Apri il menu principale
Alberto Castelli
UniversoCentoVetrine
1ª app. in22 ottobre 2008
Puntata 1.778
Ultima app. in17 febbraio 2009 Puntata 1.849
Muore d'infarto.
Interpretato daLorenzo Majnoni
Sessomaschile
Data di nascita1º aprile 1951
ProfessioneUomo d'Affari
Manager
Ex Azionista di Maggioranza del Gruppo Ferri
Ex Presidente del Gruppo Ferri

Alberto Castelli è un personaggio della soap opera CentoVetrine, interpretato da Lorenzo Majnoni.

Il personaggio di Alberto Castelli è rimasto nella trama solo per pochi mesi anche se il suo ruolo è stato fondamentale ai fini della narrazione; infatti l'attore veniva accreditato come ospite speciale. Nella puntata 2192 l'attore ha prestato la sua voce per doppiare alcune scene.

Indice

DescrizioneModifica

Alberto Castelli è un uomo dai grandi valori: generoso, comprensivo, mette la sua famiglia sempre al primo posto. Determinato e intraprendente, è dotato di un particolare acume finanziario. Sposa Rossana Grimani, una donna molto elegante e carismatica, erede di una ricchissima famiglia di Milano. Dal loro amore nasce Niccolò Castelli. Dopo qualche anno di matrimonio, incontra Carol De Ascentis, una bellissima ventenne, la quale era cresciuta in Svizzera ma viveva da due anni a New York. La ragazza riesce a sedurlo e i due iniziano una relazione, fatta soprattutto di sesso. Dopo un paio di settimane, nonostante fra i due stessero nascendo dei sentimento, furono d'accordo nel troncare i rapporti. Alberto torna fra le braccia di sua moglie Rossana e da suo figlio, mentre Carol scopre di essere incinta, ma Alberto, pur venuto a conoscenza della gravidanza dell'ex amante, decide di stare al fianco della consorte, la quale, però, scopre il tradimento. Non vuole lasciare lo sposo perché ne è troppo innamorata, ma, d'accordo con Corrado Braschi, decide di nascondergli la figlia, per paura che potesse lasciare lei e suo figlio. Corrompendo i medici, riesce a far credere ad Alberto e a Carol che la piccola non ce l'ha fatta ed è nata morta, mentre invece i complici l'hanno data in adozione alla famiglia Bassani, che decidono di chiamarla Serena. Alberto e Rossana continuano ad amarsi e a convivere, tanto che lei dà alla luce la loro secondogenita, Cecilia Castelli. Inoltre, gli sposi adottano il figlio del loro collaboratore Corrado, Riccardo Braschi, che, dopo la morte della madre, era stato affidato ad un orfanotrofio.

Le vicende nella soapModifica

L'aiuto dato a Carol e le pretese di CorradoModifica

Dopo molti anni, Alberto e Rossana decidono di ritornare a Torino, dove il suo collaboratore Corrado Braschi sta cercando di ottenere le quote azionarie del Gruppo Ferri, che stanno per essere vendute da Edoardo Della Rocca. Alberto però sa che, tra gli azionisti del gruppo, c'è sua cognata Carol Grimani, con cui ha avuto una relazione clandestina. Alberto riabbraccia sua nipote Lavinia, figlia di Carol. La ragazza convince suo zio ad un incontro con Carol, che rivede dopo molti anni. In occasione del matrimonio di Lavinia, Alberto decide di farle da testimone e accompagnarla all'altare. Nel frattempo la crisi nella holding si fa sentire e, per far sì che Carol e sua figlia non perdano il loro pacchetto azionario, Alberto e la moglie entrano nel cda del gruppo. Corrado si infuria quando viene a saperlo e pretende un posto nel Gruppo Ferri. Alberto ha una figlia, Serena, che Rossana è riuscita a fargli credere morta. Rossana, per fare in modo che Alberto non scopra che la ragazza è ancora viva, lo convince ad accettare le pretese di Corrado. Subito dopo le cose cambiano: infatti Carol, grazie all'aiuto di Sonia Marenzi, fa ascoltare ad Alberto una registrazione dove si intuisce che Corrado vuole solo sfruttarlo e che presto si libererà di lui. L'uomo, molto scosso, decide quindi di prendere le distanze e di non farlo entrare nel gruppo.

La scoperta dei segreti di Rossana e CeciliaModifica

Alberto si trova all'estero per un viaggio di lavoro e cerca di contattare Rossana e Cecilia, ma inutilmente. Tornato a casa prima del previsto, chiede subito alla moglie come mai non si trovava in casa la notte precedente, ma interviene Cecilia affermando che la madre era uscita per venire a prenderla in un locale dove la ragazza si era sentita male e successivamente sarebbe stata portata in ospedale. Alberto successivamente scopre che la figlia gli ha mentito, e cerca di scoprire la verità: controllando il navigatore di Cecilia, scopre che la figlia era andata da Corrado. Decide quindi di chiarirsi con Corrado e con una scusa porta con sé anche Rossana: Corrado gli rivela che lui e Cecilia sono amanti da molto tempo. A questa affermazione, Alberto non resiste e tira un pugno a Corrado, che subito dopo gli rivela anche che la figlia che lui credeva morta è in realtà viva ed è stata Rossana a farglielo credere, con la sua complicità. La moglie si giustifica dicendo che l'ha fatto solo per il bene della famiglia: Alberto, molto scosso, va via ma Rossana lo insegue cercando di implorare il suo perdono. A quel punto Alberto viene colto da un malore: Rossana cerca di aiutarlo, ma lui non ne vuole più sapere e, prima di andarsene, le dichiara che il loro matrimonio è finito. Poco dopo Alberto reincontra suo figlio Niccolò, che è tornato per qualche giorno a Torino: tra loro c'è un rapporto problematico, Alberto non lo considera come il figlio che avrebbe sempre voluto avere.

L'incontro con Serena e la morteModifica

Mentre si trova in ufficio, gli viene comunicato che Serena Bassani è lì per un colloquio di lavoro, ma Alberto non se la sente di incontrarla. Successivamente decide di recarsi nella valle dove la ragazza vive: Serena appare molto stupita del fatto che Alberto volesse solo incontrarla per scusarsi, ma nonostante questo i due trascorrono una bella giornata insieme. Serena tuttavia non è intenzionata a lavorare per il Gruppo Ferri e Alberto, un po' rammaricato, accetta questa decisione ma non le rivela che è lui il suo vero padre. Rientrato a Torino, decide di parlare con Carol per spiegarle che la loro figlia è viva, ma viene colto nuovamente da un malore ed è proprio Carol a soccorrerlo. Alberto sopravvive e mentre si trova nel suo letto, Cecilia gli confessa di sapere tutto sulla figlia illegittima. Alberto non le rivela che è Rossana la responsabile di quanto accaduto quasi 30 anni prima. Infuriato, pieno di rancore e disprezzo verso la moglie, straccia il testamento davanti ai suoi occhi e ne scrive uno nuovo. Alberto decide di incontrare Serena e Carol in un albergo per dire loro la verità così informa le due donne. Subito dopo Alberto e Corrado hanno un duro scontro nell'ufficio della presidenza, Alberto gli rivela comunque di aver cambiato testamento includendo solo i suoi figli come eredi, compresa Serena Bassani. In albergo, Alberto riceve Serena Bassani che pensa che il magnate Castelli ha deciso di assumerla solo per tenerla lontana dalle valli, di cui vuole appropriarsi Riccardo Braschi, ma ignora una verità sconvolgente. Nel frattempo, nella hall dell'hotel arriva Carol che si dirige verso la suite, dove sono Alberto e Serena. L'uomo comincia a respirare a fatica e non riesce a trovare le sue pillole per il cuore. Le aveva dimenticate in ufficio e Corrado, che aveva assistito alla deposizione del suo testamento in cassaforte, le aveva notate sul tavolo e aveva volutamente evitato di dargliele. Alberto, respirando affannosamente, sta per dire la verità alla giovane Bassani ma viene colto da un infarto e, nel cadere a terra, viene colpito da un paralume provocandosi una ferita alla testa. Carol cerca insieme a Serena di soccorrerlo. In ospedale gli sono vicine Cecilia e Rossana, ma poco dopo l'uomo muore per arresto cardiaco.

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione