ^ Aquilani smette di giocare: "Decisione sofferta". Totti: "Un grande giocatore", su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 28 giugno 2019.
  45. ^ Chiusa l'avventura con il calcio giocato: Aquilani annuncia il ritiro | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 28 giugno 2019.
  46. ^ a b Andrew Haslam, Il dream team Under 21, UEFA.com, 29 giugno 2007. URL consultato il 13 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2016).
  47. ^ Balzaretti, Diamanti, Ledesma e Ranocchia le novità tra i 23 azzurri, FIGC.it, 14 novembre 2010. URL consultato il 16 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2012).
  48. ^ Inviata alla FIFA la lista per la Confederations Cup: c'è anche Barzagli Figc.it
  49. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Uruguay 5-4 dopo i rigori, Buffon ne para tre, azzurri terzi, in gazzetta.it, 1º luglio 2013.
  50. ^ Italia, pari in Danimarca. Segna anche Osvaldo, corrieredellosport.it, 11 ottobre 2013. URL consultato l'11 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  51. ^ Terzo turno preliminare.
  52. ^ 2 presenze nei play-off.
  53. ^ Nei play-off.
  54. ^ 2003: Alberto Aquilani, UEFA.com, 1º aprile 2008. URL consultato il 18 settembre 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica