Alberto Brizzi

tennista italiano
Alberto Brizzi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 1,80 cm
Peso 80 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0-1
Titoli vinti 0
Miglior ranking 230º (8 febbraio 2010)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q2 (2011)
Francia Roland Garros Q2 (2008)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open Q1 (2008)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 1-1
Titoli vinti 0
Miglior ranking 253º (15 agosto 2011)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 agosto 2014

Alberto Brizzi (Breno, 26 marzo 1984) è un tennista italiano. Professionista dal 2002, ha vinto 10 titoli Futures in singolare e 13 in doppio; ha come miglior ranking ATP in singolare la 230ª posizione raggiunta l'8 febbraio 2010. Ha disputato il suo ultimo incontro nei circuiti internazionali nell'ottobre 2016.[1]

CarrieraModifica

Nel 2003 raggiunge la sua prima semifinale futures al Morocco F1 di Rabat si ripete poi al Romania F6 di Bucarest.

Nel 2004 raggiunge la semifinale al Italy F9 di Teramo e al F15 di Bologna. Raggiunge inoltre la sua prima semifinale Challenger a Timișoara.

Nel 2005 vinci i suoi primi futures all'Italy F23 di Foligno sconfiggendo in finale lo svizzero Frederic Nussbaum e l'F26 di Bolzano sconfiggendo in finale l'argentino Guillermo Carry, raggiunge anche la finale all'Italy F11 di Valdengo e al F24 di L'Aquila, inoltre raggiunge la semifinale all'Italy F10 di Padova, F22 di Palazzolo, F25 di Avezzano, F32 di Olbia e F35 di Lecce.

Nel 2006 raggiunge le semifinali al F12 di Piacenza.

Nel 2007 vince l'Italy F13 Città di Vicenza sconfiggendo in finale Melvyn Op der Heijde, raggiunge la finale agli Italy F11 e F12 e le semifinali allo Spain F39. Torna inoltre in una semifinale Challenger a Čerkasy e a Napoli.

Nel 2008 raggiunge le semifinali all'Italy F9. Raggiunge inoltre un'altra semifinale Challenger a Genova. Fa il suo esordio in un tabellone principale al Dutch Open dopo aver superato Thomas Schoorel nelle qualificazioni ma perde al primo turno dal numero 92 del mondo e testa di serie numero 7 del torneo Martín Vassallo Argüello per 4-6, 3-6. Viene inoltre eliminato nelle qualificazioni a tre prove dello Slam, all'Australian Open perde al primo turno da Greg Jones per 4-6, 610-7, al Roland Garros supera al primo turno Andrej Golubev e perde al secondo da Iván Miranda per 65-7, 3-6 e allo US Open perde da Rik De Voest al primo turno per 3-6, 3-6. Fallisce al terzo turno di qualificazione dell'Heineken Open.

Nel 2009 raggiunge le semifinali all'Italy F18 e ai Challenger di Tanger e Tampere.

Nel 2010 giunge alla finale al Morocco F1 e alle semifinali agli Italy F9 e F21. Raggiunge la semifinale Challenger a Manerbio.

Nel 2011 le semifinali al Italy F5, F13 e F19. Prova inoltre le qualificazioni per gli Australian Open superando il primo turno contro Alexander Lobkov per 7-67, 6-1 ma perdendo poi al turno successivo da Donald Young per 3-6, 1-6. Prova inoltre le qualificazioni per l'Heineken Open di Auckland perdendo da Roberto Bautista Agut per 5-7, 5-7 e del Serbia Open di Belgrado ma perde da Alexander Peya per 2-6, 2-6.

Nel 2012 torna alla vittoria al Turkey F31 e F32 inoltre la raggiunge le finali del Italy F7 e Morocco F9, e le semifinali al Israel F3, Spain F1. Raggiunge anche la semifinale Challenger a Blumenau.

Nel 2013 vince l'Italy F3 in finale contro Moritz Baumann, l'Egypt F19 contro Alessandro Petrone, F20 contro Cristobal Saavedra-Corvalan e allo Switzerland F6 contro Yann Marti, raggiunge le semifinali al U.S.A. F2 in Florida e agli Italy F5, F13, F19 e F29. Tenta inoltre le qualificazioni allo Swedish Open di Båstad perdendo da James McGee 5-7, 4-6.

Nel 2014 vince contro Gianluca Naso l'Egypt F2, raggiunge inoltre le finali al Italy F8 e F22 e le semifinali al Egypt F5, Italy F7 e F17. Dopo la finale di luglio all'Italy F22, un serio infortunio al ginocchio lo costringe a operarsi, a una lunga convalescenza e a rimanere fuori dai tornei internazionali per 19 mesi.[1][2]

Rientra nel circuito dei Futures nel marzo 2016 e nei primi tornei a cui partecipa non supera mai il secondo turno. In estate perde le finali nell'Estonia F1 e negli Spain F26 e F27. In settembre disputa i suoi ultimi incontri in un torneo Challenger perdendo al secondo turno del Morocco Tennis Tour - Meknes. Il mese dopo gioca l'ultima partita nei Futures all'Italy F35 di Santa Margherita di Pula, perdendo al primo turno contro Stefano Travaglia con il punteggio di 6-7, 6-1, 4-6.[1]

Nel periodo successivo tornano spesso i dolori al ginocchio, Brizzi è quindi costretto a diradare gli allenamenti e si dedica prevalentemente a tornei su scala nazionale, uscendo così dalle classifiche ATP.[3][4]

In doppio ha conquistato tredici Futures, arrivando in finale altre 6 volte. Ha raggiunto la finale anche in tre tornei Challenger.

StatisticheModifica

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (10)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (10)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 31 luglio 2005   Italy F23, Foligno Terra battuta   Frederic Nussbaum 6-1, 6-2
2. 21 agosto 2005   Italy F26, Bolzano Terra battuta   Guillermo Carry 6-4, 6-3
3. 14 maggio 2007   Italy F13 Città di Vicenza Terra battuta   Melvyn Op der Heijde 6-2, 6-4
4. 12 agosto 2012   Turkey F31 Terra battuta   Claudio Fortuna 6-2, 6-1
5. 19 agosto 2012   Turkey F32 Terra battuta   Dimitar Kuzmanov 7-63, 6-1
6. 15 aprile 2013   Italy F3 Terra battuta   Moritz Baumann 6-3, 7-5
7. 12 agosto 2013   Egypt F19 Terra battuta   Alessandro Petrone 6-0, 6-2
8. 19 agosto 2013   Egypt F20 Terra battuta   Cristobal Saavedra-Corvalan 7-5, 6-2
9. 1º settembre 2013   Switzerland F6 Terra battuta   Yann Marti 6-3, 6-2
10. 27 gennaio 2014   Egypt F2 Terra battuta   Gianluca Naso 65-7, 6-3, 7-5
Finali perse (12)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (12)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 8 maggio 2005   Italy F11, Valdengo Terra battuta   Michael Lammer 3-6, 1-6
2. 7 agosto 2005   Italy F24, L'Aquila Terra battuta   Benjamin Rufer 5-7, 3-6
3. 12 marzo 2007   Italy F4 Terra battuta   Francesco Aldi 1-4, 5-44, 1-4
4. 29 aprile 2007   Italy F11, Padova Terra battuta   Sebastian Decoud 4-6, 7-63, 5-7
5. 31 gennaio 2010   Morocco F1 Terra battuta   Martin Kližan 7-61, 2-6, 0-6
6. 6 maggio 2012   Italy F7 Terra battuta   Andis Juška 4-6, 3-6
7. 26 novembre 2012   Morocco F9 Terra battuta   Dominic Thiem 3-6, 1-6
8. 7 aprile 2014   Italy F8 Terra battuta   Viktor Galović 65-7, 6-4, 3-6
9. 14 luglio 2014   Italy F22 Terra battuta   Bjorn Fratangelo 4-6, 0-2 Rit.
10. 31 luglio 2016   Estonia F1 Terra battuta   Mikelis Libietis 6-76, 6-76
11. 21 agosto 2016   Spain F26 Terra battuta   Bernabe Zapata Miralles 3-6, 3-6
12. 28 agosto 2016   Spain F27 Terra battuta   Alvaro Lopez San Martin 1-6, 1-6

