Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aldanofito
Immagine di Aldanophyton antiquissimum mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Genere Aldanophyton
Specie A. antiquissimum
Nomenclatura binomiale
Aldanophyton antiquissimum
Krishtofovich, 1953
Nomi comuni

Aldanofito

L'aldanofito (Aldanophyton antiquissimum Krishtofovich, 1953) è una pianta estinta, risalente al Cambriano medio (circa 505 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Siberia e potrebbero rappresentare i più antichi resti di una pianta terrestre.

Indice

DescrizioneModifica

I fossili di aldanofito consistono in alcune impronte carboniose lunghe fino a 15 centimetri, munite di strutture simili a foglie disposte a spirale, larghe quasi un centimetro. La descrizione ad opera di Afrikan Nikolaevich Krishtofovich (1953) illustra strutture vascolari lungo l'intera impronta, ma nessuna prova di sporangi terminali come nelle psilopsidi. In generale, i fossili di aldanofito ricordano un piccolo licopodio, con tanto di foglioline a spirale.

ClassificazioneModifica

I resti di questa pianta sono decisamente enigmatici: descritti per la prima volta nel 1953, furono considerati la prova dell'esistenza, già nel Cambriano, di antichissime piante terrestri. In realtà la conservazione frammentaria e sotto forma di pellicola carboniosa non permette di evidenziare alcuna struttura tipica delle piante terrestri. Si è ipotizzato che Aldanophiton fosse un'alga, probabilmente simile (se non addirittura identica) al genere Margaretia, rinvenuto in strati del Cambriano medio dello Utah da Charles Doolittle Walcott.

BibliografiaModifica

  • Krishtofovich, A., 1953. Doklady Acad. Sci. U.S.S.R., 91, 1 377-1 379. (Aldanophyton in the Cambrian of Siberia.)

Collegamenti esterniModifica