Alberto Novelli

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Alberto Novelli
Alberto Novelli.JPG
Novelli con la maglia del Padova
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1973 - giocatore
19?? - allenatore
Carriera
Giovanili
1955-1958 Rondinella
Squadre di club1
1958-1959 SPAL 2 (0)
1959-1960 Pistoiese 24 (12)
1960-1961 SPAL 4 (0)
1960-1961 Pistoiese 20 (3)[1]
1961-1962 Livorno 23 (3)
1962-1963 Pistoiese 23 (5)
1963-1965 Triestina 62 (11)
1965-1967 Padova 62 (9)
1967-1969 Sampdoria 39 (4)
1969-1971 SPAL 51 (7)
1971-1972 Imola 27 (2)
1972-1973 SPAL 0 (0)
Carriera da allenatore
1980-1981Centese[2]
1982-1984Centese
1984Carpi
19??SPALGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alberto Novelli (Firenze, 23 dicembre 1940) è un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Spesso schierato da ala o interno di centrocampo.

In carriera ha totalizzato complessivamente 45 presenze e 4 reti in serie A, 124 presenze e 20 reti in serie B, 148 presenze e 27 reti reti in Serie C. È stato campione d'Europa Under-18 nel 1957 in Lussemburgo e vicecampione in Bulgaria nel 1958 con 7 presenze e 4 reti.

CarrieraModifica

Fratello minore di Carlo Novelli (attaccante di SPAL, Napoli e Sampdoria), cresce nella Rondinella Marzocco per passare alle giovanili della SPAL nel 1958 dove aveva già militato il fratello e dove di lì a poco ritornerà. Novelli II esordisce in Serie A il 2 novembre 1958 quando non ha ancora compiuto 18 anni in una sconfitta casalinga contro una sua futura squadra, la Sampdoria.

Nel 1959 viene mandato a maturare in Serie C alla Pistoiese assieme a Giancarlo Vitali dove viene allenato da Aredio Gimona. Torna in Serie A a Ferrara e gioca un'altra manciata di partite nella massima serie. Nel 1961 il presidente della SPAL Paolo Mazza lo rispedisce in Serie C al Livorno che nel frattempo aveva ingaggiato Gimona come allenatore e quando nel 1963 l'allenatore istriano torna alla Pistoiese, Alberto Novelli viene definitivamente ceduto agli arancioni.

A Pistoia, con Gimona, Novelli II segna 5 reti come centravanti arretrato; di lui si interessa la Triestina in Serie B che aveva ingaggiato come allenatore l'ex tecnico alla SPAL Serafino Montanari.

Dopo due campionati fra gli alabardati, Novelli segue Montanari a Padova e con i biancoscudati gioca altre due stagioni in Serie B per approdare nuovamente in Serie A con la Sampdoria del suo esordio. A Genova, dove aveva giocato anche Carlo, Alberto disputa una stagione da rincalzo e la seconda (1968-1969) da titolare (25 presenze); dopo due stagioni, nel 1969 al mercato di riparazione di novembre, si rifà vivo Paolo Mazza che gli fa giocare due campionati di Serie C come regista a Ferrara, dove ritroverà Saul Malatrasi, poi nel 1971 un altro anno in C a Imola per tornare infine con i ferraresi nell'anno della promozione in Serie B senza trovare spazio e giocando tra i rincalzi nel nuovo ruolo di libero che nel frattempo gli era stato affidato.[senza fonte]

Successivamente, accanto a un'attività di commerciante nel settore dell'abbigliamento intrapresa a Ferrara assieme al cognato Enrico Albertosi,[senza fonte] continuerà a giocare fra i dilettanti iniziando contemporaneamente un'attività di allenatore che lo porterà in diverse società di Serie D e gli consentirà di ottenere una promozione in Serie C2 con la Centese nel 1983 e di allenarla l'anno successivo nella serie superiore. Ha inoltre allenato in diverse occasioni le giovanili della SPAL.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
SPAL: 1972-1973

AllenatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Centese: 1982-1983

NoteModifica

  1. ^ Il Calcio Illustrato, Rizzoli Edizioni, 1962, p. 195.
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1981, edizioni Panini, pag. 354

Collegamenti esterniModifica