DoppioModifica

Vittorie (13)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (13)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversario in finale Punteggio
1. 24 maggio 2003   Romania F6, Bucarest Terra battuta   Tobias Steinel-Hansson   Teodor-Dacian Craciun
  Catalin-Ionut Gard
Walkover
2. 24 maggio 2004   Italy F8, Verona Terra battuta   Simone Bolelli   Diego Alvarez
  Juan-Felipe Yanez
6-3, 6-2
3. 12 luglio 2004   Italy F15, Bologna Terra battuta   Simone Bolelli   Ivan Dodig
  Michael Staniak
7-64, 6-0
4. 6 marzo 2006   Italy F10, Padova Terra battuta   Steven Korteling   Massimo Ocera
  Marco Pedrini
4-6, 6-1, 6-3
5. 6 marzo 2006   Italy F3, Castelgandolfo Terra battuta   Simone Vagnozzi   Daniele Giorgini
  Giancarlo Petrazzuolo
61-7, 6-1, 6-2
6. 19 febbraio 2007   Italy F1 Terra battuta   Giancarlo Petrazzuolo   Alexandre Krasnoroutsky
  Deniss Pavlovs
3-6, 6-2, 6-3
7. 12 marzo 2007   Italy F4 Terra battuta   Giancarlo Petrazzuolo   Pablo Andújar
  Marco Pedrini
4-1, 4-2
8. 28 maggio 2007   Italy F15 Terra battuta   Giancarlo Petrazzuolo   Thiemo de Bakker
  Igor Sijsling
1-6, 6-4, 6-3
9. 18 febbraio 2008   Italy F1 Terra battuta   Matteo Volante   Ignacio Coll-Riudavets
  Rui Machado
6-4, 6-2
10. 1º febbraio 2010   Morocco F1 Terra battuta   Simone Vagnozzi   Adam Kellner
  Martin Kližan
6-3, 6-2
11. 24 maggio 2010   Italy F9 Terra battuta   Giuseppe Montenet   Alejandro Fabbri
  Leandro Migani
6-2, 3-6, [10-3]
12. 25 febbraio 2013   Spain F3 Terra battuta   Daniele Giorgini   Samuel Corraliza-Moreno
  Alberto Galiano-Hernandez
6-4, 3-6, [10-8]
13. 18 marzo 2013   Croatia F4 Terra battuta   Daniele Giorgini   Hugo Dellien
  Felipe Rios
1-6, 7-5, [10-7]
Finali perse (9)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (3)
Futures (6)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 20 gennaio 2003   Germany F1B, Biberach Cemento   Michael Ryderstedt   Daniel Elsner
  Philipp Petzschner
4-6, 4-6
2. 10 maggio 2004   Hungary F1, Szolnok Terra battuta   Christian Grunes   Gyorgy Balazs
  Sebo Kiss
Walkover
3. 27 febbraio 2006   Italy F2, Trento Terra battuta   Leonardo Azzaro   Thomas Holzer
  Simone Vagnozzi
4-6, 3-6
4. 22 settembre 2007   Credit Agricole Friuladria Tennis Cup, Cordenons Terra battuta   Marco Pedrini   Alessandro Da Col
  Andrea Stoppini
3-6, 65-7
5. 3 marzo 2008   Italy F3 Terra battuta   Francesco Piccardi   Dusan Karol
  Mikhail Vasiliev
2-6, 6-0, [5-10]
6. 22 settembre 2008   Internazionali di Tennis dell'Umbria, Todi Terra battuta   Alessandro Motti   Gianluca Naso
  Walter Trusendi
4–6, 7–63, [10–4]
7. 21 gennaio 2009   Copa Sevilla, Siviglia Terra battuta   Simone Vagnozzi   Treat Conrad Huey
  Harsh Mankad
1-6, 5-7
8. 21 gennaio 2012   U.S.A. F2 Terra battuta   Enrico Burzi   Daniel Dutra da Silva
  Pedro Sakamoto
2-6, 7-68, [10-12]
9. 20 gennaio 2013   Egypt F1 Terra battuta   Gianluca Naso   Jose Pereira
  Tak Khunn Wang
3-6, 6-1, [1-10]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Alberto Brizzi - Career Player Activity, su atpworldtour.com.
  2. ^ Alberto Brizzi, la rinascita parte da Bergamo, su livetennis.it. URL consultato il 29 maggio 2018.
  3. ^ Prequalificazioni IBI 2017, Alberto Brizzi: “La voglia di giocare non manca, a Roma per godermi l’esperienza!”, su spaziotennis.com. URL consultato il 29 maggio 2018.
  4. ^ Brizzi e Remondina, sul trono ci sono i soliti noti, su bresciaoggi.it. URL consultato il 29 maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica