Apri il menu principale

Albo d'oro del campionato di Serie B

lista di un progetto Wikimedia

1leftarrow blue.svgVoce principale: Serie B.

Elenco delle squadre vincitrici della serie cadetta del campionato italiano di calcio e dei club promossi da questa nel massimo livello.

Indice

Altri campionati di secondo livelloModifica

Precedentemente e, talora, in parallelo all'esistenza del campionato noto come Serie B, esistettero altri cinque campionati classificati di secondo livello: la Seconda Categoria, la Promozione, la Seconda Divisione, il Campionato Meridionale 1928-1929 e la Serie B-C Alta Italia 1945-1946.

Seconda CategoriaModifica

Originariamente il livello cadetto del calcio italiano era denominato Seconda Categoria: istituita nel 1904, lasciò il posto nel 1912 alla Promozione. Tale campionato fu congegnato per poter fare giocare in una competizione ufficiale i giocatori di riserva delle società già partecipanti al campionato di Prima Categoria, mentre solo successivamente furono incluse in questo torneo le prime squadre delle nuove società affiliate e venne introdotta per quest'ultime la possibilità di ottenere l'accesso alla massima serie. Tuttavia, diversamente dall'attuale Serie B, il meccanismo della promozione non era vincolato ai risultati nel campionato. Se, infatti, in taluni casi l'ammissione al primo livello del calcio italiano fu riservata ai club vincitori, in altri l'accesso alla massima serie venne concesso addirittura a società eliminate nelle battute iniziali della manifestazione. In effetti, all'epoca, per la FIGC, il criterio ultimo per decretare il passaggio di una compagine dalla Seconda alla Prima Categoria era la dimostrazione da parte di questa di aver acquisito un tasso tecnico-calcistico tale da poter competere con i principali club italiani. Le aspiranti alla promozione, quindi, erano tenute a dare prova di ciò in un test-match contro una squadra di Prima Categoria dinanzi ad una Commissione Tecnica Federale. Era la decisione di quest'organo, perciò, ad essere determinante per l'approdo dei sodalizi nell'élite del calcio.

Nel 1908 e nel 1909 al campionato italiano di Seconda Categoria, così come a quello di Prima, fu affiancato un torneo federale cui erano ammessi anche i calciatori stranieri, mentre quello italiano era stato riservato ai soli calciatori in possesso della cittadinanza nostrana. Il campionato italiano continuò ad assegnare il titolo nazionale di II livello in palio dal 1904, mentre alla nuova competizione era abbinato il meno prestigioso riconoscimento di Campione Federale.

Edizione Vincitore Note Secondo Posto Terzo posto
1904  
Genoa II
Juventus II
1905  
Juventus II
Milan II Genoa II
1906  
Milan II
Genoa II Juventus II
1907  
Pro Vercelli
Pro Vercelli ammessa nel Campionato Italiano di Prima Categoria 1908 US Milanese II Virtus Juventusque
1908 (italiano)  
Piemonte
Piemonte ammesso nel disconosciuto Campionato Italiano di Prima Categoria 1909 Ausonia Andrea Doria II
1908 (federale) Pro Vercelli
(campione federale)
Pro Vercelli ammessa nel Campionato Federale di Prima Categoria 1909 Andrea Doria II Ausonia
1909 (italiano)  
Pro Vercelli II
Milan II Andrea Doria II
1909 (federale) Piemonte
(campione federale)
Il Piemonte rifiuta l'iscrizione alla Prima Categoria 1909-1910 Milan II Genoa II
1909-1910  
Libertas Milano
La Libertas rifiuta l'iscrizione alla Prima Categoria 1910-1911 Pro Vercelli II Andrea Doria II
1910-1911  
Pro Vercelli II
Genoa II Libertas Milano
1911-1912  
Milan II
Pro Vercelli II Genoa II

PromozioneModifica

Dal 1912 al 1922 la Promozione fu il campionato immediatamente inferiore alla Prima Categoria, relativamente al quale aveva carattere di qualificazione. Rispetto alla Seconda Categoria, la Promozione aveva l'obiettivo di regolare in maniera organica l'accesso delle sue compagini al livello principale del calcio italiano. Per di più essa avrebbe dovuto, teoricamente, accogliere anche i club retrocessi dalla prima serie, ma nella pratica ripescaggi sistematici impedirono tale ricambio. La Promozione risultò, per tale motivo, dequalificata nel tempo via via che la Prima Categoria procedeva ad aumentare il numero delle proprie squadre, annullando ogni relegazione. Alla fine, nel 1922, il Compromesso Colombo la soppresse, sostituendola con la Seconda Divisione.

Edizione Divisione Vincitore Secondo posto Terzo posto Altre promozioni Annotazioni
1912-1913
(1ª)
Piemonte Alessandria Vigor Veloces Biella
Liguria Liguria FBC Savonese Forza e Virtù
Lombardia Nazionale Lombardia Juventus Italia Lambro Unitas
Como
Brescia
Veneto Petrarca Udine Padova
Toscana Fiorentina Libertas Lucca Itala Prato
Lazio Fortitudo ? ?
1913-1914
(2ª)
Piemonte Veloces Biella Casteggio Acqui
Valenzana
Lombardia Cremonese Savoia ?
Veneto-Emilia Padova Audax Modena
Toscana ? ? ?
Lazio ? ? ?
1914-1915
(3ª)
Piemonte-Liguria Amatori Torino ? ? Pastore Ripescate per decisione federale
Torinese
Alessandrina Vincitrici degli spareggi post-bellici
Grifone
Sampierdarenese
Spes
Lombardia Pavia Ausonia Pro Gorla Varese Legnano Ripescate per decisione federale
Saronno
Atalanta Vincitrici degli spareggi post-bellici
Enotria
Trevigliese
Veneto-Emilia Jucunditas Bentegodi Mantovana Ripescata per decisione federale
Bolognese Vincitrice degli spareggi post-bellici
Toscana Firenze FBC Gerbi Pisa Pontedera
Lazio Ginnastica Roma Alba Roma
Campania Bagnolese Puteoli Naples B Pro Caserta Pro Caserta vincitrice degli spareggi post-bellici
1919-1920
(4ª)
Piemonte Novarese Carignano Ansaldo
Liguria Spezia Rivarolese Sestrese
Lombardia Legnanesi Monza Pro Sesto Casteggio
Pro Patria
Veneto Bentegodi Dolo Treviso Schio
Emilia Piacenza Parma Reggiana SPAL
Toscana Viareggio Lucchese Pontedera
Lazio Vittoria Roma Esquilia Tiberis
Campania Salernitana Brasiliano Audacia Napoli
Savoia
1920-1921
(5ª)
Piemonte Novese Cappuccini Trinese
Liguria Giovani Calciatori Genova Speranza Serenitas
Lombardia Esperia Vogherese
Fanfulla
Veneto Legnaghese Mestre Thiene
Virtus Venezia
Emilia ? ? ?
Toscana Pro Livorno Carrarese Castiglioncello
Lazio Alba Roma Tivoli Tiberis
Campania Nocerina Cavese
1921-1922
(6ª)
Piemonte Vercellesi Erranti Sestese
Liguria Vado Entella Molassana
Lombardia Fanfulla Officine Meccaniche Nazionale Magentina
Veneto Dolo Giorgione Feltrese
Emilia-Romagna Ostiglia Fortitudo Faenza
Toscana Robur Juventus Massa Gerbi Pisa
Orbetello
Signa 1914

Seconda DivisioneModifica

La scissione che coinvolse nel 1921 la FIGC e che diede vita, per una stagione calcistica, alla CCI, portò alla nascita della Seconda Divisione. Questo torneo rappresentò la prima regolare introduzione del meccanismo fra promozioni e retrocessioni nel calcio italiano fra le squadre della massima serie e quella secondaria. I vincitori di quest'ultima, infatti, sostituivano a fine stagione le peggiori classificate della neonata Prima Divisione, garantendo un continuo ricambio delle squadre. La Seconda Divisione fu anche la prima manifestazione nella quale venne assegnato un titolo nazionale cadetto (affiancato da titoli regionali). Con la risoluzione dello scisma compiuta dal Compromesso Colombo, la Federcalcio ufficializzò e adottò la competizione, la quale continuò a essere il secondo livello del calcio nazionale fino al 1926.

Edizione Divisione Vincitore Secondo posto Terzo posto Altre promozioni Annotazioni
1921-1922
(1ª)
Italia Derthona Italia Milano Balilla Campionato ufficializzato a posteriori con il Compromesso Colombo.
Campania Cavese Nocerina
Puglia Lecce Enotria Taranto Garibaldino
1922-1923
(2ª)
Italia Biellese Carpi
Marche Maceratese Perugia Vigor Senigallia
Lazio Tivoli Audace Roma Pro Roma
Campania Salernitanaudax
Puglia Foggia Enotria Taranto Garibaldino
1923-1924
(3ª)
Italia Derthona Reggiana Olympia Fiume Mantova
Marche Vigor Senigallia Perugia Maceratese
Lazio Audace Roma Roman Pro Roma
Campania Pro Santa Lucia Nocerina
Puglia Bari Ferrovieri Bari
1924-1925
(4ª)
Italia Udinese Novese
Parma
Marche Vigor Senigallia Perugia Biagio Nazzaro
Lazio Roman Virtus Goliarda Civitavecchiese
Campania Stabia Pro Bagnoli Scafatese
Pro Santa Lucia
Puglia Foggia Lecce FBC
Sicilia Peloro
1925-1926
(5ª)
Italia non concluso Le promozioni furono annullate secondo le disposizioni della Carta di Viareggio.
Marche Stamura Vigor Senigallia Maceratese
Umbria Terni Tiferno Perugia
Lazio Tivoli Romulea Civitavecchiese
Abruzzo Pratolani Ursus Pippo Massangioli
Campania Pro Poggiomarino Scafatese Naples
Sicilia Tommaso Gargallo Stadium Palermo Umberto I

Campionato MeridionaleModifica

Contemporaneamente al torneo di Prima Divisione 1928-1929 si tenne la prima e unica edizione del Campionato Meridionale. L'idea di una competizione parallela alla Prima Divisione e riservata alle sole compagini del Sud Italia fu concepita dalla FIGC nell'estate del 1928 allorquando, per il secondo anno di fila, numerose squadre di quello che era il girone della Bassa Italia del torneo cadetto del Direttorio Divisioni Superiori non ripresentarono la propria iscrizione, a causa della crisi finanziaria dovuta ai troppi costi di partecipazione a fronte di scarsi incassi nelle regioni meridionali. Il sodalizio vincitore ottenne l'ammissione alla Serie B 1929-1930.

Edizione Vincitore Secondo posto Annotazioni
Ritratto Squadra
1928-1929
(1ª)
  Lecce
(1º titolo)
Taranto

Prima Divisione e Serie BModifica

Nel 1926 la Carta di Viareggio ristrutturò i campionati e portò la declassata Prima Divisione a rappresentare il secondo livello della piramide calcistica italiana. Per la prima volta il campionato cadetto venne organizzato a livello nazionale, superando la divisione territoriale fra la Lega Nord e la Lega Sud. Le vincitrici di ciascuno dei quattro gironi interregionali componenti il torneo sarebbero ascese nella Divisione Nazionale. L'unica eccezione fu il campionato 1928-29, che metteva in palio tre posti per la futura edizione a girone unico, e sospendeva l'accesso alla massima categoria. Nel 1929 fu quindi disputata la prima stagione della Serie B. Questo è l'elenco delle squadre vincitrici e delle promozioni in Divisione Nazionale e Serie A nel campionato di calcio italiano dal 1926-1927 ad oggi:

Albo d'oro della Prima DivisioneModifica

Edizione Vincitore Secondo posto Terzo posto Altre promozioni Annotazioni
Ritratto Squadra
1926-1927
(1ª)
Novara
(1º titolo)
Pro Patria Reggiana Lazio
1927-1928
(2ª)
  Atalanta
(1º titolo)
Pistoiese Bari Biellese Fiorentina
Fiumana
Legnano
Prato
Triestina
Venezia
1928-1929
(3ª)
  Spezia
(1º titolo)
Parma Monfalconese

Albo d'oro della Serie BModifica

Edizione Vincitore Secondo posto Terzo posto Altre promozioni Annotazioni
Ritratto Squadra
1929-1930
(1ª)
  Casale
(1º titolo)
Legnano La Dominante
1930-1931
(2ª)
  Fiorentina
(1º titolo)
Bari Palermo
1931-1932
(3ª)
  Palermo
(1º titolo)
Padova Verona
1932-1933
(4ª)
  Livorno
(1º titolo)
Brescia Modena
1933-1934
(5ª)
  Sampierdarenese
(1º titolo)
Bari Modena Sampierdarenese promossa dopo spareggio col Bari.
1934-1935
(6ª)
  Genova 1893
(1º titolo)
Bari Genova 1893 Campione di categoria dopo finali col Bari.
1935-1936
(7ª)
  Lucchese
(1º titolo)
Livorno
  Novara
(1º titolo)
1936-1937
(8ª)
  Livorno
(2º titolo)
Atalanta Modena
1937-1938
(9ª)
  Novara
(2º titolo)
Alessandria Novara e Modena promosse dopo spareggi con l'Alessandria.
  Modena
(1º titolo)
1938-1939
(10ª)
  Fiorentina
(2º titolo)
Venezia Atalanta Venezia promosso per miglior quoziente reti nei confronti dell'Atalanta.
1939-1940
(11ª)
  Atalanta
(1º titolo)
Livorno Lucchese
1940-1941
(12ª)
  Liguria
(1º titolo)
Modena Brescia
1941-1942
(13ª)
  Bari
(1º titolo)
Vicenza Pescara
1942-1943
(14ª)
  Modena
(2º titolo)
Brescia Napoli Anconitana, Napoli, Pescara e Siena furono poi ammesse alla Divisione Nazionale 1945-1946.
Campionato non disputato nelle stagioni 1943-1944 e 1944-1945 per sospensione bellica.
1945-1946   Alessandria
(1º titolo)
Pro Patria Vigevano Il Napoli fu ammesso in massima serie in virtù del piazzamento in Divisione Nazionale 1945-1946.
1946-1947
(15ª)
  Pro Patria
(1º titolo)
Legnano Novara Girone A
  Lucchese
(2º titolo)
Padova Empoli Girone B
  Salernitana
(1º titolo)
Ternana Pescara Girone C
1947-1948
(16ª)
  Novara
(3º titolo)
Brescia Como Girone A
  Padova
(1º titolo)
Verona SPAL Girone B
  Palermo
(2º titolo)
Pisa Lecce Girone C
1948-1949
(17ª)
  Como
(1º titolo)
Venezia Vicenza
1949-1950
(18ª)
  Napoli
(1º titolo)
Udinese Legnano
1950-1951
(19ª)
  SPAL
(1º titolo)
Legnano Modena
Livorno
1951-1952
(20ª)
  Roma
(1º titolo)
Brescia Messina Brescia sconfitto nella gara di qualificazione con la Triestina.
1952-1953
(21ª)
  Genoa
(2º titolo)
Legnano Catania Legnano promosso dopo spareggio col Catania.
1953-1954
(22ª)
  Catania
(1º titolo)
Pro Patria Cagliari Pro Patria promossa dopo spareggio col Cagliari.
1954-1955
(23ª)
  L.R. Vicenza
(1º titolo)
Padova Modena
Legnano
1955-1956
(24ª)
  Udinese
(1º titolo)
Palermo Como
Simmenthal Monza
1956-1957
(25ª)
  Verona
(1º titolo)
Alessandria Brescia Alessandria promossa dopo spareggio col Brescia.
1957-1958
(26ª)
  Triestina
(1º titolo)
Bari Venezia Bari promosso dopo gare di qualificazione col Verona.
1958-1959
(27ª)
  Atalanta
(2º titolo)
Palermo Lecco
1959-1960
(28ª)
  Torino
(1º titolo)
Lecco Catania
1960-1961
(29ª)
  Venezia
(1º titolo)
Ozo Mantova Palermo
1961-1962
(30ª)
  Genoa
(3º titolo)
Napoli
Modena
1962-1963
(31ª)
  Messina
(1º titolo)
Bari
Lazio
1963-1964
(32ª)
  Varese
(1º titolo)
Cagliari Foggia
1964-1965
(33ª)
  Brescia
(1º titolo)
Napoli SPAL
1965-1966
(34ª)
  Venezia
(2º titolo)
Lecco Mantova
1966-1967
(35ª)
  Sampdoria
(1º titolo)
Varese Catanzaro
Catania
1967-1968
(36ª)
  Palermo
(3º titolo)
Verona
Pisa
1968-1969
(37ª)
  Lazio
(1º titolo)
Brescia Bari
1969-1970
(38ª)
  Varese
(2º titolo)
Foggia Catania
1969-1970
(39ª)
  Mantova
(1º titolo)
Atalanta Catanzaro Atalanta e Catanzaro promosse dopo spareggi col Bari.
1971-1972
(40ª)
  Ternana
(1º titolo)
Lazio Palermo
1972-1973
(41ª)
  Genoa
(4º titolo)
Cesena Foggia
1973-1974
(42ª)
  Varese
(3º titolo)
Ascoli Ternana
1974-1975
(43ª)
  Perugia
(1º titolo)
Como Verona Verona promosso dopo spareggio col Catanzaro.
1975-1976
(44ª)
  Genoa
(5º titolo)
Catanzaro Foggia
1976-1977
(45ª)
  L.R. Vicenza
(2º titolo)
Atalanta Pescara Atalanta e Pescara promosse dopo spareggi col Cagliari.
1977-1978
(46ª)
  Ascoli
(1º titolo)
Catanzaro Avellino
1978-1979
(47ª)
  Udinese
(2º titolo)
Cagliari Pescara Pescara promosso dopo spareggio col Monza.
1979-1980
(48ª)
  Como
(2º titolo)
Pistoiese Brescia
1980-1981
(49ª)
  Milan
(1º titolo)
Genoa Cesena
1981-1982
(50ª)
  Verona
(2º titolo)
Pisa Sampdoria
1982-1983
(51ª)
  Milan
(2º titolo)
Lazio Catania Catania promosso dopo spareggi con Como e Cremonese.
1983-1984
(52ª)
  Atalanta
(3º titolo)
Como Cremonese
1984-1985
(53ª)
  Pisa
(1º titolo)
Lecce Bari
1985-1986
(54ª)
  Ascoli
(2º titolo)
Brescia L.R. Vicenza Empoli
1986-1987
(55ª)
  Pescara
(1º titolo)
Cesena Cesena promosso dopo spareggi con Cremonese e Lecce.
  Pisa
(2º titolo)
1987-1988
(56ª)
  Bologna
(1º titolo)
Lecce Lazio Atalanta
1988-1989
(57ª)
  Genoa
(6º titolo)
Bari Udinese Cremonese Cremonese promossa dopo spareggio con la Reggina.
1989-1990
(58ª)
  Torino
(2º titolo)
Pisa Cagliari Parma
1990-1991
(59ª)
  Foggia
(1º titolo)
Verona Cremonese Ascoli
1991-1992
(60ª)
  Brescia
(2º titolo)
Pescara Ancona Udinese
1992-1993
(61ª)
  Reggiana
(1º titolo)
Cremonese Piacenza Lecce
1993-1994
(62ª)
  Fiorentina
(3º titolo)
Bari Brescia Padova Padova promosso dopo spareggio col Cesena.
1994-1995
(63ª)
  Piacenza
(1º titolo)
Udinese Vicenza Atalanta
1995-1996
(64ª)
  Bologna
(2º titolo)
Verona Perugia Reggiana
1996-1997
(65ª)
  Brescia
(3º titolo)
Empoli Lecce Bari
1997-1998
(66ª)
  Salernitana
(2º titolo)
Venezia Cagliari Perugia Perugia promosso dopo spareggio col Torino.
1998-1999
(67ª)
  Verona
(3º titolo)
Torino Lecce Reggina
1999-2000
(68ª)
  Vicenza
(3º titolo)
Atalanta Brescia Napoli
2000-2001
(69ª)
  Torino
(3º titolo)
Piacenza Chievo Venezia
2001-2002
(70ª)
  Como
(3º titolo)
Modena Reggina Empoli
2002-2003
(71ª)
  Siena
(1º titolo)
Sampdoria Lecce Ancona
2003-2004
(72ª)
  Palermo
(4º titolo)
Cagliari Livorno Messina Fiorentina promossa dopo spareggio contro Perugia.
Atalanta
Fiorentina
2004-2005
(73ª)
  Empoli
(1º titolo)
Torino Perugia Treviso Treviso e Ascoli ripescate in Serie A per le esclusioni di Torino e Perugia.
Ascoli
2005-2006
(74ª)
  Atalanta
(4º titolo)
Catania Torino
2006-2007
(75ª)
  Juventus
(1º titolo)
Napoli Genoa
2007-2008
(76ª)
  Chievo
(1º titolo)
Bologna Lecce
2008-2009
(77ª)
  Bari
(2º titolo)
Parma Livorno
2009-2010
(78ª)
  Lecce
(1º titolo)
Cesena Brescia
2010-2011
(79ª)
  Atalanta
(5º titolo)
Siena Novara
2011-2012
(80ª)
  Pescara
(2º titolo)
Torino Sassuolo Sampdoria
2012-2013
(81ª)
  Sassuolo
(1º titolo)
Verona Livorno
2013-2014
(82ª)
  Palermo
(5º titolo)
Empoli Latina Cesena
2014-2015
(83ª)
  Carpi
(1º titolo)
Frosinone Vicenza Bologna
2015-2016
(84ª)
  Cagliari
(1º titolo)
Crotone Trapani Pescara
2016-2017
(85ª)
  SPAL
(2º titolo)
Verona Frosinone Benevento
2017-2018
(86ª)
  Empoli
(2º titolo)
Parma Frosinone
2018-2019
(87ª)
  Brescia
(4º titolo)
Lecce Benevento Verona

StatisticheModifica

Statistiche relative agli 86 campionati di Serie B e all'unico Campionato B-C Alta Italia disputati dal 1929 al 2019.

VittorieModifica

Per squadraModifica
Per regioneModifica
Regione Titoli Squadre vincenti
  Lombardia 20 Atalanta (6), Brescia (4), Como (3), Mantova (1), Milan (2), Pro Patria (1), Varese (3)
  Toscana 12 Fiorentina (3), Empoli (2), Livorno (2), Lucchese (2), Pisa (2), Siena (1)
  Veneto 10 Chievo (1), Padova (1), Venezia (2), Verona (3), L.R. Vicenza (3)
  Emilia-Romagna 10 Bologna (2), Carpi (1), Modena (2), Piacenza (1), Reggiana (1), Sassuolo (1), SPAL (2)
  Liguria 9 Genoa (6), Liguria (1), Sampierdarenese (1), Sampdoria (1)
  Piemonte 9 Alessandria (1), Casale (1), Juventus (1), Novara (3), Torino (3)
  Sicilia 7 Catania (1), Messina (1), Palermo (5)
  Puglia 4 Bari (2), Foggia (1), Lecce (1)
  Campania 3 Napoli (1), Salernitana (2)
  Friuli-Venezia Giulia 3 Triestina (1), Udinese (2)
  Abruzzo 2 Pescara (2)
  Lazio 2 Lazio (1), Roma (1)
  Marche 2 Ascoli (2)
  Umbria 2 Perugia (1), Ternana (1)
  Sardegna 1 Cagliari (1)

PromozioniModifica

Per squadraModifica
  • 13 volte: Atalanta
  • 12 volte: Brescia
  • 11 volte: Bari
  • 9 volte: Lecce, Palermo, Verona
  • 8 volte: Genoa
  • 6 volte: Cagliari, Napoli, Pescara, Torino, Udinese, Venezia
  • 5 volte: Ascoli, Catania, Como, Empoli, Foggia, Lazio, Livorno, Modena, Pisa, L.R. Vicenza
  • 4 volte: Bologna, Cesena, Cremonese, Fiorentina, Novara, Padova, Sampdoria, Varese
  • 3 volte: Catanzaro, Legnano, Mantova, Parma, SPAL, Perugia, Piacenza
  • 2 volte: Alessandria, Ancona, Chievo, , Frosinone, Lecco, Lucchese, Messina, Milan, Pro Patria, Reggiana, Reggina, Salernitana, Siena, Ternana
  • 1 volta: Avellino, Benevento, Casale, Carpi, Crotone, Juventus, Liguria, Pistoiese, Roma, Sampierdarenese, Sassuolo, Treviso, Triestina
Per regioneModifica
Regione Titoli Squadre promosse
  Lombardia 49 Atalanta (12), Brescia (12), Como (5), Cremonese (4), Lecco (2), Legnano (3), Mantova (3), Milan (2), Pro Patria (2), Varese (4)
  Veneto 26 Chievo (2), Padova (4), Treviso (1), Venezia (6), Verona (8), L.R. Vicenza (5)
  Emilia-Romagna 26 Bologna (4), Carpi (1), Cesena (5), Modena (5), Parma (3), SPAL (3), Piacenza (3), Reggiana (2), Sassuolo (1)
  Toscana 27 Empoli (7), Fiorentina (4), Livorno (6), Lucchese (2), Pisa (5), Pistoiese (1), Siena (2)
  Puglia 24 Bari (11), Foggia (5), Lecce (8)
  Sicilia 16 Catania (5), Messina (2), Palermo (9)
  Liguria 14 Genoa (8), Liguria (1), Sampierdarenese (1), Sampdoria (4)
  Piemonte 14 Alessandria (2), Casale (1), Juventus (1), Novara (4), Torino (6)
  Campania 10 Avellino (1), Benevento (1), Napoli (6), Salernitana (2)
  Lazio 8 Frosinone (2), Lazio (5), Roma (1)
  Friuli-Venezia Giulia 7 Triestina (1), Udinese (6)
  Marche 7 Ancona (2), Ascoli (5)
  Abruzzo 6 Pescara (6)
  Calabria 6 Catanzaro (3), Reggina (2), Crotone (1)
  Sardegna 6 Cagliari (6)
  Umbria 5 Perugia (3), Ternana (2)

Voci correlateModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio