Apri il menu principale

Aldo Schiavone

storico, docente e saggista italiano

Aldo Schiavone (Pomigliano d'Arco, 5 dicembre 1944) è uno storico, docente e saggista italiano.

Indice

BiografiaModifica

Studi e carriera accademicaModifica

Si laurea in Giurisprudenza a Napoli nel 1966. Dallo stesso anno, e fino al 1980, è assistente e poi professore incaricato nelle università di Napoli, di Bari e di Pisa. Dal 1980 al 2005 è professore, prima straordinario e poi ordinario, di diritto romano nelle università di Bari e di Firenze. Dal 2005 è stato professore della medesima materia presso l'Istituto Italiano di Scienze Umane (SUM) e poi, dal 2012, dopo la fusione dell'Istituto con la Scuola Normale Superiore, professore presso questa Scuola, fino al collocamento a riposo per limiti di età dal 2015.

Dallo stesso anno è Principal Investigator[1] di un progetto di ricerca europeo (ERC Advanced Grant) su Scriptores iuris Romani. Texts and Thought[2], che si svolge presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Incarichi, riconoscimenti e attività pubblicisticaModifica

Inchiesta giudiziaria e proscioglimentoModifica

È rimasto coinvolto in due procedimenti penali a suo carico, collegati all'attività di Rettore dell'Istituto italiano di scienze umane, in entrambi i quali è stato completamente assolto.

Il primo[4], per abuso d'ufficio e divulgazione di segreto d'ufficio (per alcune chiamate di professori al Sum), iniziato nel 2007, si è concluso il 15 novembre 2012 con sentenza di assoluzione piena, per insussistenza del fatto, emessa dalla prima sezione penale del Tribunale di Firenze, e non appellata dalla Procura della Repubblica[5].

Il secondo[6], per peculato e abuso d'ufficio (presunti viaggi e cene personali), iniziato nel 2009, aveva portato a una prima condanna nel 2016 a due anni e quattro mesi (con interdizione perpetua dai pubblici uffici e obbligo del versamento di una provvisionale immediatamente esecutiva di cinquemila euro[7]) e si è concluso il 13 dicembre 2018. La Corte d’Appello di Firenze, su richiesta della Procura Generale, ha prosciolto il professor Aldo Schiavone da ogni accusa «perché il fatto non sussiste», come riportato da tre articoli sul Corriere della Sera del 15 dicembre 2018: il primo[8], a firma di Ernesto Galli della Loggia, ripercorre la vicenda sino al recente esito; il secondo[9], a firma di Ferruccio Pinotti, delinea il profilo del professor Schiavone e quello dell'Istituto italiano di scienze umane; il terzo[10], a firma di Elvira Serra, riassume ulteriormente i fatti e riporta alcune dichiarazioni di commento da parte del professor Schiavone. Gli avvenimenti sono stati documentati anche da: la Repubblica, cronaca di Firenze, 14 dicembre 2018, p.5; Corriere della Sera, 16 dicembre, p. 26.

Tutta l'inchiesta, condotta dal pm Giulio Monferini, si è quindi rivelata infondata. Essa era nata da una segnalazione su un presunto spreco di denaro pubblico per oltre tre milioni di euro, che si presumeva fossero stati spesi dall'imputato in missioni e soggiorni in Italia e all'estero (in Turchia, Francia, Stati Uniti) con amici, mogli e parenti; era stato anche ipotizzato il noleggio di una limousine a Los Angeles per un convegno mai avvenuto, oltre a cene a Firenze alla Cantinetta Antinori e alla Trattoria Da Lino, a Venezia all'Harry's bar e a Capri: tutti eventi che sarebbero stati fatti passare per appuntamenti di lavoro. Erano state presunte, inoltre, richieste di rimborso di spese non aventi alcuna attinenza con le attività dell'Istituto di Scienze Umane, come l'acquisto di romanzi gialli, guide turistiche e bouquet di fiori. Era stato poi affermato che dalle indagini fosse emersa l'assunzione di amici e parenti in piena violazione della normativa sul reclutamento di dipendenti negli uffici pubblici.[11]

È tuttora in corso un procedimento innanzi alla Corte dei Conti per presunti danni erariali; in primo grado, nel dicembre 2016, vi è stata una condanna al pagamento di circa 50 mila euro[12]. Il giudizio d'appello si sta ancora svolgendo.

Infine, la principale accusatrice del professor Schiavone, la professoressa Lucia Lazzerini, è stata condannata nel 2017 dalla prima sezione civile del Tribunale di Firenze (procedimento n.14460/2013, sentenza n. 2979/2017) a un risarcimento di 5 mila euro, oltre al pagamento delle spese legali, per aver diffamato in alcuni suoi scritti di denuncia il professor Schiavone.

OpereModifica

  • Studi sulle logiche dei giuristi romani, Napoli, Jovene, 1971.
  • Analisi marxista e società antiche (a cura di, con L. Capogrossi Colognesi e A. Giardina), Roma, Editori Riuniti, 1974.
  • Nascita della giurisprudenza, Roma-Bari, Laterza, 1976.
  • Storiografia e critica del diritto, Bari, De Donato, 1980; trad. spagnola Madrid, Editoriales Reunidas, 1981.
  • Società romana e produzione schiavistica (a cura di, con A. Giardina), 3 voll., Roma - Bari, Laterza, 1981.
  • Alle origini del diritto borghese. Hegel contro Savigny, Roma-Bari, Laterza, 1984; trad. spagnola Madrid, Editoriales Reunidas, 1986.
  • Giuristi e nobili nella Roma repubblicana, Roma-Bari, Laterza, 1987.
  • Storia di Roma (a cura di), 7 voll.,Torino, Einaudi, 1988-1993.
  • Stato e cultura giuridica in Italia dall'Unità alla Repubblica (a cura di), Roma - Bari, Laterza, 1990.
  • Linee di storia del pensiero giuridico romano, Torino, Giappichelli, 1994.
  • Ai confini della storia (insieme a Jean Pierre Vernant), Torino, Einaudi, 1995.
  • La storia spezzata. Roma antica e occidente moderno, Roma-Bari, Laterza, 1996; trad. americana, Cambridge Mass., Harvard University Press, 2000, rist. 2002; trad. francese Parigi, Belin, 2003, rist. 2003; trad. brasiliana São Paulo, São Paulo University Press, 2005.
  • Italiani senza Italia, Torino, Einaudi, 1998.
  • I conti del comunismo, Torino, Einaudi, 1999.
  • Storia di Roma, ed. minor (a cura di, con A. Giardina), Torino, Einaudi 1999.
  • Diritto privato romano. Un profilo storico (a cura di), Torino, Einaudi 2003; II ed. 2010.
  • Storia del diritto romano e linee di diritto privato (a cura di), Torino, Giappichelli 2005, II ed. 2011.
  • Ius. L'invenzione del diritto in Occidente, Torino, Einaudi, 2005; II ed. rivista Einaudi 2017. Traduzione francese Parigi, Belin, 2008; rist. 2011. Trad. americana Cambridge Mass, Harvard University Press, 2012; trad. spagnola Buenos Aires, Adriana Hidalgo Editora, 2009.
  • Storia e destino, Torino, Einaudi, 2007, trad. francese Parigi, Belin, 2009; trad. spagnola Buenos Aires - Madrid 2014.
  • Testi e problemi del giusnaturalismo romano (a cura di, con D. Mantovani), Pavia 2007.
  • L'Italia contesa. Sfide politiche ed egemonia culturale, Roma-Bari, Laterza, 2009; rist. 2010.
  • Pensare l'Italia, insieme a Ernesto Galli della Loggia, Torino, Einaudi, 2011 - ISBN 978-88-06-20579-9
  • Spartaco. Le armi e l'uomo, Torino, Einaudi, 2011; rist. 2016 - ISBN 978-88-06-19667-7; trad. americana Cambridge Mass., Harvard University Press, 2012; trad. francese Paris 2014; trad. araba Abu Dhabi 2018.
  • Non ti delego. Perché gli Italiani non credono più nella loro politica, Milano, Rizzoli, 2013.
  • Ponzio Pilato. Un enigma tra storia e memoria, Einaudi, Torino, 2016; rist. 2017; trad. francese Paris, Fayard, 2016; trad. americana Norton New York - London 2017; trad. spagnola, Madrid 2019.
  • Storia giuridica di Roma (a cura di), Torino, Giappichelli, 2016.
  • Giuristi romani e storiografia moderna (a cura di), Torino, Giappichelli, 2017.
  • Quintus Mucius Scaevola. Opera (con J.-L. Ferrary, E. Stolfi), Roma l'Erma di Bretschneider, 2018.

NoteModifica

  1. ^ "Platinum", in Quadrimestrale del “ Sole 24 Ore”, 2018, anno 11, 31, luglio 2018.
  2. ^ Sapienza ERC Principal Investigators | Sapienza Università di Roma, su www.uniroma1.it. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  3. ^ Scheda decorato, su Onorificenze, Presidenza della Repubblica italiana, 28 novembre 2005. URL consultato il 2 aprile 2017.
  4. ^ Indagini su un prof Archiviato il 28 ottobre 2012 in Internet Archive., Il Foglio, 7/10/2011; Le cene troppo eleganti del SUM[collegamento interrotto] - Il Fatto quotidiano, 1/10/2011; Abuso d'ufficio e spreco di denaro pubblico. Nei guai a Firenze un docente ed esponente Pd, Il Fatto quotidiano, 23/09/2011; Terremoto al SUM. Otto indagati: peculato, truffa e abuso d'ufficio, Il Giornale, 23/09/2011;Regali, viaggi e cene a spese dell'università Sum, La Repubblica, 22/09/2011; La Finanza al Sum. Schiavone: «Lascio», Corriere della Sera, 14/07/2009
  5. ^ Concorsi truccati al Sum, tutti assolti - Il Corriere Fiorentino, 15/11/2012; Reclutamento dei docenti Schiavone & C. tutti assolti - La Repubblica, 16/11/2012; Reclutamento dei docenti Schiavone & C. tutti assolti, Repubblica, 16/11/2012
  6. ^ Aldo Schiavone a processo per peculato, La Nazione, 14 giugno 2012
  7. ^ [1] - Il Corriere Fiorentino, 23/12/2016;
  8. ^ Ernesto Galli della Loggia, Le accuse e i fondi negati ad Aldo Schiavone: così muore l'eccellenza|Chi è: il ritratto, su Corriere della Sera, 14 dicembre 2018. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  9. ^ Ferruccio Pinotti, Chi è Aldo Schiavone, il professore al centro della vicenda del Sum, su Corriere della Sera, 15 dicembre 2018. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  10. ^ Elvira Serra, Il professor Schiavone travolto dalle accuse: «Il pm non ha mai voluto vedermi», su Corriere della Sera, 15 dicembre 2018. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  11. ^ "Regali, viaggi e cene" a spese dell'università Sum - Firenze - Repubblica.it, in Firenze - La Repubblica. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  12. ^ [2] - la Repubblica, 15/12/2016;

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN93234236 · ISNI (EN0000 0001 1031 2110 · LCCN (ENn78029891 · GND (DE138574448 · BNF (FRcb120286938 (data) · NLA (EN35731404 · BAV ADV10212420