Apri il menu principale
Aleksandra Krunić
Krunic RG19 (9) (48199145211).jpg
Aleksandra Krunić nel 2019
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 163 cm
Peso 53 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 274 - 186 (59,57%)
Titoli vinti 1 WTA, 1 WTA 125s, 9 ITF
Miglior ranking 39ª (18 giugno 2018)
Ranking attuale 103ª (22 luglio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2019)
Francia Roland Garros 2T (2019)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open 4T (2014)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2016)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 142 - 113 (55,69%)
Titoli vinti 4 WTA, 6 ITF
Miglior ranking 43ª (24 aprile 2017)
Ranking attuale 47ª (22 luglio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2018)
Francia Roland Garros 3T (2016)
Regno Unito Wimbledon 3T (2016)
Stati Uniti US Open 3T (2015)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 22 luglio 2019

Aleksandra Krunić (in serbo: Александра Крунић) (Mosca, 15 marzo 1993) è una tennista serba. In singolare ha raggiunto la posizione n° 45 del ranking l'8 gennaio 2018; mentre nel doppio la posizione n° 43 il 24 aprile 2017. In carriera ha vinto tre tornei WTA: uno in singolare e due nel doppio. Nei Grand Slam vanta un quarto turno raggiunto nell'US Open 2014.

CarrieraModifica

Nata da genitori serbi emigrati in Russia dove tuttora risiede, ha una sorella di nome Anastasia.

Vanta quindici titoli ITF, di cui nove nel singolare e sei nel doppio. Il 25 aprile 2009 debuttò in Fed Cup in un match contro la Spagna, precisamente nel doppio insieme ad Ana Jovanović contro Lourdes Domínguez Lino e Nuria Llagostera Vives, incontro non completato. Per quanto riguarda la sua carriera giovanile vanta una finale all'Australian Open 2009 nel doppio disputato insieme alla polacca Sandra Zaniewska.

Il suo debutto nel WTA Tour avvenne al Banka Koper Slovenia Open 2010, nel torneo di doppio insieme alla connazionale e allora nº 2 del mondo Jelena Janković, perdendo alle semifinali.

In singolare entra per la prima volta tra le Top 100 nel 2015; mentre in doppio nel 2013.

2016Modifica

Inizia l'anno alla 96ª posizione del ranking. Decide di partecipare al torneo di Shenzhen Open dove viene eliminata al primo turno dalla testa di serie n° 1, Agnieszka Radwańska, per 4-6 3-6. Nel doppio ha più fortuna: in coppia con Çağla Büyükakçay sono teste di serie n° 4 e guadagnano così il bye bye. Al secondo turno sfruttano il ritiro da parte della coppia Linette/Kailin; al quarto turno superano la coppia cinese Chen/Shuai per 10-0 nel set decisivo. Vengono poi eliminate in semifinale da un'altra coppia cinese Saisai/Yifan, teste di serie n° 1, per 6-7 3-6. Si presenta al primo Grand Slam della stagione, l'Australian Open, dove viene eliminata con facilità da Eugenie Bouchard per 3-6 4-6. A Miami non riesce a superare le qualificazioni. Al Volvo Car Open tenutosi a Charleston, superate le qualificazioni, viene sconfitta dalla 10ª testa di serie, Samantha Stosur, con un doppio 4-6. Prende parte all'Istanbul Cup dove viene nettamente sconfitta con un doppio 0-6 da Anastasija Sevastova. Al Morocco Tennis Tour, Rabat Open, superate le qualificazioni, si rifà su Anastasija Sevastova superandola per 6-3 6-2; sconfigge la 2° testa di serie, Ekaterina Makarova, per 6-2 6-2; per poi perdere contro Marina Eraković per 4-6 4-6. In doppio fa meglio riuscendo a vincere il trofeo insieme a Xenia Knoll.

Si presenta alle qualificazioni del Roland Garros, ma non riesce a superarle venendo eliminata al primo turno. In doppio raggiunge il terzo turno insieme a Mirjana Lučić-Baroni dove perdono contro la coppia cinese Saisai/Yifan per 5-7 5-7. Superate le qualificazioni del s-Hertogenbosch Open, sconfigge al primo turno Mirjana Lučić-Baroni per 7-6 6-1, per poi perdere contro Elise Mertens per 4-6 6-7. In doppio si spinge fino alla finale, nella quale, in coppia con Xenia Knoll, viene sconfitta netta per 1-6 1-6 dalle teste di serie n° 1, Švedova/Kalašnikova. Nel torneo di Birmingham non riesce a superare le qualificazioni venendo sconfitta all'ultimo atto. In doppio, insieme a Alicja Rosolska, viene sconfitta al primo turno per 6-7 6-7 dalla coppia Kudrjavceva/King.

A Wimbledon è costretta a giocare le qualificazioni. Dopo averle superate, viene sconfitta da Monica Niculescu per 1-6 4-6. In doppio, insieme alla connazionale Jelena Janković, raggiunge il terzo turno dove vengono sconfitte con un doppio 4-6 dalla coppia Peschke/Grönefeld. A Bucarest viene eliminata dalla 2ª testa di serie, Sara Errani, per 3-6 2-6. Prende parte allo Swedish Open dove dopo aver superate agevolmente le qualificazioni, viene eliminata al primo turno da Sara Sorribes Tormo per 2-6 6-3 2-6. In doppio, in coppia con Xenia Knoll, perde contro la coppia svedese Celik/Peterson per 8-10 nel set decisivo.

Partecipa alla Olimpiadi dove viene sconfitta al primo turno da Kristina Mladenovic per 1-6 4-6. In doppio, in coppia con Jelena Janković, viene sconfitta al primo turno dalla coppia Watson/Konta per 2-6 1-6.

Partecipa all'ultimo Grand Slam della stagione, l'US Open. Superate le qualificazioni, perde malamente al primo turno contro la giocatrice di casa Nicole Gibbs la quale le lascia solamente un game (1-6 0-6). In doppio non fa meglio: viene eliminata al primo turno, insieme a Andreea Mitu, dalla coppia Parra Santonja/Erakovićper 6-2 2-6 0-6. Al Japan Open dà forfait in singolare giocando solamente nel doppio. Fa coppia con Kateřina Siniaková spingendosi fino in semifinale dove vengono eliminate dalle giapponesi Ninomiya/Aoyama le quali le sconfiggono per 4-10 nel terzo set. Prende parte al WTA Tokyo dove viene eliminata al terzo turno di qualificazione. In doppio, insieme a Jessica Moore, viene eliminata nei quarti di finale dalle americane, teste di serie n° 3, Kops-Jones/Spears, per 2-6 6-7. Al Wuhan Open viene sconfitta nel primo turno di qualificazioni; mentre nel doppio, insieme a Kateřina Siniaková, arriva fino ai quarti di finale dove viene sconfitta dalle 5° teste di serie, Mattek-Sands/Šafářová, per 3-6 4-6. Al China Open non supera nuovamente le qualificazioni. In doppio, insieme a Siniakova, perde al terzo turno contro le teste di serie n° 1, Garcia/Mladenovic, per 7-10 nel set decisivo. Partecipa all'Hong Kong Open dove, dopo aver superato le qualificazioni e Luksika Kumkhum al primo turno per 6-1 6-0, perde contro la connazionale, nonché testa di serie n° 7, Jelena Janković, per 4-6 3-6.

Termina l'anno alla 147ª posizione del ranking in singolare, mentre al 47º posto in doppio.

2017: primo titolo WTAModifica

Si presenta al Brisbane International dove, dopo aver superato le qualificazioni senza particolari difficoltà, viene estromessa al primo turno da Ashleigh Barty con un doppio 2-6. In doppio, insieme ad Oksana Kalašnikova, viene eliminata al primo turno dalla coppia americana Rogers/Falconi per 8-10 nel terzo set. All'Australian Open non va oltre il secondo turno di qualificazioni. In doppio, sempre in coppia con la tennista georgiana, viene sconfitta nettamente dalla coppia Krajicek/Dabrowski per 4-6 0-6. Non fa meglio nemmeno a Taiwan dove, superate le qualificazioni, viene sconfitta da Lucie Šafářová per 3-6 4-6. In doppio è testa di serie n° 3, ma viene eliminata nel set decisivo, insieme a Kalasnikova, dalla coppia Peangtarn Plipuech/Lee Ya-hsuan. In Ungheria, all'Hungarian Ladies Open, viene eliminata nel primo turno di qualificazioni. In doppio, insieme alla connazionale Nina Stojanović, raggiunge la semifinale dove viene sconfitta dalla coppia Kalašnikova/Su-wei con un doppio 2-6. Decide di prendere parte al Malaysian Open dove non ha fortuna venendo sconfitta da Han Xinyun per 5-7 1-6. In doppio, nuovamente in coppia con la connazionale Stojanovic, viene sconfitta al primo turno dalla coppia Melichar/Ninomiya per 1-6 4-6. Si presenta a Miami dove non supera le qualificazioni; mentre in doppio, insieme a Xenia Knoll, viene eliminata nel set decisivo per 9-11 dalla coppia Aoyama/Zhaoxuan. Fa meglio a Charleston dove supera le qualificazioni, per poi venire eliminata dall'11° testa di serie, Mirjana Lučić-Baroni, per 1-6 6-4 3-6. In doppio, in coppia con Danka Kovinić, viene estromessa subito dalla coppia ceca Hradecká/Siniaková per 4-6 5-7. Fa meglio nella Copa Colsanitas. Qui raggiunge i quarti di finale sconfiggendo Mariana Duque Mariño per 6-2 6-4 e Sílvia Soler Espinosa per 6-0 7-5; per poi venire sconfitta dalla 4ª testa di serie, Lara Arruabarrena Vecino, per 5-7 7-5 2-6. In doppio è testa di serie n° 1 insieme a Kateřina Siniaková. Ripete i quarti di finale del singolare venendo sconfitta dalla coppia Seguel/Pella per 7-10 nel terzo set. Nel Rabat Open supera le qualificazioni per poi perde per 2-6 6-7 contro Jaroslava Švedova. In doppio, insieme a Dar'ja Gavrilova, raggiunge la semifinale, dove perde contro le teste di serie n° 1, Babos/Sestini Hlaváčková, per 6-7 3-6.

Si presenta al Roland Garros senza riuscire a superare le qualificazioni. In doppio, insieme ad Ajla Tomljanović, raggiunge il secondo turno dove viene sconfitta dalle teste di serie n° 1, Šafářová/Mattek-Sands, per 7-6 4-6 4-6. L'11 giugno vince il suo primo torneo WTA: il Bol Open. Qui sconfigge in ordine: Sara Sorribes Tormo per 7-5 6-4, Vol'ha Havarcova per 6-0 6-4, Ivana Jorović per 6-3 6-1 e Beatriz Haddad Maia per 1-6 6-2 6-0. In finale usufruisce del ritiro durante il match da parte di Alexandra Cadanțu su un risultato di 6-3 3-0 per la tennista serba.

A Wimbledon non riesce a ripetere il risultato ottenuto l'anno precedente ne in singolare ne in doppio. In singolare viene eliminata nelle qualificazioni all'ultimo atto, mentre in doppio, in coppia con Kateryna Bondarenko, viene eliminata al secondo turno dalla coppia Vondroušová/Bellis per 2-6 4-6. Allo Swiss Open viene eliminata dalla 2ª testa di serie, Kiki Bertens, per 3-6 1-6. In doppio non va meglio: insieme ad Irina Chromačëva viene eliminata per 5-7 6-7 dalla coppia Najdenova/Lister. Prende parte all'Open di Svezia dopo aver superato Cornelia Lister per 6-1 6-2 e Viktorija Tomova per 7-5 6-4, perde per 4-6 nel terzo set contro Elise Mertens. In doppio, insieme a Knoll, si spinge fino alla semifinale dove viene sconfitta da Krejčíková/Irigoyen per 0-6 6-1 4-10. A Cincinnati, superate le qualificazioni al terzo set, sconfigge la testa di serie n° 12, Jeļena Ostapenko, per 6-4 6-2; per poi perdere contro Carla Suárez Navarro con un doppio 2-6. Non riesce ad andare oltre le qualificazioni nel Connecticut Open.

Nell'ultimo Grand Slam della stagione, l'US Open, sconfigge Johanna Konta, 7° testa di serie, per 4-6 6-3 6-4, e Ajla Tomljanović per 6-3 6-2; perde poi contro la 30° testa di serie, Julia Görges, con un doppio 3-6. In doppio con Kirsten Flipkens, viene sconfitta da Su-wei/Niculescu, 12° teste di serie, per 2-6 4-6. Si spinge fino ai quarti di finale nel Japan Open, dove supera Kimiko Date con un doppio 6-0 e Alison Riske, 7° testa di serie, per 6-3 6-4. Nel turno successivo viene sconfitta da Miyu Katō per 1-6 3-6. Anche in doppio, insieme a Bondarenko, raggiunge i quarti di finale dove viene sconfitta dalla coppia Soylu/Mertens per 5-10 nel terzo set. Il 23 settembre raggiunge la seconda finale di un torneo WTA, stavolta si tratta del Guangzhou Open. SUpera senza grandi problemi: Lesja Curenko, testa di serie n° 4, per 6-3 6-4; Mona Barthel per 6-4 6-0; Rebecca Peterson per 6-1 6-1 e Yanina Wickmayer per 6-3 6-3. Perde contro la giocatrice di casa Zhang Shuai, nonché 2° testa di serie, con un punteggio di 2-6 6-3 2-6. In doppio, in coppia con Aleksandra Panova, viene sconfitta dalla coppia nipponica Sawayanagi/Namigata per 7-10 nel terzo set. È testa di serie n° 6 nel Tashkent Open. Qui sconfigge Richèl Hogenkamp per 7-6 6-0 e Jana Čepelová per 6-2 1-6 6-3. Perde nei quarti di finale contro Vera Zvonarëva per 4-6 3-6. In doppio, in coppia con Bondarenko, è testa di serie n° 3. Usufruisce dal ritiro nei quarti di finale della coppia Kalinskaja/Rodina per venire poi sconfitta in semifinale dalla coppia testa di serie n° 2, Hibino/Kalašnikova, per 10-12 nel terzo set.

Chiude l'anno al 55º posto mondiale migliorando il ranking di ben 92 posizioni; mentre in doppio scende alla posizione n° 76.

2018: Top 50Modifica

Inizia la nuova stagione prendendo parte al Brisbane International. Qui supera Carina Witthöft per 7-5 7-6(2) e la testa di serie n° 1, Garbiñe Muguruza, la quale è costretta al ritiro a causa dei crampi su un risultato di 5-7 7-6(3) 1-2 in favore della tennista spagnola. Nei quarti di finale viene sconfitta dalla 7ª testa di serie, Anastasija Sevastova, per 2-6 4-6. Grazie a questo risultato diventa la tennista n° 45 del mondo, migliorando così il suo best ranking. All'Australian Open viene sconfitta al primo turno da Anett Kontaveit, testa di serie n° 32, per 4-6 5-7. In coppia con Kateryna Bondarenko supera agevolmente il primo turno sconfiggendo con un doppio 6-2 la coppia Vichljanceva/Rodionova. Perde nel secondo turno contro Stojanović/Golubic per (0)6-7 2-6.

Parte al Qatar Open dove viene sconfitta al primo turno da Barbora Strýcová con un doppio 4-6. Sempre in coppia con Bondarenko, supera Kičenok/Rodionova per 6-4 1-6 10-8 e Hao-ching/Zhaoxuan, 7° teste di serie, per 3-6 6-4 10-6. Perde nei quarti di finale contro Dabrowski/Ostapenko per 3-6 4-6. Nell'Hungarian Ladies Open è testa di serie n° 7. Supera Georgina García Pérez per 6-2 6-4, per poi perdere a sorpresa nel secondo turno contro Johanna Larsson per 3-6 1-6. In doppio, insieme a Xenia Knoll, supera Voráčová/Smith, teste di serie n° 2, per 6-4 0-6 10-4; per poi perdere per 4-6 3-6 contro Stollár/García Pérez.

Nei Mandatory non va oltre il primo turno: a Indian Wells viene sconfitta da Irina-Camelia Begu per 6-3 4-6 1-6; mentre a Miami viene superata da Maria Sakkarī per 5-7 1-6. Per quanto riguardo il doppioin entrambi raggiunge il terzo turno: a Indian Wells, insieme a Bondarenko, viene sconfitta dalle 4° teste di serie, Mladenovic/Babos, per 1-6 5-7; mentre a Miami, sempre in coppia con la tennista ucraina, viene sconfitta da Hao-ching/Chan, 2° teste di serie, per 3-6 6-1 7-10. A Charleston supera con un doppio 6-2 Bethanie Mattek-Sands; per poi perde contro la futura campionessa, Kiki Bertens, nonché 12° testa di serie, per 4-6 2-6. Insieme a Bondarenko arriva in semifinale dove si arrende alla coppia Kudrjavceva/Srebotnik, le quali le superano con un punteggio di 5-7 2-6. Si presenta all'Istanbul Open dove, dopo aver superato al terzo set per 6-4 Ekaterina Makarova, perde contro Maria Sakkarī per 3-6 1-6. In doppio, insieme a Bondarenko, è testa di serie n° 1. Dopo aver sconfitto con un doppio 6-3 la coppia Olmos/Krawczyk, si ritirano nel turno successivo senza scendere in campo.

CuriositàModifica

  • La Krunic è la tennista che ha giocato contro Kimiko Date nell'ultima partita in assoluto della longeva campionessa giapponese, disputata nel settembre 2017 al Wta di Tokyo. La tennista serba ha vinto il match con un doppio 6-0.
  • La Krunic ha affrontato agli Internazionali BNL d'Italia nel 2018 Roberta Vinci nella sua ultima partita. Aleksandra ha vinto con un punteggio di 2-6 6-0 6-3.

Statistiche WTAModifica

SingolareModifica

Vittorie (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 11 giugno 2017   Bol Open, Bol Cemento   Alexandra Cadanțu 6-3, 3-0 rit.
2. 17 giugno 2018   Libéma Open, 's-Hertogenbosch Erba   Kirsten Flipkens 6(0)-7, 7-5, 6-1

Sconfitte (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 23 settembre 2017   Guangzhou International Women's Open, Canton Cemento   Zhang Shuai 2-6, 6-3, 2-6

DoppioModifica

Vittorie (4)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (3)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversari in finale Punteggio
1. 13 settembre 2014   Tashkent Open, Tashkent Cemento   Kateřina Siniaková   Margarita Gasparjan
  Aleksandra Panova
6-2, 6-1
2. 29 aprile 2016   Grand Prix SAR La Princesse Lalla Meryem, Rabat Terra rossa   Xenia Knoll   Tatjana Maria
  Raluca Olaru
6-3, 6-0
3. 12 gennaio 2019   Sydney International, Sydney Cemento   Kateřina Siniaková   Eri Hozumi
  Alicja Rosolska
6-1, 7-6(3)
4. 16 giugno 2019   Libéma Open, 's-Hertogenbosch Erba   Shūko Aoyama   Lesley Kerkhove
  Bibiane Schoofs
7-5, 6-3

Sconfitte (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (2)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversari in finale Punteggio
1. 27 luglio 2013   Baku Cup, Baku Cemento   Eléni Daniilídou   Iryna Burjačok
  Oksana Kalašnikova
6-4, 6(3)-7, [4-10]
2. 11 giugno 2016   Ricoh Open, 's-Hertogenbosch Erba   Xenia Knoll   Oksana Kalašnikova
  Jaroslava Švedova
1-6, 1-6

Statistiche ITFModifica

SingolareModifica

Vittorie (9)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (3)
Torneo $25.000 (3)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (3)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 6 luglio 2008   ITF Women's Circuit Prokuplje, Prokuplje Terra rossa   Tanya Germanlieva 6-4, 6-1
2. 29 agosto 2009   Velenje Open, Velenje Terra rossa   Nika Ožegović 6-3, 6-1
3. 18 ottobre 2009   Babin Kuk Open, Ragusa Terra rossa   Karin Morgošová 6-0, 6-3
4. 10 gennaio 2010   Blossom Cup, Quanzhou Cemento   Zhou Yimiao 6-3, 7-5
5. 23 maggio 2010   Summer Cup, Mosca Terra rossa   Natalia Ryzhonkova 6-4, 4-6, 6-2
6. 24 giugno 2012   Lenzerheide Open, Lenzerheide Terra rossa   Chiara Scholl 6-3, 6-3
7. 10 marzo 2013   Women's ITF Irapuato Club de Golf Santa Margarita, Irapuato Terra rossa   Ol'ha Savčuk 7-6(4), 6–4
8. 7 settembre 2013   Trabzon Cup, Trebisonda Cemento   Stéphanie Foretz 1-6, 6-4, 6-3
9. 20 dicembre 2014   Ankara Cup, Ankara Cemento (i)   Akgul Amanmuradova 3-6, 6-2, 7-6(6)

DoppioModifica

Vittorie (6)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (2)
Torneo $25.000 (3)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 11 luglio 2009   ITF Women's Circuit Prokuplje, Prokuplje Terra rossa   Ema Polić   Aleksandra Josifoska
  Cristina Stancu
6-2, 7-6(3)
2. 23 giugno 2012   Lenzerheide Open, Lenzerheide Terra rossa   Ana Vrljić   Ksenija Lykina
  Isabella Šinikova
6-2, 6-4
3. 26 aprile 2013   ITF Womens Tennis Club de Tunis, Tunisi Terra rossa   Katarzyna Piter   Réka Luca Jani
  Eugenija Paškova
6-2, 3-6, [10-8]
4. 10 agosto 2013   ITF Women's Circuit Izmir, Smirne Cemento   Katarzyna Piter   Kristi Boxx
  Abigail Guthrie
6-2, 6-2
5. 13 settembre 2013   Trabzon Cup, Trebisonda Cemento   Oksana Kalašnikova   Ani Amiraghyan
  Dalila Jakupovič
6-2, 6-1
6. 26 luglio 2014   Powiat Poznański Open, Sobota Terra rossa   Barbora Krejčíková   Anastasyja Vasyl'eva
  Maryna Zanevs'ka
3-6, 6-0, [10-6]

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

SingolareModifica

Torneo 2013 2014 2015 2016 V-S
Tornei del Grande Slam
Australian Open A A 1T 1T 0-2
Open di Francia A A 1T Q1 0-1
Wimbledon A A 3T 2-1
US Open 1T 4T 1T 3-3
Totale 0-1 3-1 2-4 0-1 5-7

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica