Apri il menu principale

Albo d'oroModifica

Epoca amatorialeModifica

Per l'intera epoca amatoriale, fu scelta, quale formula, il "formato europeo", cioè il girone all'italiana, con partite di andata e ritorno tra tutte le squadre partecipanti.

Uruguay Association Foot-ball LeagueModifica

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1900
(Dettagli)
 
CURCC
(1º titolo)
Albion   James Buchanan (CURCC, 6 goal)
1901
(Dettagli)
 
CURCC
(2º titolo)
Nacional   Juan Pena (CURCC, 6 goal)
1902
(Dettagli)
 
Nacional
(1º titolo)
CURCC   Bolívar Céspedes (Nacional, 11 goal)
1903
(Dettagli)
 
Nacional
(2º titolo)
CURCC   Juan Pena (CURCC, 16 goal)
1904 non disputato[1] - -
1905
(Dettagli)
 
CURCC
(3º titolo)
Nacional   Aniceto Camacho (CURCC, 6 goal)
1906
(Dettagli)
 
Montevideo Wanderers
(1º titolo)
CURCC   Rafael de Miquelerena (Wanderers (M), 6 goal)
1907
(Dettagli)
 
CURCC
(4º titolo)
Wanderers (M) ?

Liga UruguayaModifica

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1908
(Dettagli)
 
River Plate F.C.
(1º titolo)
Wanderers (M) ?
1909
(Dettagli)
 
Montevideo Wanderers
(2º titolo)
CURCC ?
1910
(Dettagli)
 
River Plate F.C.
(2º titolo)
CURCC ?
1911
(Dettagli)
 
CURCC
(5º titolo)
Wanderers (M) ?
1912
(Dettagli)
 
Nacional
(3º titolo)
CURCC ?
1913
(Dettagli)
 
River Plate F.C.
(3º titolo)
Nacional ?
1914
(Dettagli)
 
River Plate F.C.
(4º titolo)
Peñarol ?

Dal campionato del 1914 il CURCC cambia il nome in Peñarol (vedi sotto).

Asociación Uruguaya de Foot-ballModifica

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1915
(Dettagli)
 
Nacional
(4º titolo)
Peñarol ?
1916
(Dettagli)
 
Nacional
(5º titolo)
Peñarol ?
1917
(Dettagli)
 
Nacional
(6º titolo)
Peñarol ?
1918
(Dettagli)
 
Peñarol
(6º titolo)
Nacional ?
1919
(Dettagli)
 
Nacional
(7º titolo)
Universal ?
1920
(Dettagli)
 
Nacional
(8º titolo)
Peñarol ?
1921
(Dettagli)
 
Peñarol
(7º titolo)
Nacional ?
1922
(Dettagli)
 
Nacional
(9º titolo)
Wanderers (M) ?
1923
(Dettagli)
 
Nacional
(10º titolo)
Rampla Juniors ?
1924
(Dettagli)
 
Nacional
(11º titolo)
Bella Vista ?
1925 non terminato - -

Il campionato del 1925 venne interrotto per l'intervento del governo uruguaiano teso a ripristinare una sola federazione calcistica dell'Uruguay.

Nel 1922, infatti, il Peñarol e il Central erano stati espulsi dall'AUF dopo la 16ª giornata del campionato, in quanto avevano trasgredito al divieto, da parte della stessa, di disputare amichevoli contro i club argentini che avessero aderito alla Asociación Amateurs de Football, una federazione nata dalla disaffiliazione di 15 società dalla Asociación Argentina de Football (antenata dell'attuale Asociación del Fútbol Argentino)[2]. Nonostante il divieto, Peñarol e Central avevano affrontato in amichevole rispettivamente il Racing Club e l'Independiente, due dei club confluiti nella Asociación Amateurs de Football. In risposta all'espulsione, il Peñarol e il Central, insieme ad altri 30 club uruguaiani, istituirono anch'essi una nuova federazione calcistica, la Federación Uruguaya de Foot-ball (FUF).

Questa organizzò due campionati "paralleli" a quello ufficiale, vinti il primo dall'Atlético Wanderers (1923) e il secondo dal Peñarol (1924).

Nel 1925 il governo soppresse la FUF e restituì all'AUF il ruolo di unica federcalcio uruguaiana.

Federación Uruguaya de Foot-ballModifica

La Federación Uruguaya de Foot-ball fu istituita nel 1923 da 32 club dissidenti, ideata dal Peñarol e dal Central, che erano stati espulsi dall'AUF durante il campionato del 1922.

I due campionati del 1923 e del 1924 si dispuratono contemporaneamente a quelli organizzati negli stessi anni dall'AUF. I due titoli non sono riconosciuti dall'AUF.

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1923
(Dettagli)
 
Atlético Wanderers
Peñarol ?
1924
(Dettagli)
 
Peñarol
  Atlético Wanderers ?

L'Atlético Wanderers era la squadra del torneo FUF dei Montevideo Wanderers, club che dunque tenne due selezioni in entrambi i campionati. La società bianconera disputò invece con il nome tradizionale i campionati AUF del 1923 e del 1924[3].

Consejo ProvisorioModifica

Dopo il ritorno del calcio uruguaiano sotto l'egida della sola AUF, i vertici di questa e della soppressa FUF si fusero in un Consejo Provisorio. Questo organizzò un torneo di prima divisione composto da 10 squadre, 9 di quelle squadre che avevano disputato l'ultimo suo campionato e il Peñarol, campione uscente FUF. Le rimanenti squadre AUF e quelle provenienti dal campionato FUF furono invece inserite nella Divisional Intermedia, da cui furono promosse le prime 10 classificate[3].

Anche il campionato del 1926, in quanto organizzato come torneo di transizione, non è riconosciuto dall'AUF.

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1926
(Dettagli)
 
Peñarol
Wanderers (M) ?

Asociación Uruguaya de Foot-ballModifica

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1927
(Dettagli)
 
Rampla Juniors
(1º titolo)
Peñarol ?
1928
(Dettagli)
 
Peñarol
(8º titolo)
Rampla Juniors ?
1929
(Dettagli)
 
Peñarol
(9º titolo)
Nacional ?
1930 non disputato[4] - -
1931
(Dettagli)
 
Montevideo Wanderers
(3º titolo)
Nacional ?

Epoca professionisticaModifica

Formato europeoModifica

Fino al 1993, l'AUF (nel frattempo ribattezzata Asociación Uruguaya de Fútbol) confermò il formato europeo, consistente in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno.

Anno Vincitore Secondo posto Capocannoniere
1932
(Dettagli)
 
Peñarol
(10º titolo)
Rampla Juniors   Juan Labraga (Rampla Juniors, 17 goal)
1933
(Dettagli)
 
Nacional
(12º titolo)
Peñarol   Juan Young (Peñarol, 33 goal)
1934
(Dettagli)
 
Nacional
(13º titolo)
Peñarol   Aníbal Ciocca (Nacional, 13 goal)
1935
(Dettagli)
 
Peñarol
(11º titolo)
Nacional   Antonio Cataldo (Defensor, 12 goal)
1936
(Dettagli)
 
Peñarol
(12º titolo)
Nacional   Aníbal Ciocca (Nacional, 14 goal)
1937
(Dettagli)
 
Peñarol
(13º titolo)
Nacional   Horacio Tellechea (Peñarol, 16 goal)
1938
(Dettagli)
 
Peñarol
(14º titolo)
Nacional     Atilio García (Nacional, 20 goal)
1939
(Dettagli)
 
Nacional
(14º titolo)
Peñarol     Atilio García (Nacional, 21 goal)
1940
(Dettagli)
 
Nacional
(15º titolo)
Rampla Juniors     Atilio García (Nacional, 22 goal)
1941
(Dettagli)
 
Nacional
(16º titolo)
Peñarol     Atilio García (Nacional, 23 goal)
1942
(Dettagli)
 
Nacional
(17º titolo)
Peñarol     Atilio García (Nacional, 24 goal)
1943
(Dettagli)
 
Nacional
(18º titolo)
Peñarol     Atilio García (Nacional, 25 goal)
1944
(Dettagli)
 
Peñarol
(15º titolo)
Nacional     Atilio García (Nacional, 26 goal)
1945
(Dettagli)
 
Peñarol
(16º titolo)
Nacional   Nicolás Falero (Peñarol, 21 goal)
  Raúl Schiaffino (Peñarol, 21 goal)
1946
(Dettagli)
 
Nacional
(19º titolo)
Peñarol     Atilio García (Nacional, 21 goal)
1947
(Dettagli)
 
Nacional
(20º titolo)
non determinato[5]   Nicolás Falero (Peñarol, 17 goal)
1948
(Dettagli)
non completato[6] -   Óscar Míguez (Peñarol, 8 goal)
1949
(Dettagli)
 
Peñarol
(17º titolo)
Nacional   Óscar Míguez (Peñarol, 20 goal)
1950
(Dettagli)
 
Nacional
(21º titolo)
Peñarol   Juan Ramón Orlandi (Nacional, 14 goal)
1951
(Dettagli)
 
Peñarol
(18º titolo)
Nacional     Juan Hohberg (Peñarol, 17 goal)
1952
(Dettagli)
 
Nacional
(22º titolo)
Peñarol   Jorge Enrico (Nacional, 15 goal)
1953
(Dettagli)
 
Peñarol
(19º titolo)
Nacional     Juan Hohberg (Peñarol, 17 goal)
1954
(Dettagli)
 
Peñarol
(20º titolo)
Nacional   Juan Romay (Peñarol, 12 goal)
1955
(Dettagli)
 
Nacional
(23º titolo)
Peñarol   Javier Ambrois (Nacional, 17 goal)
1956
(Dettagli)
 
Nacional
(24º titolo)
Peñarol   Carlos Carranza (Cerro, 18 goal)
1957
(Dettagli)
 
Nacional
(25º titolo)
Peñarol   Walter Hernández (Defensor, 16 goal)
1958
(Dettagli)
 
Peñarol
(21º titolo)
Nacional   Manuel Pedersen (Rampla Juniors, 12 goal)
1959
(Dettagli)
 
Peñarol
(22º titolo)
Nacional   Homero Guaglianone (Wanderers (M), 13 goal)
1960
(Dettagli)
 
Peñarol
(23º titolo)
Cerro   Ángel Cabrera (Peñarol, 14 goal)
1961
(Dettagli)
 
Peñarol
(24º titolo)
Nacional   Alberto Spencer (Peñarol, 18 goal)
1962
(Dettagli)
 
Peñarol
(25º titolo)
Nacional   Alberto Spencer (Peñarol, 16 goal)
1963
(Dettagli)
 
Nacional
(26º titolo)
Peñarol   Pedro Rocha (Peñarol, 18 goal)
1964
(Dettagli)
 
Peñarol
(26º titolo)
Rampla Juniors   Héctor Salva (Rampla Juniors, 12 goal)
1965
(Dettagli)
 
Peñarol
(27º titolo)
Nacional   Pedro Rocha (Peñarol, 15 goal)
1966
(Dettagli)
 
Nacional
(27º titolo)
Peñarol   Araquem de Melo (Danubio, 12 goal)
1967
(Dettagli)
 
Peñarol
(28º titolo)
Nacional   Alberto Spencer (Peñarol, 18 goal)
1968
(Dettagli)
 
Peñarol
(29º titolo)
Nacional   Alberto Spencer (Peñarol, 8 goal)
  Pedro Rocha (Peñarol, 8 goal)
  Ruben García (Cerro, 8 goal)
  Ruben Bareño (Cerro, 8 goal)
1969
(Dettagli)
 
Nacional
(28º titolo)
Peñarol   Luis Artime (Nacional, 24 goal)
1970
(Dettagli)
 
Nacional
(29º titolo)
Huracán Buceo   Luis Artime (Nacional, 21 goal)
1971
(Dettagli)
 
Nacional
(30º titolo)
Peñarol   Luis Artime (Nacional, 16 goal)
1972
(Dettagli)
 
Nacional
(31º titolo)
Peñarol   Juan Carlos Mameli (Nacional, 20 goal)
1973
(Dettagli)
 
Peñarol
(30º titolo)
Nacional   Fernando Morena (Peñarol, 23 goal)
1974
(Dettagli)
 
Peñarol
(31º titolo)
Nacional   Fernando Morena (Peñarol, 27 goal)
1975
(Dettagli)
 
Peñarol
(32º titolo)
Nacional   Fernando Morena (Peñarol, 34 goal)
1976
(Dettagli)
 
Defensor
(1º titolo)
Peñarol   Fernando Morena (Peñarol, 18 goal)
1977
(Dettagli)
 
Nacional
(32º titolo)
Peñarol   Fernando Morena (Peñarol, 19 goal)
1978
(Dettagli)
 
Peñarol
(33º titolo)
Nacional   Fernando Morena (Peñarol, 36 goal)
1979
(Dettagli)
 
Peñarol
(34º titolo)
Nacional   Waldemar Victorino (Nacional, 19 goal)
1980
(Dettagli)
 
Nacional
(33º titolo)
Wanderers (M)   Jorge Siviero (Sud América, 19 goal)
1981
(Dettagli)
 
Peñarol
(35º titolo)
Nacional   Rubén Paz (Peñarol, 17 goal)
1982
(Dettagli)
 
Peñarol
(36º titolo)
Nacional   Fernando Morena (Peñarol, 17 goal)
1983
(Dettagli)
 
Nacional
(34º titolo)
Danubio   Arsenio Luzardo (Nacional, 13 goal)
1984
(Dettagli)
 
Central Español
(1º titolo)
Peñarol   José Villareal (Central Español, 18 goal)
1985
(Dettagli)
 
Peñarol
(37º titolo)
Wanderers (M)   Antonio Alzamendi (Peñarol, 13 goal)
1986
(Dettagli)
 
Peñarol
(38º titolo)
Peñarol   Juan Ramón Carrasco (Nacional, 11 goal)
  Gerardo Miranda (Defensor, 11 goal)
1987
(Dettagli)
 
Defensor
(2º titolo)
Nacional   Gerardo Miranda (Defensor, 13 goal)
1988
(Dettagli)
 
Danubio
(1º titolo)
Peñarol   Rubén Da Silva (Danubio, 23 goal)
1989
(Dettagli)
 
Progreso
(1º titolo)
Nacional   Johnny Miqueiro (Progreso, 7 goal)
  Diego Aguirre (Peñarol, 7 goal)
  Oscar Quagliata (Huracán Buceo, 7 goal)
1990
(Dettagli)
 
Bella Vista
(1º titolo)
Nacional   Adolfo Barán (Peñarol, 13 goal)
1991
(Dettagli)
 
Defensor
(3º titolo)
Nacional   Julio César Dely Valdés (Nacional, 16 goal)
1992
(Dettagli)
 
Nacional
(35º titolo)
River Plate Mont.   Julio César Dely Valdés (Nacional, 13 goal)
1993
(Dettagli)
 
Peñarol
(39º titolo)
Defensor Sporting   Wilmar Cabrera (Huracán Buceo, 12 goal)

Formato sudamericanoModifica

Per "formato sudamericano" si intende la formula adottata dal 1994 al 2002 (salvo il biennio 1997-1998) e strutturata nel sistema dei campionati di Apertura e Clausura. Il campione nazionale era determinato dalla finale tra le due squadre vincitrici dell'Apertura e del Clausura. Se una squadra vinceva entrambi i tornei, si laureava automaticamente campione nazionale.

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
finale
Vincitore Clausura Capocannoniere
1994
(Dettagli)
 
Peñarol
(40º titolo)
Defensor Sporting 1-1
1-1
1-2
Peñarol   Darío Silva (Peñarol, 19 goal)
1995
(Dettagli)
 
Peñarol
(41º titolo)
Peñarol 1-0
1-2
3-1
Nacional   Juan González (Nacional, 16 goal)
1996
(Dettagli)
 
Peñarol
(42º titolo)
Peñarol 1-0
1-1
Nacional   Juan González (Nacional, 13 goal)

Formato sudamericano 1997-1998Modifica

Nel 1997 fu previsto che il vincitore del torneo di Apertura dovesse disputare una semifinale contro la squadra che nella classifica aggregata tra Apertura e Clausura risultava con più punti. La vincente avrebbe giocato la finale con il vincitore del torneo di Clausura, da cui sarebbe uscito il campione nazionale.

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
semifinale
Primo nella
classifica
aggregata
Punteggio
finale
Vincitore Clausura Capocannoniere
1997
(Dettagli)
 
Peñarol
(43º titolo)
Nacional 2-3 Peñarol 1-0
3-0
Defensor Sporting   Pablo Bengoechea (Peñarol, 10 goal)
1998
(Dettagli)
 
Nacional
(36º titolo)
Nacional n.d. Nacional n.d. Nacional   Martín Rodríguez Alba (River Plate Mont., 13 goal)
  Rubén Sosa (Nacional, 13 goal)

Formato sudamericanoModifica

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
finale
Vincitore Clausura Capocannoniere
1999
(Dettagli)
 
Peñarol
(44º titolo)
Nacional 1-1
1-1
1-2
Peñarol   Gabriel Álvez (Nacional, 24 goal)
2000
(Dettagli)
 
Nacional
(37º titolo)
Nacional 1-0
1-1
Peñarol   Javier Ernesto Chevantón (Danubio, 33 goal)
2001
(Dettagli)
 
Nacional
(38º titolo)
Danubio 2-2
1-2
Nacional   Eliomar Marcón (Defensor Sporting, 21 goal)
2002
(Dettagli)
 
Nacional
(39º titolo)
Nacional 2-1
2-1
Danubio   Germán Hornos (Fénix (M), 25 goal)

Nuovo formato sudamericano entro un unico anno solareModifica

Nel 2003 l'AUF ha modificato la formula: la squadra vincitrice della semifinale tra il campione del torneo di Apertura e il campione del Clausura deve vedersela contro la squadra che, sommati i punti ottenuti nei due tornei, risulta prima nella classifica aggregata. La vincitrice della finale è campione nazionale.

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
semifinale
Vincitore Clausura Punteggio
finale
Primo nella
classifica
aggregata
Capocannoniere
2003
(Dettagli)
 
Peñarol
(45º titolo)
Nacional 0-1 Peñarol n.d. Peñarol   Alexander Medina (Liverpool (M), 22 goal)
2004
(Dettagli)
 
Danubio
(2º titolo)
Nacional 4-1 Danubio 0-1 Danubio   Alexander Medina (Nacional, 26 goal)
  Carlos Bueno (Peñarol, 26 goal)

Torneo Uruguay EspecialModifica

Nel 2005 l'AUF decise l'adozione del calendario europeo (da agosto a giugno) strutturato tra due anni solari, a partire da agosto dello stesso anno. Nella prima parte dell'anno, dunque, si disputò un torneo speciale (ma comunque valido come campionato) con girone di sola andata e vittoria al primo classificato.

Anno Campione Secondo posto Capocannoniere
2005
(Dettagli)
 
Nacional
(40º titolo)
Defensor Sporting   Pablo Granoche (Miramar Misiones, 16 goal)

Nuovo formato sudamericano tra due anni solariModifica

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
semifinale
Vincitore Clausura Punteggio
finale
Primo nella
classifica
aggregata
Capocannoniere
2005-2006
(Dettagli)
 
Nacional
(41º titolo)
Rocha 1-4
0-2
Nacional n.d. Nacional   Pedro Cardoso (Rocha, 17 goal)
2006-2007
(Dettagli)
 
Danubio
(3º titolo)
Danubio n.d. Danubio n.d. Danubio   Aldo Díaz (Tacuarembó, 15 goal)
2007-2008
(Dettagli)
 
Defensor Sporting
(4º titolo)
Defensor Sporting 2-1
0-0
Peñarol n.d. Defensor Sporting   Christian Stuani (Danubio, 19 goal)
  Richard Porta (River Plate Mont., 19 goal)
2008-2009
(Dettagli)
 
Nacional
(42º titolo)
Nacional 1-1
1-1
3-0
Defensor Sporting 2-1
2-1
Defensor Sporting   Líber Quiñones (Racing (M), 13 goal)
2009-2010
(Dettagli)
 
Peñarol
(46º titolo)
Nacional 2-0 Peñarol 0-1
1-1
Peñarol   Antonio Pacheco (Peñarol, 23 goal)
2010-2011
(Dettagli)
 
Nacional
(43º titolo)
Defensor Sporting 0-1 Nacional n.d Nacional   Santiago Damián García (Nacional, 23 goal)
2011-2012
(Dettagli)
 
Nacional
(44º titolo)
Nacional 1-0 Defensor Sporting n.d Nacional   Richard Porta (Nacional, 17 goal)
2012-2013
(Dettagli)
 
Peñarol
(47º titolo)
Peñarol 3-1 Defensor Sporting n.d Peñarol   Juan Manuel Olivera (Peñarol, 18 goal)
2013-2014
(Dettagli)
 
Danubio
(4º titolo)
Danubio 3-0 Wanderers (M) 0-0
2-2 (3-2 dcr)
Wanderers (M)   Héctor Acuña (Cerro, 20 goal)
2014-2015
(Dettagli)
 
Nacional
(45º titolo)
Nacional 3-2 (dts) Peñarol n.d Nacional   Iván Alonso (Nacional, 23 goal)
2015-2016
(Dettagli)
 
Peñarol
(48º titolo)
Peñarol 3-1 (dts) Plaza Colonia n.d Peñarol   Gastón Rodríguez (Wanderers (M), 19 goal)

  Junior Arias (Liverpool (M), 19 goal)

Campeonato Uruguayo Especial Modifica

Nel 2016 l'AUF ha organizzato un altro torneo di transizione[7], il secondo dopo quello del 2005, a seguito di una nuova modifica dei calendari nazionali che ha sancito il ritorno al formato corrispondente ad un unico anno solare a partire dalla stagione 2017[8]. Il campionato si è svolto nel secondo semestre dell'anno 2016 con il formato del girone all'italiana con sole gare di andata, la squadra con più punti al termine del torneo è stata dichiarata campione nazionale[7].

Anno Campione Secondo posto Capocannoniere
2016
(Dettagli)
 
Nacional
(46º titolo)
Wanderers (M)   Gabriel Fernández (Racing (M), 8 goal)

  Pablo Silva (Villa Española, 8 goal)

Formato sudamericanoModifica

Anno Campione Vincitore Apertura Punteggio
semifinale
Vincitore Clausura Punteggio
finale
Primo nella
classifica
aggregata
Capocannoniere
2017
(Dettagli)
 

Peñarol
(49º titolo)

Defensor Sporting 0-0

2-4 (dcr)

Peñarol n.d. Peñarol   Cristian Palacios (Wanderers (M) / Peñarol, 29 goal)
2018
(Dettagli)
 

Peñarol
(50º titolo)

Nacional 1-2 (dts) Peñarol n.d. Peñarol

Classifica delle vittorieModifica

Epoca amatorialeModifica

AUFModifica

FUFModifica

Consejo ProvisorioModifica

Epoca professionisticaModifica

TotaleModifica

AUFModifica

FUFModifica

Consejo ProvisorioModifica

La controversia sui titoli nazionaliModifica

Circa il computo dei titoli del Peñarol esiste un'annosa controversia tra questa società e i grandi rivali del Nacional, o meglio tra i rispettivi tifosi. I sostenitori del Nacional asseriscono infatti che CURCC e Peñarol siano da considerarsi due società distinte e che pertanto il numero dei campionati da esse vinti andrebbe conteggiato separatamente. In tal modo il Peñarol potrebbe vantare solo 47 (e non 52) titoli nazionali.

Nel 1913 la sezione sportiva della Central Uruguay Railway (CUR), la compagnia ferroviaria britannica cui apparteneva il CURCC, ricevette la proposta di cambiare il nome del club in CURCC Peñarol, in riferimento al sobborgo montevideano di Peñarol, sede di un importante nodo ferroviario e principale centro di attività della CUR; sempre qui avevano sede lo stadio e risiedeva la maggior parte dei tifosi. L'assemblea respinse la proposta, in quanto la compagnia non intendeva associare il proprio nome a quello di un sobborgo che, all'epoca, soffriva di una pessima fama.

Di fronte al rifiuto della CUR e dopo una petizione da parte dei tifosi, la sezione calcistica si distaccò dalla CUR il 13 dicembre 1913, mantenendo il nome CURCC Peñarol e continuando a militare nel campionato uruguaiano al posto della vecchia squadra subordinata alla CUR. Il 12 marzo 1914 la neonata società si ribattezzò "Club Atlético Peñarol" e sia l'AUF che il governo uruguaiano (Ministero dell'Interno) riconobbero il Peñarol quale continuazione del CURCC[9].

Secondo la ricostruzione ufficiale data dal Peñarol, la società nata nel 1913 dovrebbe essere vista come una prosecuzione dal punto di vista giuridico di quella preesistente, sulla base del fatto che il CURCC Peñarol prese il posto del CURCC nel campionato nazionale e, soprattutto, dato il riconoscimento compiuto dalla Federazione calcistica e dal governo nel 1914.

I sostenitori del Nacional ritengono invece che quella nata nel 1913 fosse una società nuova, anche dal punto di vista giuridico, così che il mero collegamento alla vecchia denominazione CURCC e il fatto che la relativa squadra prese il posto della precedente nel campionato nazionale non sarebbero elementi sufficienti a configurarla come una sua prosecuzione. Soprattutto, viene fatto notare che fino al 1915 continuò ad esistere una sezione calcistica della CUR, contemporaneamente a quando il Peñarol giocava i suoi primi campionati: ciò sarebbe sufficiente ad evidenziare l'erroneità dei riconoscimenti ufficiali della Federazione calcistica e del governo del 1914.

Il Peñarol ribatte tuttavia che la squadra esistita fino al 1915 presso la CUR era formata, in realtà, solo da alcuni dipendenti della società ferroviaria che disputavano occasionalmente partite di calcio a mero scopo ricreativo[10].

In passato, la controversia riguardava anche quale squadra dovesse considerarsi "el Decano" del calcio uruguaiano. Da un lato, il CURCC era stato fondato il 28 settembre 1891 e, come detto, si era trasformato in Peñarol il 13 dicembre 1913; dall'altro, il Nacional era nato il 14 maggio 1899. Dal 1976, tuttavia, la questione di quale tra i due club fosse il più antico dell'Uruguay passò in secondo piano: quell'anno, infatti, l'Albion, fondato il 1º giugno 1891, ma ritiratosi dall'attività calcistica nel 1909, si riaffiliò all'AUF, riconquistando il "titolo" di Decano.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Club Atlético Peñarol.

NoteModifica

  1. ^ Il campionato del 1904 non fu disputato per la guerra civile uruguaiana
  2. ^ (ES) Participantes de 2003, 10 febbraio 2003, La República. URL consultato il 26 aprile 2010.
  3. ^ a b (EN) Uruguay - List of Champions, Rsssf.com. URL consultato il 23 settembre 2009.
  4. ^ Il campionato del 1930 non fu giocato per concomitanza con i mondiali di calcio disputati in Uruguay.
  5. ^ Nel 1947, giunsero al secondo posto, a 21 punti, il Peñarol, il Rampla Juniors e il Defensor. Fu disposto uno spareggio tra le tre squadre, ma la partita tra il Rampla Juniors e il Defensor non fu disputata. Sul punto: (EN) Uruguay Championship 1947, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation. URL consultato il 7 aprile 2010.
  6. ^ Il campionato del 1948 non fu portato a conclusione a causa di uno sciopero dei calciatori
  7. ^ a b (ES) Campeonato Uruguayo Especial 2016, Auf.org.uy. URL consultato il 21 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).
  8. ^ (ES) AUF: Asamblea aprobó nuevo formato de campeonato y calendario para 2017, Futbol.com.uy, 28 agosto 2015. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  9. ^ (ES) Por la verdad, Carbonero.com. URL consultato il 24 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2009).
  10. ^ (EN) Uruguay - List of Champions, RSSSF. URL consultato il 24 luglio 2009.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio